in

SpaceX batte il record di turnaround del pad con due lanci di Falcon 9 in sei giorni

SpaceX ha completato il suo 43° lancio del 2022 e il 62° lancio dedicato di Starlink in generale, battendo un record di turnaround della rampa di lancio.

Questo pad – Cape Canaveral Space Force Station (CCSFS) Launch Complex 40 (LC-40) – è l’ingranaggio chiave nella macchina di lancio Falcon 9 di SpaceX, aumentando l’importanza di quello che altrimenti potrebbe essere “solo” un altro record rotto per un , azienda importante nota per non essersi mai stabilizzata.

Dopo diversi ritardi legati a un altro lancio Starlink (4-34) afflitto dalle intemperie in partenza dalla stessa piattaforma di lancio, un razzo Falcon 9 è decollato dall’LC-40 durante la missione Starlink 4-35 di SpaceX alle 19:32 EDT (23:32 pm EDT). 32 UTC), sabato 24 settembre. Come al solito, la missione ha utilizzato un Falcon 9 booster (B1073) testato in volo, due metà della carenatura del carico utile testate in volo e un secondo stadio consumabile. Come al solito, tutti e quattro i componenti hanno funzionato correttamente e un nuovo lotto di 52 satelliti Starlink V1.5 è stato distribuito circa 15 minuti dopo il lancio.

Solo l’ultima di dozzine completate da maggio 2019, le missioni Starlink di SpaceX sono diventate una routine straordinaria, una testimonianza dell’incessante ricerca della perfezione da parte dell’azienda, considerando quanto sia difficile lanciare un razzo per iniziare con successo una volta. Dopo 62 lanci dedicati di Starlink, Falcon 9 ha posizionato con successo ogni singolo satellite Starlink che abbia mai trasportato (quasi 3400 veicoli spaziali) nell’orbita corretta, perdendo solo due booster nel processo.

Ma anche se le missioni sono diventate di routine, SpaceX ha trascorso ogni secondo di veglia a modificare i suoi razzi e le sue operazioni per spremere più potenza e più cadenza da ogni parte. I risultati possono essere descritti solo come un completo successo. Nel 2018 e nel 2019, SpaceX ha lanciato una media di 17 razzi Falcon all’anno. La cadenza annuale di SpaceX è aumentata a 26 lanci nel 2020 e 31 nel 2021.

Questo progresso impallidisce rispetto alla cadenza che SpaceX mira a raggiungere nel 2022. In meno di nove mesi, l’azienda ha completato 43 lanci di Falcon 9. Prima della fine di luglio, appena sei mesi all’inizio dell’anno, SpaceX aveva battuto il record annuale di 31 lanci. Se riuscirà a mantenere lo stesso ritmo medio che ha mantenuto negli ultimi 12 mesi, SpaceX potrebbe realisticamente completare 58 lanci di Falcon nel 2022. Se continua il ritmo ancora più impressionante raggiunto nel terzo trimestre (~17 lanci), quest’anno potrebbe raggiungere oltre 60 lanci.

Solo un’altra famiglia di missili nella storia (l’R-7 sovietico) ha completato con successo più lanci in un anno solare.

SpaceX, ovviamente, non ha intenzione di accettare la cadenza di lancio potenzialmente da record che ha raggiunto come nuovo status quo. A soli due terzi dal 2022, il CEO Elon Musk ha rivelato che SpaceX punta a 100 Verrà lanciato nel 2023. Come riportato in precedenza su Teslarati, sebbene quel numero possa sembrare poco plausibile a prima vista, era ancora nel regno delle possibilità date le capacità già consolidate di SpaceX.

Poche settimane dopo, l’obiettivo di 100 lanci di Musk è passato da appena raggiungibile a una possibilità seria, anche se ancora improbabile, grazie al record che SpaceX ha battuto con Starlink 4-35. L’ultima missione Starlink di SpaceX è stata lanciata dallo stesso pad dell’LC-40 solo 5,97 giorni dopo il lancio di Starlink 4-34, battendo il suo vecchio record di turnaround (7,67 giorni) di quasi il 25%.

Per LC-40, già il cavallo di battaglia di SpaceX e la fonte della più rapida inversione di tendenza dell’azienda, il nuovo record significa teoricamente che uno dei suoi tre pad ora può farlo da solo Supporto per un massimo di 60 lanci di Falcon 9 all’anno. Non sarebbe saggio presumere che ogni piattaforma di lancio possa o sarà utilizzata in modo sostenibile per un anno intero vicino al suo periodo orbitale record. Ma almeno il nuovo record offre a SpaceX un nuovo margine di manovra che può utilizzare per aumentare significativamente la cadenza annuale dell’LC-40 in un modo più sostenibile. Nel 2022, LC-40 ha impiegato in media 12,7 giorni per il lancio. Nel terzo trimestre, è sulla buona strada per una media di circa 10,3 giorni per lancio.

LC-40, uno dei tre pad SpaceX, è la fonte di quasi la metà dei 43 lanci di Falcon 9 quest’anno. (SpazioX)
un tampone; due lanci; 6 giorni. (SpazioX)

Ancora più importante, ci sono prove che SpaceX non ha solo portato a termine un’impresa una tantum con Starlink 4-35. Confermato da Next Spaceflight, Ben Cooper e dalle restrizioni dello spazio aereo, SpaceX ha in programma di lanciare Starlink 4-36 da LC-40 già alle 18:36 EDT di venerdì 30 settembre – una leggera inversione Più velocemente come il nuovo record. Un altro lancio di Falcon 9 da LC-40 – la missione EchoStars Galaxy 33/34 – potrebbe seguire Starlink 4-36 già dal 5 ottobre, anche se è più probabile che la missione scivoli di un giorno o due.

C’è un alto rischio che Storm/Hurricane Ian crei condizioni meteorologiche inaccettabili e costringa SpaceX a ritardare il lancio, ma per ora c’è ancora una possibilità.

SpaceX batte il record di turnaround del pad con due lanci di Falcon 9 in sei giorni






Carlo Rovelli: “La scienza non è solo scrivere equazioni. Si tratta di ridisegnare il mondo.

La NASA posticipa ANCORA la data di lancio di Artemis 1 mentre la tempesta tropicale Ian si avvicina alla forza dell’uragano