in

Taylor Hawkins: la droga trovata nel corpo del batterista dei Foo Fighters | combattente

Secondo i funzionari colombiani, il batterista dei Foo Fighters Taylor Hawkins aveva 10 diverse sostanze nel suo organismo al momento della sua morte.

Il 50enne stava suonando durante la tappa sudamericana del tour mondiale della band quando sabato è stata annunciata la sua morte improvvisa.

In una dichiarazione a seguito di un’indagine forense iniziale, l’ufficio del procuratore generale della Colombia ha affermato che un test tossicologico sulle urine preliminare ha mostrato la presenza di 10 diverse sostanze, tra cui marijuana, antidepressivi e oppioidi.

La dichiarazione continuava: “L’Istituto nazionale di medicina legale continua a condurre gli studi medici necessari per determinare la causa della morte. La Procura Generale proseguirà le indagini e fornirà tempestivamente informazioni sui risultati delle indagini forensi”.

Il gruppo ha suonato in Argentina domenica scorsa e avrebbe dovuto esibirsi a Bogotà venerdì sera. Il comune di Bogotà ha detto che il centro di emergenza della città ha ricevuto un rapporto di un paziente con “dolore al petto” e ha inviato un’ambulanza venerdì sera.

I paramedici hanno cercato di rianimare Hawkins ma non c’è stata risposta ed è stato dichiarato morto nel suo hotel nel nord di Bogotà, ha aggiunto la dichiarazione.

La band, guidata dall’ex batterista dei Nirvana Dave Grohl, si è detta “devastata dalla perdita prematura” e ha chiesto che la privacy della famiglia di Hawkins fosse rispettata.

I tributi sono arrivati ​​dall’industria musicale, con il batterista dei Queen Roger Taylor che ha paragonato la sua morte alla “perdita di un fratello minore preferito”.

“Era un uomo gentile e brillante e un mentore ispiratore per mio figlio Rufus e il miglior amico che chiunque potesse avere. Devastato”, ha detto.

Il chitarrista dei Queen Brian May ha detto che aveva il “cuore spezzato” e ha aggiunto che Hawkins è “una famiglia per noi”. Hawkins apparirà nel prossimo secondo album solista rimasterizzato di May, Another World Revisited.

Il batterista dei Blink-182 Travis Barker ha ricordato quando Hawkins ha suonato con Alanis Morissette prima di suonare per i Foo Fighters, aggiungendo che era triste di non vederlo mai più.

“Non dimenticherò mai i giorni a Laguna Beach in cui ero un trashman e suonavo in una band punk rock e tu suonavi con Alanis. Veniresti a vedermi suonare nei bar e dire: “Ragazzo, sei una star”. E pensavo fossi pazza, ma mi hai dato così tanta speranza e determinazione.

“Anni dopo abbiamo girato l’Australia con i Blink and Foos e ho i ricordi più belli di quando fumavamo sigarette nei bagni dei voli su cui eravamo insieme e guardavamo il tuo set ogni notte. Dire che mi mancherai amico mio non basta. Ci vediamo la prossima volta che tamburellamo e fumiamo nella stanza dei ragazzi.

Taylor Hawkins: il batterista dei Foo Fighters muore a 50 anni - video
Taylor Hawkins: il batterista dei Foo Fighters muore a 50 anni – video

Il cantante dei Guns N’ Roses Axl Rose ha detto che Hawkins era un “ragazzo, batterista e padre di famiglia davvero eccezionale”, aggiungendo di essere “davvero rattristato” dalla notizia della sua morte.

Anche il cantante dei Rolling Stones Sir Mick Jagger ha reso omaggio, scrivendo: “Così incredibilmente triste di sapere della morte di Taylor Hawkins. I miei pensieri sono con la sua famiglia e la band in questo momento”.

Il cantante dei Duran Duran Roger Taylor ha detto che Hawkins è stato uno degli ultimi veri “batteristi rock star del nostro tempo”.

“Ogni volta che ho visto Taylor suonare, mi sono reso conto che incarnava lo spirito del punk unito a una tecnica e abilità straordinarie. Sono stato davvero onorato di sapere che eri tra il pubblico al nostro recente spettacolo a Las Vegas. Anche tu mancherai al surf californiano, Taylor”, ha aggiunto.

L’ex frontman degli Oasis Liam Gallagher si è detto “devastato nell’apprendere la triste notizia”. Anche Biffy Clyro, Billy Idol e il batterista dei Beatles Sir Ringo Starr hanno twittato le loro condoglianze.

Ozzy Osbourne, che ha trovato fama nei Black Sabbath, ha elogiato Hawkins come un “grande essere umano e un musicista straordinario” e ha promesso di “vederlo dall’altra parte”.

Il chitarrista Tony Iommi, anche lui della band heavy metal Black Sabbath, ha detto che la morte di Hawkins è stata una “terribile perdita”. Ha aggiunto: “Mi sono svegliato questa mattina per sentire la terribile notizia della morte di Taylor Hawkins. Era un ragazzo così adorabile e un giocatore così brillante”.

Tom Morello di Rage Against The Machine ha detto: “Ho amato il tuo spirito e la tua inarrestabile potenza rock. Riposa in pace amico mio.” Il chitarrista dei Green Day Billie Joe Armstrong ha aggiunto di essere “scioccato e devastato”.

Miley Cyrus, che si è esibita anche a Bogotà questa settimana, ha detto che dedicherà il suo prossimo spettacolo a Hawkins.

Cyrus ha pubblicato una storia su Instagram con una foto della canzone dei The Pretenders Brass In Pocket, aggiungendo: “Il mio ricordo preferito di Taylor è ballare attorno alla sua batteria mentre suonava questa canzone e la immaginavamo ripetutamente mentre ridiamo, amiamo per sempre”.

Hawkins ha suonato nei Foos per più di due decenni, insieme a Grohl alla voce e alla chitarra e ai compagni di band Nate Mendel, Pat Smear, Chris Shiflett e Rami Jaffee. Si è unito nel 1997 dopo che l’ex batterista della band William Goldsmith se n’è andato.

In un tweet dall’account ufficiale dei Foo Fighters, hanno detto: “Il suo spirito musicale e la sua risata contagiosa vivranno per sempre per tutti noi”.

Le immagini sui social media hanno mostrato i fan radunati davanti al palco dell’Estereo Picnic Festival, con le candele accese sul palco.

La band avrebbe dovuto esibirsi ai Grammy il 3 aprile e intraprendere un nuovo tour in Nord America a maggio.

Hawkins è nato a Fort Worth, in Texas, nel 1972 ed è cresciuto a Laguna Beach, in California. Lascia la moglie Alison e i loro tre figli.

GTA Online ottiene un servizio di abbonamento di $ 6 mesi per PS5 e Xbox Series X/S • Eurogamer.net

Il sistema di buoni carburante soddisfa la domanda record con l’aumento delle bollette energetiche