in

SpaceX in pista per tre lanci da tre piattaforme in una settimana

SpaceX è pronta a lanciare tre razzi Falcon 9 nel giro di pochi giorni. Tuttavia, problemi minori con due delle tre missioni hanno complicato il già difficile processo di coordinamento di così tanti lanci contemporaneamente.

Per molte ragioni, i lanci di razzi sono intrinsecamente difficili da pianificare e questa difficoltà è esacerbata quando si tenta di lanciare razzi il più rapidamente possibile per clienti con esigenze molto diverse utilizzando un numero fisso di piattaforme di lancio. La prossima serie di lanci di SpaceX dimostra meglio della maggior parte la natura scivolosa della pianificazione di lanci di razzi ad alta cadenza.

Il mese scorso, SpaceX ha riscontrato problemi (principalmente intemperie) che hanno ritardato le sue missioni Starlink 4-34, 4-35 e 4-36 a vari livelli. Prima di questi ritardi, SpaceX aveva intenzione di battere il record di turnaround del pad LC-40 con Starlink 4-35 e quindi ripetere l’impresa con Starlink 4-36, ma quell’opportunità è terminata quando i molteplici ritardi meteorologici di Starlink 4-34 Starlink 4-35 sono andati alla deriva 19-24 settembre, aumentando il rischio che il prossimo lancio, Starlink 4-36, interrompa le missioni dei clienti pianificate per la prima metà di ottobre.

Questa raffica di missioni dei clienti, che hanno tutte la precedenza sulle missioni Starlink di SpaceX, ha significato che un ritardo di alcuni giorni per una missione due lanci prima del lancio ha infine spinto Starlink 4-36 da fine settembre a non prima del 20 ottobre Has. Sarà lanciato dalla Cape Canaveral Space Force Station (CCSFS) LC-40, la stessa piattaforma che ha lanciato Starlink 4-35 il 24 settembre, e lancerà i satelliti Intelsat Galaxy 33 e 34 non prima di (NET) il 6 ottobre e Eutelsat Hotbird 13F lancia il satellite NET il 13 ottobre. Tutti e quattro i lanci (incluso Starlink 4-36) sono quindi interdipendenti, quindi un ritardo in una missione ritarderebbe probabilmente ogni missione successiva per consentire tempo sufficiente per i turni di pad e l’elaborazione del missile.

Data missione razzo Posizione Pastiglie
04.10.22 Starlink 4-29 falco 9 California VSFB SLC-4E
04.10.22 SES-20/21 Atlante V Florida CCSFS LC-41
05.10.22 equipaggio-5 falco 9 Florida KSC LC-39A
06.10.22 Galassia 33/34 falco 9 Florida CCSFS LC-40
13/10/22 Hotbird 13F falco 9 Florida CCSFS LC-40
20/10/22 Starlink 4-36 falco 9 Florida CCSFS LC-40
Il piano di lancio a breve termine per gli USA.

SpaceX non è l’unica azienda che viene lanciata da Cape Canaveral, in Florida. Il lancio dell’Atlante V della United Launch Alliance (ULA) dei satelliti per comunicazioni geostazionarie SES-20 e SES-21, originariamente previsto per la fine di settembre, è stato ritardato dallo stesso sistema meteorologico che ha ostacolato indirettamente Starlink 4-35 e 4-36. Questa missione è ora prevista per il lancio il 4 ottobre alle 17:36 EDT (21:36 UTC) NET.

La prima, tuttavia, è la missione Starlink 4-29 di SpaceX dalla base californiana della Vandenberg Space Force (VSFB). Il nuovo programma, posticipato a 4 ore di ottobre prima dell’obiettivo del 3 ottobre, darà a SpaceX “più tempo per i checkout pre-lancio”, Falcon 9 verrà ora lanciato già alle 16:48 PDT (23:48 UTC) poco più di due ore dopo Atlas V. Per legare l’intera situazione ancora più da vicino, SpaceX afferma che ritirerà il suo tentativo di lancio Starlink del 4 ottobre quando la sua prossima missione in Florida, il quinto lancio operativo di astronauti Crew Dragon della NASA, rimarrà in rotta per la sua attuale missione a mezzogiorno EDT (16:00 UTC), obiettivo di lancio il 5 ottobre.

In un briefing del 3 ottobre a seguito di una revisione della disponibilità al lancio (LRR) in gran parte pulita, i funzionari della NASA e SpaceX hanno rivelato che tre nuovi problemi minori – “non showstopper” – erano emersi dopo un estenuante periodo di test a terra. Una prova in costume asciutto per astronauti altrimenti riuscita e la successiva prova in costume bagnato e un fuoco statico hanno rivelato una possibile perdita di estintore nella navicella Dragon e un problema minore con uno dei nove motori Merlin 1D del razzo Falcon 9. Un problema di comunicazione è stato individuato anche sul razzo della nave drone Crew-5 di SpaceX, che dovrebbe atterrare nell’Atlantico.

I funzionari di SpaceX e della NASA non erano particolarmente preoccupati per i problemi ed erano fiduciosi che sarebbero stati risolti in tempo per un lancio il 5 ottobre. In caso contrario e Crew-5 slitta al 6 ottobre, SpaceX dovrebbe essere in grado di lanciare Starlink 4-29 il 4 ottobre, ma non è chiaro se la società lancerà anche i satelliti per comunicazioni geostazionarie Galaxy 33 e Galaxy 34 di Intelsat lo stesso giorno come Equipaggio-5. Il rilascio di Galaxy 33/34 è previsto per il 6 ottobre alle 19:07 EDT NET, previsto per circa 6 ore dopo la finestra di lancio del 6 ottobre di Crew-5.

Quando Crew-5 scivola e Galaxy 33/34 non può iniziare lo stesso giorno, probabilmente ritarderebbe sia Hotbird 13F che Starlink 4-36. Non è inoltre chiaro se Starlink 4-29 potrà essere lanciato lo stesso giorno di Crew-5 se vola dopo Drago. In ogni caso, SpaceX potrebbe potenzialmente lanciare Crew-5, Galaxy 33/34 e Starlink 4-29 il 5-6 ottobre, forse a meno di un giorno e mezzo di distanza.

Mentre SpaceX continua a spingere i limiti di ciò che è possibile con la sua infrastruttura di lancio e atterraggio Falcon esistente, situazioni di pianificazione caotiche come questa, in cui piccoli problemi hanno un impatto su grandi sequenze di lancio, stanno diventando la norma piuttosto che l’eccezione

SpaceX in pista per tre lanci da tre piattaforme in una settimana






Gli scienziati avvertono: l’Oceano Pacifico sta scomparendo mentre la Terra forma un gigantesco “supercontinente” | Scienza | notizia

Antichi strati di ghiaccio versano acqua per fermare il collasso