in

Wells Fish & Chips sente pressioni inflazionistiche

Rilasciato:
16:45 21 marzo 2022



I proprietari di negozi di chip sulla costa del Norfolk affermano che una montagna di sfide ha portato a una “tempesta perfetta” mentre i costi salgono alle stelle.

Secondo i rapporti nazionali, l’aumento dei prezzi ha causato la “peggiore crisi” nella storia dell’industria del fish and chips, con pressioni sul costo del pesce e del petrolio e sull’inflazione generale.

Il conflitto in Ucraina ha fatto salire alle stelle i prezzi dell’olio di girasole, con la nazione assediata e la Russia che producono oltre il 50 per cento dei semi di girasole del mondo.

French’s e Plattes, due negozi di fish and chips a Wells, hanno affermato che potrebbero non avere altra scelta che aumentare i prezzi.

Marcus French possiede French di The Quay. Ha detto di aver visto il prezzo di una cassa di merluzzo aumentare di almeno £ 40, con oltre il 40% del pesce catturato dalla Russia.

Ciò ha aumentato la domanda dei suoi fornitori in Norvegia, Islanda e Isole Faroe, aumentando i prezzi.

“Al momento è tutta una sfida. I dipendenti sono difficili da trovare, i prezzi del petrolio stanno salendo: è una tempesta perfetta, è tutto così difficile da trovare in questo momento”, ha detto.


Fish & Chip Shop francese a Wells.  Immagine: Matthew Usher.

Fish and chips da French’s a Wells
– Credito: Matthew Usher

“Fortunatamente Wells è popolare e abbiamo molte famiglie qui e speriamo che andrà tutto bene, ma posso vedere che alcuni negozi di fish and chips non riusciranno a superare i prossimi 18 mesi perché non stanno facendo abbastanza per ottenere per tutto l’inverno, per andare avanti”.

L’ospitalità è anche preparata affinché l’imposta sulle vendite torni al 20% dal 12,5%, con le aziende Wells che sperano che il Dipartimento del Tesoro ritarderà l’aumento per allentare la pressione.


Luke e Phil Platters di Plattes Fish and Chips a Wells.  Chi si chiama Platten ha 41 anni

Luke (a sinistra) e Phil Platten (a destra) da Fish and Chips di Platten a Wells
– Credito: Matthew Usher

Luke Platten, direttore di Platten, ha affermato che questo è l’ambiente più pressurizzato che abbia mai visto nel settore.

Il signor Platten, il cui negozio ha recentemente annunciato il suo piano per una settimana lavorativa di quattro giorni, ha affermato che la decisione aveva lo scopo di offrire ai clienti un’esperienza di attesa per giustificare l’aumento dei prezzi.

“In qualsiasi attività, per non parlare del servizio di fish and chips, è difficile fornire un buon servizio nell’ora dieci come nell’ora uno”, ha affermato.


Il ristorante di nuova concezione.  Immagine: Ian Burt

Piatti Fish & Chips a Wells.

“Ecco da dove viene la settimana di quattro giorni. Speriamo di poter costruire una squadra più ampia in modo da poter continuare a soddisfare le grandi aspettative che abbiamo su noi stessi e, si spera, giustificare l’aumento dei prezzi.

“La sfida più grande per noi è ancora fornire ciò che un cliente pensa sia un buon rapporto qualità-prezzo”.

Kylie Jenner e Travis Scott cambiano il nome di Wolf perché non “sembra che lo sia”

Win 11 aggiunge hardware “requisiti non soddisfatti” fastidiosi per gli addetti ai lavori • The Register