in

Uber elenca i taxi di New York sulla sua app mentre i vecchi nemici fanno la pace

Uber elencherà i taxi di New York sulla sua app di chiamata, promettendo di porre fine ad anni di rancori tra l’azienda tecnologica e i conducenti degli iconici taxi gialli nella città più grande degli Stati Uniti.

Come parte dell’accordo, i tassisti che utilizzano il sistema di Creative Mobile Technologies per elaborare i pagamenti dei clienti saranno presenti nell’app Uber.

Uber ha affermato che i conducenti che utilizzano Curb Mobility, un sistema simile utilizzato dai taxi, verranno aggiunti all’app Uber in un secondo momento. Tra i due spedizionieri, la stragrande maggioranza dei tassisti di New York City sarà ora in grado di accettare corse Uber.

La speranza è che questo li colleghi a più passeggeri mentre la città si riprende dagli arresti causati dalla pandemia di Covid-19.

L’accordo consentirà inoltre a Uber, con sede a San Francisco, di accedere a più conducenti mentre lotta con la carenza a livello nazionale che ha fatto aumentare i suoi prezzi e l’ha costretta a offrire incentivi costosi ai conducenti che hanno lasciato la piattaforma durante il rallentamento della pandemia.

Guy Peterson, direttore dello sviluppo aziendale di Uber, ha descritto il patto come vantaggioso per conducenti e clienti.

“Questa è una vera vittoria per i conducenti: non devono più preoccuparsi di trovare una tariffa non di punta o di navigare nella periferia in una grandinata di strade fino a Manhattan”, ha affermato Peterson in una nota. “E questa è una vera vittoria per i motociclisti, che ora avranno accesso a migliaia di taxi gialli nell’app Uber”.

Uber prenderà una percentuale di taglio da ogni viaggio nello stesso modo in cui sottrae una commissione ai propri autisti, ha detto un portavoce, senza specificare la tariffa esatta. Il “tasso di acquisizione” di Uber dai propri driver è in genere di circa il 20%.

L’accordo segna un cambiamento straordinario per un’azienda tecnologica il cui scopo originale era quello di minare la tradizionale industria dei taxi.

New York City è il mercato più grande di Uber. Ma ha sopportato un rapporto difficile con la città. La NYC Taxi & Limousine Commission (TLC) ha limitato il numero di veicoli Uber e Lyft che potrebbero circolare in città nel 2018 in risposta alla crescente congestione e alle preoccupazioni sui salari dei conducenti.

I tassisti della città, nel frattempo, si sono lamentati a lungo del fatto che Uber e Lyft hanno distrutto i loro mezzi di sussistenza e li hanno lasciati con debiti schiaccianti a causa dei medaglioni di licenza che sono crollati di valore. La loro situazione è peggiorata durante la pandemia, che ha portato a una chiusura virtuale della città e a un calo della domanda per tutti i viaggi.

I tassisti che utilizzano CMT o Curb Mobility verranno automaticamente registrati per ricevere richieste di corsa dai clienti Uber nei prossimi mesi. Qualsiasi tassista che non vuole lavorare per Uber può bloccare queste corse.

I clienti pagano all’incirca lo stesso per le corse in taxi come farebbero per l’opzione “UberX” standard di Uber, con tariffe minime stabilite da TLC. Il taxi appare come un’opzione di menu separata nell’app Uber e l’invio, ovvero la ricerca e l’assegnazione di un autista, è gestito da CMT o Curb.

A differenza della flotta di dipendenti Gig di Uber, che vedono informazioni limitate su una corsa prima di prendere un passeggero, i tassisti che guidano Uber vedono la tariffa e la destinazione in anticipo e possono accettare o rifiutare senza ripercussioni.

Uber ha aperto la sua app al trasporto al di fuori dei propri conducenti negli ultimi anni, a volte in risposta alle restrizioni del governo o in regioni in cui è stato difficile creare una forza lavoro affidabile.

Nel Regno Unito, Uber ha annunciato nel 2020 di aver acquisito Autocab, un servizio di consegna per i minicab tradizionali, consentendogli l’accesso ai clienti al di fuori delle principali città.

Sempre nel 2020, Uber ha annunciato la sua prima partnership nel settore pubblico con un servizio di minibus locale nella contea di Marin, vicino a San Francisco.

La moglie di Westlife, Kian Egan, Jodi Albert, annuncia un aborto spontaneo in un post straziante

Nuovo gioco Battlefield già in sviluppo con ambientazione moderna