in

TM Lewin crolla per la seconda volta in due anni

Il produttore di camicie TM Lewin è crollato per la seconda volta in meno di due anni poiché la domanda di abiti e sartoria formale non riesce a riprendersi dalla pandemia.

Il marchio, che ha 124 anni, ha assunto specialisti in fallimenti presso Interpath Advisory, mettendo a rischio 49 posti di lavoro.

Gli amministratori cercheranno ora acquirenti per l’azienda o per i suoi beni.

TM Lewin era popolare tra i lavoratori della città prima della pandemia, ma da allora c’è stato un periodo torrido in cui i dipendenti continuano a lavorare da casa.

Will Wright di Interpath ha affermato che un lento ritorno in ufficio e le restrizioni sui grandi eventi e gli incontri sociali hanno avuto un impatto “grave” sulle vendite.

“Sebbene le misure di distanziamento sociale siano state revocate all’inizio del 2022, l’impatto cumulativo sul flusso di cassa dell’azienda è stato tale che, dopo aver considerato le opzioni per l’azienda, è stata presa la decisione di mettere l’azienda in amministrazione”, ha affermato.

Arriva pochi giorni dopo che la causa è stata dichiarata non sostanziale dall’Ufficio di statistica nazionale. L’aumento del lavoro da casa e l’allentamento dei codici di abbigliamento da ufficio hanno fatto sì che questi siano stati rimossi dal paniere utilizzato dall’ONS per calcolare l’indice dei prezzi al consumo. Da allora sono stati aggiunti articoli come reggiseni sportivi e salsicce vegetariane.

Wright ha aggiunto: “Purtroppo, sebbene la società abbia subito una ristrutturazione significativa all’inizio della pandemia, sfociata in un modello online, l’impatto su questo iconico marchio britannico è stato grave. La nostra priorità immediata è esplorare le opzioni per l’azienda, inclusa la vendita dell’azienda e dei suoi beni”.

Anche il produttore di camicie rivale Thomas Pink è stato vittima della pandemia, chiudendo i suoi negozi e le operazioni online, sebbene il suo sito Web sia tornato alla fine dello scorso anno.

L’anno scorso, Marks & Spencer ha deciso di ridurre il numero di negozi che vendono abiti da uomo a seguito del calo pandemico dell’abbigliamento da ufficio. Ora sono disponibili in meno della metà dei circa 250 negozi che vendono abbigliamento.

Fondata a Mayfair nel 1898, TM Lewis è nota soprattutto per aver venduto la prima camicia abbottonata. Durante la prima guerra mondiale ha fornito divise alla RAF e all’esercito britannico e il marchio afferma di aver venduto più di 70 milioni di magliette nella sua storia.

Prima della pandemia, l’azienda aveva più di 150 negozi in tutto il mondo, ma dopo lo shock iniziale dovuto al Covid e le restrizioni di blocco, è stata posta sotto amministrazione.

Circa 600 lavoratori hanno perso il lavoro dopo che la società ha annunciato che avrebbe chiuso tutti i 66 negozi del Regno Unito nel giugno 2020.

I dipendenti dell’epoca hanno criticato il processo di licenziamento dopo che gli era stato detto che avrebbero perso il lavoro in due teleconferenze con meno di 30 minuti di preavviso.

TM Lewin ha detto che non poteva permettersi il conto dell’affitto e altre spese per i suoi negozi, che stavano chiudendo quando è crollato per la prima volta.

Il proprietario Torque Brands, un veicolo di investimento della società di private equity Stonebridge, ha acquistato le attività ma non le attività un mese dopo aver acquisito il rivenditore da Bain tramite un’amministrazione preconfezionata.

Torque è stata quindi gestita da James Cox, co-fondatore di Simba Sleep, ed è affiancato dall’ex capo di Asda Allan Leighton e Paul Taylor, che in precedenza gestiva Harrods.

Ha collaborato con i consulenti di ReSolve sull’accordo preconfezionato, che consente a un’azienda di estinguere il proprio debito.

Secondo quanto riferito, i creditori chirografari sono stati lasciati di tasca propria 30 milioni di sterline a seguito dell’amministrazione. Secondo quanto riferito, il personale doveva a un certo punto 1 milione di sterline in salari arretrati, ferie e arretrati della pensione.

I capi di Pop Idol stanno pianificando un ritorno dello spettacolo 20 anni dopo che il concorso per talenti di successo è andato in onda per la prima volta su ITV

Lo “Schiaffo in faccia alla regina” di Harry… e molto altro nel nostro talk show reale, Palace Confidential.