in

SLS ha fatto il pieno per la prima volta nonostante la perdita

Artemis I SLS al plenilunio

Una luna piena è vista il 14 giugno 2022 dal Launch Complex 39B al Kennedy Space Center della NASA in Florida. L’Artemis I Space Launch System (SLS) e la navicella spaziale Orion sul veicolo di lancio mobile sono stati preparati per una prova in costume da bagno per esercitarsi sui programmi e sulle procedure di lancio. Artemis I è la prima di una serie sempre più complessa di missioni e testerà SLS e Orion come un sistema integrato prima dei voli con equipaggio sulla luna. Attraverso Artemis, la NASA farà atterrare la prima donna e la prima persona di colore sulla superficie lunare, spianerà la strada a una presenza lunare a lungo termine e utilizzerà la luna come trampolino di lancio sulla strada per Marte. Credito: NASA/Ben Smegelsky

Le prove in costume di Artemis I si sono concluse ieri (20 giugno 2022) alle 19:37 EDT (16:37 EDT) al T-29 secondi dell’inizio del conto alla rovescia. Questo test ha segnato la prima volta che il team ha caricato completamente tutti i serbatoi di carburante del razzo Space Launch System ed è entrato nel conto alla rovescia per il lancio del terminal, quando molte attività critiche si verificano in rapida successione.

Sistema di lancio spaziale della NASA Lanciatore mobile per razzo e veicolo spaziale Orion con ombelicali

Un’illustrazione artistica del veicolo di lancio mobile con ombelicali installati sulla torre e attaccati al razzo Space Launch System della NASA e alla navicella spaziale Orion. Credito fotografico: NASA

Durante il processo di caricamento del carburante all’inizio della giornata, i controllori di lancio hanno scoperto una perdita di idrogeno nel connettore a sgancio rapido, che collega una linea di alimentazione dal pilone di servizio di poppa del lanciatore mobile allo stadio centrale del razzo. Il team ha tentato di riparare la perdita riscaldando il connettore rapido e quindi raffreddandolo nuovamente per riallineare un sigillo, ma i loro sforzi non sono riusciti a risolvere il problema.

I controllori di lancio hanno quindi escogitato un piano per mascherare i dati relativi alla perdita, che in uno scenario reale del giorno del lancio attiverebbe un blocco da parte del sequencer di lancio a terra o del computer di lancio per consentire loro di arrivare il più lontano possibile nel conto alla rovescia. Il tempo necessario per sviluppare il piano ha richiesto un tempo di attesa più lungo durante le attività di conto alla rovescia, ma sono stati in grado di procedere agli ultimi 10 minuti del conto alla rovescia, noti come conteggio finale. Durante il conteggio dei terminali, i team hanno eseguito diverse operazioni critiche necessarie per il lancio, incluso il passaggio del controllo dal sequencer di lancio a terra al sequencer di lancio automatizzato controllato dal software di volo del missile, un passaggio chiave che il team sperava di ottenere.

Questa seconda prova in costume di Artemis I è iniziata il 18 giugno 2022. Dopo che la squadra di lancio è arrivata alle loro stazioni al Launch Control Center[{” attribute=””>NASA’s Kennedy Space Center in Florida at approximately 5 p.m. EDT to begin the wet dress rehearsal test for NASA’s Artemis I mission. The countdown began 30 minutes later at 5:30 p.m. or L-45 hours, 10 minutes before the initial target T-0 of 2:40 p.m. on Monday, June 20.

Overnight from June 18th to the 19th, engineers powered up the Orion spacecraft and the Space Launch System’s core stage. Teams also configured several systems on the ground, rocket, and spacecraft and performed activities to prepare umbilicals that connect the rocket and spacecraft to the mobile launcher and are used to provide power, communications, coolant, and propellant.

On the morning of June 20, the launch control team began chill down operations and resumed the countdown clock ahead of flowing super cold liquid oxygen (LOX) into the core stage tank. The T-0 time for today’s test is now 4:38 p.m. EDT for the first of the two terminal count runs for the wet dress rehearsal.

The process for filling the core stage tank begins with the chill down, or cooling, of the propellant lines to load the liquid oxygen and liquid hydrogen in preparation for tanking. The team will slowly fill liquid oxygen into the core stage tank with the fast fill beginning soon after. Teams will then proceed to slowly fill the core stage’s liquid hydrogen tank followed by fast fill.

 

BepiColombo in fila per il secondo sorvolo di Mercury

La prova generale per il razzo spaziale della NASA è stata accorciata di pochi secondi