in

Una ricerca rivoluzionaria svela il “pulsante off” del sistema immunitario.

Illustrazione del sistema immunitario umano

Il sistema immunitario difende il tuo corpo dagli invasori esterni.

Gli scienziati hanno scoperto cosa disattiva il sistema di allarme molecolare cruciale per la nostra risposta immunitaria.

Gli scienziati hanno scoperto cosa disattiva il sistema di allarme molecolare che svolge un ruolo cruciale nella nostra risposta immunitaria.

Il supereroe antibatterico MR1 (molecola correlata all’MHC di classe I) è una proteina presente in ogni cellula del corpo umano che funge da sistema di allerta molecolare, allertando potenti cellule del nostro sistema immunitario, i nostri globuli bianchi, quando si sviluppa un cancro o un’infezione batterica presente al momento.

Mentre precedenti ricerche rivoluzionarie avevano rivelato che il macchinario cellulare da cui dipende l’MR1 fosse attivato, in precedenza non si sapeva nulla su come l’allarme MR1 fosse “spento”.

Quello del dott. Lo studio co-diretto da Hamish McWilliam dell’Università di Melbourne e dal professor Jose Villadangos del Doherty Institute e del Bio21 Institute è stato pubblicato in Giornale di biologia cellulare e mostra il meccanismo molecolare essenziale che controlla l’espressione di MR1.

batteri del sistema immunitario

Il nostro sistema immunitario riconosce i batteri quando le cellule dotate di una proteina chiamata “MR1” catturano piccole molecole (antigeni) e le presentano a potenti cellule immunitarie chiamate “cellule MAIT”. Credito fotografico: The Peter Doherty Institute for Infection and Immunity

“Quello che abbiamo scoperto è che ci sono proteine ​​- chiamate AP2 (Adaptor Protein 2) – nelle nostre cellule che si legano a MR1 e lo trascinano nelle cellule”, spiega il dott. McWilliam.

“Una volta che MR1 è all’interno, non può più inviare segnali ai globuli bianchi, bloccando efficacemente la risposta immunitaria”.

Nei loro esperimenti, il team di ricerca ha scoperto che eliminando AP2 nelle cellule o mutando MR1, potrebbero regolare l’attivazione di MR1, che a sua volta stimola o inibisce la presenza di globuli bianchi.

dott McWilliam afferma che questa è una scoperta entusiasmante in quanto fornisce una comprensione fondamentale della biologia dell’MR1 e contribuisce allo sforzo globale per sviluppare trattamenti di potenziamento immunitario.

“Capendo come disattivare MR1, potremmo essere in grado di bloccare o migliorare la risposta immunitaria, sfruttarla e controllare l’immunità contro agenti patogeni o tumori”, afferma il dott. McWilliam.

Riferimento: “Un segnale endocitico a base di tirosina specializzato in MR1 guida la presentazione dell’antigene alle cellule MAIT” di Hui Jing Lim, Jacinta M. Wubben, Cristian Pinero Garcia, Sebastian Cruz-Gomez, Jieru Deng, Jeffrey YW Mak, Abderrahman Hachani, Regan J Anderson, Gavin F Painter, Jesse Goyette, Shanika L Amarasinghe, Matthew E Ritchie, Antoine Roquilly, David P Fairlie, Katharina Gaus, Jamie Rossjohn, Jose A Villadangos e Hamish EG McWilliam, 21 settembre 2022, Giornale di biologia cellulare.
DOI: 10.1083/jcb.202110125

Lo studio è stato finanziato dal National Health and Medical Research Council, dall’Australian Research Council, dall’Australian Research Council Center of Excellence in Advanced Molecular Imaging, dal National Institutes of Health, dal Ministero dell’innovazione e dell’occupazione aziendale della Nuova Zelanda e dal Framework Horizon 2020 .

Amasia – il nuovo supercontinente che nascerà alla chiusura del Pacifico

La navicella spaziale Juno della NASA prende la sua visione più dettagliata della luna ghiacciata di Giove Europa