in

Whoopi Goldberg chiede alla famiglia reale di scusarsi per il loro passato coloniale

Whoopi Goldberg si è unito al coro di persone che chiedono alla famiglia reale di scusarsi per il loro passato coloniale.

L’attrice 66enne Sister Act, che vive a New York City, ha parlato del tour dei Caraibi del Duca e della Duchessa di Cambridge per il popolare talk show della ABC The View.

Whoopi, che ha parlato in passato di questioni reali, ha affermato che la moderna famiglia reale doveva scusarsi per il suo passato imperialista e per i legami dell’Impero britannico con la schiavitù, dicendo che la corona aveva “camminato” sull’India per anni e doveva assumersi la responsabilità della sua passato coloniale.

I suoi commenti arrivano dopo che il principe William, 39 anni, ha pronunciato un sincero discorso in cui ha descritto il ruolo storico della Gran Bretagna nella tratta degli schiavi come “ripugnante” e una “macchia nella nostra storia” in un discorso programmatico insieme a sua moglie durante una cena di stato mercoledì sera in Giamaica.

L'attrice di New York, Whoopi Goldberg, 66 anni, si è unita al coro di persone che chiedono alla famiglia reale di scusarsi per il loro passato coloniale

L’attrice di New York, Whoopi Goldberg, 66 anni, si è unita al coro di persone che chiedono alla famiglia reale di scusarsi per il loro passato coloniale

Whoopi, che in passato è stato esplicito sugli affari reali, ha affermato che la moderna famiglia reale deve scusarsi per il suo passato imperialista e la sua schiavitù, dicendo che la corona ha

Whoopi, che in passato è stato esplicito sugli affari reali, ha affermato che la moderna famiglia reale deve scusarsi per il suo passato imperialista e la sua schiavitù, dicendo che la corona ha “calpestato” l’India per anni e deve assumersi la responsabilità della sua presa in carico coloniale del passato (nella foto giovedì alle Bahamas)

Un Whoopi animato ha detto: “Non dimentichiamo mentre parliamo di ciò che deve accadere, di tutte le persone che hanno bisogno di scusarsi”.

Ha notato che il principe Carlo ha riconosciuto il passato imperialista della Gran Bretagna quando si è recato alle Barbados a novembre.

Carlo si recò nel paese per partecipare a una cerimonia che segnò la fine del governo reale sull’isola caraibica.

“Senti, non è una novità. Sospetto che quando Charles era alle Barbados abbia avuto un’idea perché è andato avanti e si è scusato. Sì, ha rilasciato l’influenza che ha la Gran Bretagna”, ha aggiunto.

L'attrice ha affermato che il fatto che il principe Carlo abbia riconosciuto il passato coloniale del Regno Unito durante la sua visita a novembre per testimoniare l'indipendenza delle Barbados mostra che

L’attrice ha affermato che il fatto che il principe Carlo abbia riconosciuto il passato coloniale del Regno Unito durante la sua visita a novembre per testimoniare l’indipendenza delle Barbados mostra che “qualcuno sta ascoltando”.

Pur chiedendo delle scuse, l’attrice di Ghost ha notato che la famiglia reale sta mostrando segni di stare al passo con i tempi.

“Quindi forse qualcuno sta ascoltando, ed è il nuovo gruppo di persone. Non so se è Charles, ma uno di loro”, ha detto.

I suoi commenti arrivano dopo che il principe William ha parlato mercoledì a una cena di stato della “terribile atrocità” della schiavitù in Giamaica e ha espresso il suo “profondo rammarico” che sia mai accaduto.

Il suo discorso è avvenuto durante un difficile tour per i reali, che ha visto i Cambridge accolti dal pubblico come rock star, ma i politici, incluso il primo ministro Andrew Holness, hanno utilizzato le riunioni per chiarire pubblicamente che spingeranno affinché l’isola diventi un repubblica con un referendum quest’anno.

Il duca di Cambridge, nella foto con il primo ministro della Giamaica Andrew Holness e sua moglie, la duchessa di Cambridge, ha affrontato la questione del ruolo storico della Gran Bretagna nella tratta degli schiavi, definendolo un

Il duca di Cambridge, nella foto con il primo ministro della Giamaica Andrew Holness e sua moglie, la duchessa di Cambridge, ha affrontato la questione del ruolo storico della Gran Bretagna nella tratta degli schiavi, definendolo un “disgustoso” e “un pugno nell’occhio sulla nostra storia ‘ ha pronunciato un discorso programmatico con sua moglie Kate a una cena di stato ospitata dal Governatore Generale della Giamaica presso la King’s House

La duchessa di Cambridge sorride al marito prima che questi tenga il suo discorso sulla schiavitù

La duchessa di Cambridge sorride al marito prima che questi tenga il suo discorso sulla schiavitù

C’è stata anche una protesta davanti all’Alto Commissariato dei Repubblicani della Gran Bretagna, che chiedeva anche riparazioni per la schiavitù dalla Gran Bretagna e dai reali.

