in

Xiaomi 12 Pro dimostra che gli americani hanno bisogno di più opzioni Android

Una foto di una persona con in mano lo Xiaomi 12 Pro

Xiaomi 12 Pro è uno smartphone Android impressionante che non troverai negli Stati Uniti
foto: Firenze Ion / Gizmodo

Android ha sempre offerto la possibilità di scelta ai propri utenti. Ma poiché sempre più aziende non riescono a produrre un’ammiraglia degna di detronizzare Samsung e Google, le opzioni sembrano essere diventate più omogenee con ogni nuovo ciclo di rilascio di smartphone.

Xiaomi è il terzo marchio di smartphone più venduto al mondo ma non negli Stati Uniti condizioni. I suoi dispositivi sono generalmente ben recensiti e ricordo di essere rimasto colpito dai campioni di fotocamere di Xiaomi più di una volta durante la mia recensione di smartphone. Ecco perché ero curioso di mettere le mani sullo Xiaomi 12 Pro, l’ultimo flagship dell’azienda, anche se non posso acquistarlo. Xiaomi è visto come l’equivalente cinese di Apple e voglio sapere cosa mi sto perdendo e con cosa Google e Samsung non sono in competizione negli Stati Uniti.

I telefoni Xiaomi non sono disponibili negli Stati Uniti per una serie di motivi. La risposta semplificata al perché è che fare affari tra Stati Uniti e Cina è complicato. È ancora una grande delusione per gli utenti Android come me, che piangono la mancanza di varietà dopo l’uscita di ex pesi massimi come LG e HTC.

Un dispositivo ben progettato

Una foto del retro dello Xiaomi 12 Pro

Il retro dello Xiaomi 12 Pro potrebbe sembrare leggermente diverso da quello a cui sei abituato da uno smartphone.
foto: Firenze Ion / Gizmodo

Ho trascorso diversi giorni con Xiaomi 12 Pro e l’ho confrontato con la mia recente esperienza Google Pixel 6 Pro e Samsung Galaxy serie S22– e sono sinceramente impressionato da ciò che offre.

Di solito non sono un grande fan di un enorme obiettivo per fotocamera sul retro di un dispositivo, ma Xiaomi 12 Pro riesce a farlo senza sembrare troppo occupato: ecco come appare l’array di fotocamere del Galaxy S22 Ultra da lontano. Il retro opaco è liscio e non scivola come i telefoni della famiglia Pixel 6. Il 12 Pro è disponibile nelle varianti di colore nero e viola, e mentre vorrei che Xiaomi mi avesse inviato il secondo, mi è piaciuto quello che ho visto con il primo.

La struttura sottile dello Xiaomi 12 Pro sembra più sottile del Samsung Galaxy S22+, ma in realtà è leggermente più grande se si confrontano le dimensioni grezze. È anche tecnicamente più spesso, sebbene la differenza sia troppo piccola per essere quantificata. In ogni caso preferisco lo Xiaomi 12 Pro nudo a quello svestito Galaxy S22+. L’effetto cascata del display sui lati fa sembrare il case più maneggevole, come le mie manine che cullano uno smartphone.

Una foto dello Xiaomi 12 Pro e del Galaxy S22+ fianco a fianco

Confronto delle dimensioni dello Xiaomi 12 Pro (a sinistra) e del Samsung Galaxy S22+ (a destra).
foto: Firenze Ion / Gizmodo

Lo schermo dello Xiaomi 12 Pro è davvero sbalorditivo. È un display AMOLED da 6,73 pollici con un rapporto di aspetto 20:9 e una risoluzione massima di 3200 x 1440. Visualizza una risoluzione di 2400 x 1080 per impostazione predefinita con una frequenza di aggiornamento variabile di 120 Hz. Non ho usato il telefono con la risoluzione più alta perché non volevo sacrificare la durata della batteria e non avevo davvero bisogno di usarlo.

Se ti piace guardare le abbuffate sul tuo smartphone, come faccio io dopo ore sotto le coperte, solo io e i miei snack, ti ​​godrai i quattro altoparlanti dello Xiaomi 12 Pro alimentati da Harman Kardon, una relazione che risale ai giorni di gloria di HTC, annusare. Gli altoparlanti sono ottimi anche per riprodurre musica quando un altoparlante Bluetooth non è nel raggio d’azione.

C’è un piccolo avvertimento da notare sul design. Xiaomi 12 Pro non è impermeabile come le attuali ammiraglie, il che è un peccato per chiunque ami leggere nella vasca da bagno (io sì).

Smartphone con belle specifiche

Una foto dello Xiaomi 12 Pro

Xiaomi 12 Pro è standard come i telefoni Android, ma ad alcune persone piace questo genere di cose!
foto: Firenze Ion / Gizmodo

Xiaomi 12 Pro offre specifiche simili all’ultimo Samsung. All’interno c’è un processore Snapdragon 8 Gen 1 e puoi scegliere tra 8 GB e 12 GB di RAM – Xiaomi mi ha inviato quest’ultimo, insieme a 256 GB di spazio di archiviazione. Non c’è un’opzione di archiviazione più alta, il che è strano considerando che non c’è uno slot di espansione.

