in

The Sun registra una perdita di 51 milioni di sterline mentre l’editore combatte costosi casi di pirateria informatica | Il Sole

The Sun ha registrato una perdita di 51 milioni di sterline l’anno scorso poiché la pandemia di Covid e uno spostamento della spesa pubblicitaria su Internet hanno danneggiato i suoi giornali, mentre la sua società madre ha cercato di porre fine ai casi legali di pirateria informatica che sono costati loro centinaia di milioni di sterline in passato. costa 15 anni.

Il News Group Newspapers di Rupert Murdoch, che pubblica The Sun e rimane responsabile per le attività del defunto News of the World, ha assegnato 49 milioni di sterline in spese legali e danni nell’anno fino al 27 giugno 2021 in relazione allo storico pirateria informatica Accuse derivanti dagli 80 milioni di sterline speso da NGN l’anno scorso.

I registri finanziari mostrano che il regista senza nome più pagato di NGN – molto probabilmente Rebekah Brooks, l’amministratore delegato della società madre News UK – ha ricevuto un aumento di stipendio del 50% a 3,6 milioni di sterline l’anno scorso.

Giovedì, NGN inizia un’udienza di due giorni presso l’Alta Corte per cercare di porre fine alle udienze guidate in corso che vedono l’azione legale intentata da nuovi potenziali querelanti ogni anno.

Centinaia di casi sono stati archiviati negli ultimi 15 anni – a dicembre NGN ha raggiunto un ampio accordo con l’attrice Sienna Miller per garantire che le sue accuse di pirateria informatica non venissero perseguite – con gli avvocati che affermano che ci sono ancora migliaia di potenziali vittime da denunciare.

Riferendosi alla performance finanziaria di Sun, la società ha affermato che le entrate sono diminuite da 324 milioni di sterline a 318,6 milioni di sterline lo scorso anno. La pubblicità digitale e altri ricavi dei clienti, comprese le attività di scommesse e giochi, compensano parzialmente le perdite sulla stampa, ha aggiunto.

“Il calo delle vendite è dovuto principalmente alle condizioni avverse del mercato della stampa, esacerbate dalla pandemia, in particolare nelle vendite dal lunedì al venerdì, sebbene le prestazioni abbiano continuato a migliorare dal blocco iniziale e per tutto l’anno fiscale”, ha affermato la società nel suo deposito presso Firmenhaus.

“Ci sono stati cali sia nella diffusione dei giornali che nei ricavi pubblicitari sulla stampa a causa di un’accelerazione a livello di settore nel passaggio della spesa all’online”.

Al contrario, The Times e Sunday Times, anch’essi di proprietà di News UK, hanno registrato profitti record nello stesso periodo fiscale poiché le entrate digitali e l’aumento dei prezzi hanno consentito loro di compensare il più ampio rallentamento del settore.

La sua società madre, Times Newspapers Limited (TNL), ha dichiarato che l’utile prima delle tasse è stato di 327 milioni di sterline su base annua.

“L’aumento dei ricavi è stato sostenuto dalla forte crescita degli abbonamenti digitali e dei ricavi pubblicitari digitali che, aiutati dall’impatto degli aumenti dei prezzi in prima pagina per entrambe le testate durante il periodo, hanno più che compensato il calo a livello di settore sia nella diffusione dei giornali che nella pubblicità stampata ‘ ha detto TNL.

Gli abbonati paganti, che vengono pagati solo digitalmente, hanno raggiunto 399.000 alla fine dello scorso anno, con il numero totale di abbonati, inclusa la carta stampata, che supera i 600.000.

Robert Thomson, amministratore delegato di News Corporation, capogruppo di News UK, ha affermato nell’ultimo aggiornamento commerciale dell’editore che l’operazione nel Regno Unito ha fornito il contributo più elevato agli utili per il secondo trimestre dell’azienda fino alla fine di dicembre dal 2011.

Ma la portata della sfida che gli editori devono affrontare è stata illustrata questo mese quando Reach, che possiede il Daily Mirror e Daily Express, nonché centinaia di marchi regionali, ha annunciato che il suo valore di mercato è diminuito di un quarto a causa di un significativo aumento dei costi avvertiti.

Reach ha affermato che il problema esistente dell’aumento dei costi della carta da giornale, causato dall’aumento dei costi di distribuzione e dai problemi di fornitura, è esacerbato dall’aumento dei prezzi dell’energia.

NGN, che ha impiegato una media di 543 redazioni l’anno scorso, ha riportato un totale di buste paga di 42,5 milioni di sterline. I tre direttori della filiale, tra cui il Chief Operating Officer di News UK David Dinsmore, hanno ricevuto un totale di 6,7 milioni di sterline, rispetto ai 4,5 milioni di sterline del 2020.

Lo scorso giugno è emerso che Rupert Murdoch aveva azzerato il valore dei giornali del Sun. E l’anno scorso, in un po’ di simbolismo di Fleet Street, il Sun ha perso il titolo di giornale più venduto in Gran Bretagna a causa del Daily Mail. È il quotidiano più popolare del paese dal 1978.

Jodie Turner-Smith si filma mentre si fa rasare le sopracciglia per un nuovo look drammatico

Donna che ha urlato e preso a pugni i passeggeri di Jet2, nominata, umiliata e bandita a vita