In un discorso fondamentale, William ha anche fatto riferimento alla precedente condanna della schiavitù di suo padre, ma non si è scusato per il ruolo della famiglia reale nel commercio.

Ha detto: “Sono d’accordo con mio padre, il principe di Galles, che ha detto alle Barbados l’anno scorso che la spaventosa atrocità della schiavitù macchia la nostra storia per sempre. Voglio esprimere la mia profonda tristezza. La schiavitù era abominevole. E non sarebbe mai dovuto succedere. ‘

Ha continuato: “Sebbene il dolore sia profondo, la Giamaica continua a forgiare il suo futuro con determinazione, coraggio e fermezza.

“La forza e lo scopo condiviso del popolo giamaicano rappresentato nella tua bandiera e nel tuo motto celebra uno spirito invincibile.

“È lo stesso spirito che ha ispirato la generazione Windrush che è venuta in Gran Bretagna dopo la seconda guerra mondiale per aiutare a ricostruire.

“Siamo per sempre grati per l’immenso contributo che questa generazione e i loro discendenti hanno dato alla vita britannica, che continua ad arricchire e migliorare la nostra società.

Il principe William e Kate, duchessa di Cambridge, sbarcano dall'aereo della RAF Voyager all'aeroporto internazionale Norman Manley mentre continuano il loro tour dei Caraibi

Il principe William e Kate, duchessa di Cambridge, sbarcano dall’aereo della RAF Voyager all’aeroporto internazionale Norman Manley mentre continuano il loro tour dei Caraibi

“Sono lieto che entro la fine dell’anno un monumento nazionale in onore e commemorazione della generazione Windrush dell’artista giamaicano Basil Watson sarà inaugurato alla Waterloo Station di Londra”.

Arriva quando il primo ministro della Giamaica ha avvertito il duca e la duchessa di Cambridge che la sua nazione “sta andando avanti” e intende abbandonare la monarchia durante un incontro teso questo pomeriggio dopo le proteste anti-monarchia nell’isola caraibica, mentre i loro politici aspettano l’indipendenza in 2022 sollecitare il voto e le riparazioni per la tratta degli schiavi.

Durante il discorso emozionante, William ha anche detto che lui e sua moglie erano “felici” di far parte della nostra prima visita ufficiale in Giamaica, aggiungendo: “Tutta la mia famiglia ha apprezzato così tanto le loro visite qui. Sono rimasti entusiasti del calore e del divertimento dei giamaicani e della bellezza di quest’isola.

“Nel nostro breve tempo qui, Catherine ed io siamo felici di aver sentito ciò che Bob Marley ha descritto così tanti anni fa: lo spirito di ‘One Love’ che la Giamaica ha portato nel mondo e che rende questo paese così speciale.

Ci sono state diverse richieste alla famiglia reale di scusarsi per il loro passato coloniale durante il tour reale dei Caraibi del Duca e della Duchessa di Cambridge.  Nella foto a Kingston lunedì

Ci sono state diverse richieste alla famiglia reale di scusarsi per il loro passato coloniale durante il tour reale dei Caraibi del Duca e della Duchessa di Cambridge. Nella foto a Kingston lunedì

Il principe William durante una visita al governatore generale della Giamaica alla Kings House di Kingston martedì

Il principe William durante una visita al governatore generale della Giamaica alla Kings House di Kingston martedì

“Sono particolarmente lieto di porgervi stasera i migliori auguri di mia nonna, la Regina della Giamaica, per il suo Giubileo di Platino.

“Non è un segreto che la regina abbia un profondo affetto per la Giamaica, forgiato durante la sua prima visita qui con mio nonno, il duca di Edimburgo, nel 1953.

“E sono stato anche commosso nel sentire del loro affetto per la regina dai giamaicani giovani e meno giovani oggi.

“La sua dedizione, impegno e senso del dovere nei confronti della famiglia del Commonwealth sono profondamente ammirati. Potrebbe essere la mia vera nonna, ma tutti la considerano anche loro nonna. E sono d’accordo con quello!

“E, naturalmente, con la regina che celebra i settant’anni sul trono, questo è anche un anno molto speciale per la Giamaica mentre celebri il tuo sessantesimo anniversario di indipendenza. Questa è una doppia scusa per una festa!’

Il principe William ha ricevuto un educato applauso dopo il suo discorso di sette minuti in una sala da ballo di completo e rispettoso silenzio a casa del governatore generale.

È ufficiale: arriva Bloodborne Kart • Eurogamer.net

Il 28enne direttore della palestra “ha mangiato KFC mentre guidava” poco prima dell’incidente mortale.