I benchmark sintetici non sono il modo più affidabile per misurare le prestazioni del processore nell’uso quotidiano. Scopri cosa succede all’ammiraglia di Samsung dopo che è stata catturata strozzatura il pagamento. Ma ho comunque eseguito Geekbench, almeno per vedere dove si trova lo Xiaomi 12 Pro. È più potente del chip Pixel 6 Tensor di Google, ma ha ancora qualche pista prima che raggiunga il chip A15 Bionic dell’iPhone 13. Come abbiamo visto nei dispositivi che abbiamo testato finora, questo è normale per questo particolare chip Snapdragon.

Anche le prestazioni della batteria dello Xiaomi 12 Pro sono impressionanti. La batteria da 4.600 mAh del telefono è durata quanto i 5.000 mAh del Galaxy s22 Ultra. È rimasto sveglio per circa 16 ore e cinque minuti prima di archiviare durante il nostro test di esaurimento della batteria di YouTube.

Xiaomi 12 Pro offre l’accesso a tutte le principali bande 5G globali. Xiaomi 12 Pro supporta anche Wi-Fi 6E Bluetooth 5.2. Ho testato il telefono con una scheda SIM Mint, anche se vivo dove il 5G è scarso, quindi non ho potuto testarne l’efficacia. Se riesci a trovare un modo per importare il dispositivo, puoi almeno usarlo con un MVNO con sede negli Stati Uniti.

Fotocamere impressionanti

Esempi di foto dallo Xiaomi 12 Pro

Un trio di esempi di foto di paesaggi dallo Xiaomi 12 Pro. Da sinistra a destra: scatto 1x, 2x e 20x.
Immagine: Firenze Ion / Gizmodo

Xiaomi 12 Pro è ricco di fotocamere. Ha tre fotocamere da 50 MP, ma differiscono leggermente per apertura e campo visivo. La fotocamera principale da 50 MP ha un’apertura f/1.9 con pixel da 1.22µm e OIS; la fotocamera secondaria da 50 MP è un obiettivo grandangolare con un campo visivo di 110 gradi e un’apertura f/2.2; La terza fotocamera da 50 MP è un obiettivo zoom con apertura f/1.9 e zoom ottico 2x. Come con il sistema fotografico di Samsung, puoi passare a una modalità completa da 50 MP se vuoi trarne vantaggio Tutti quei pixel.

Non mi aspettavo di godermi le prestazioni della fotocamera dello Xiaomi 12 Pro, ma sono rimasto colpito da come ha catturato mia figlia in tutti i tipi di luce. Per la maggior parte, le foto erano ben esposte sull’inquadratura, anche se il 12 Pro a volte faticava a starle dietro quando si muoveva troppo velocemente. Il sistema di fotocamere 12 Pro funziona al meglio quando si blocca il soggetto in anticipo. Non ero nemmeno molto entusiasta della capacità di zoom del 12 Pro, considerando che riuscivo a malapena a leggere il testo su una bottiglia di medicinali dall’altra parte della stanza. Qualsiasi cosa oltre 3x diventa un po’ complicata in termini di leggibilità.

Un’altra versione di Android

Una foto dello Xiaomi 12 Pro, con un'enfasi sul cassetto delle app

Mi ci è voluto un po’ per capire come semplificare il cassetto delle app della MIUI.
foto: Firenze Ion / Gizmodo

Sinceramente, uno degli aspetti fastidiosi dell’essere un utente Android è che ogni smartphone tende a offrire un’esperienza diversa. L’interfaccia varia spesso tra i produttori.

Nel caso di Xiaomi, il 12 Pro esegue MIUI 13 su Android 12. Offre molte delle stesse funzionalità della gamma Pixel, tra cui la modalità oscura programmata, il controllo dei gesti e il Benessere digitale. Presumibilmente, questa versione dell’interfaccia utente è più priva di rigonfiamenti rispetto alle versioni precedenti, ma l’iconografia bulbosa ti farà sicuramente pensare diversamente. Puoi cambiare le icone direttamente dal launcher MIUI, il che è bello considerando che Pixel launcher di Google non ti dà nemmeno quel tipo di personalizzazione con Material You.

MIUI ha molte delle stesse funzionalità integrate in Android di Google, inclusi i controlli sulla privacy, un consulente per la sicurezza e Google Play Protect. Oltre a ciò, tuttavia, dovrai fare i conti con la versione Xiaomi del servizio di scansione di app simile a Play Protect utilizzato per i suoi dispositivi cinesi. Anche Xiaomi non ha il miglior track record per gli aggiornamenti software, anche se l’unità di prova che ho in mano si trova sulla stessa patch di sicurezza di novembre del mio OnePlus 9.

Ci sono altre parti della MIUI che sono riluttante ad adottare. Ad esempio, il riquadro delle impostazioni rapide è separato dal pannello delle notifiche. A volte è schizzinoso e preferisco il modo gonfio di Android 12 perché ho allenato il mio cervello a gestirlo. MIUI offre anche temi che non sono divertenti o di marca come quelli offerti da Samsung sulla sua One UI.

Comunque, niente di tutto ciò ha importanza. A meno che lei assumersi la fatica e le spese di importazione a 12 Pro, la maggior parte delle persone che leggono questo non ne toccherà mai uno. Ed è un vero peccato, perché Sono operativo nulla questo non è preparato da Samsung o Google.

L’insolvenza russa incombe con l’arrivo della scadenza per il pagamento delle obbligazioni in dollari | Russia

I commercianti di energia chiedono un intervento “di emergenza” della banca centrale