in

Siamo quasi arrivati? Altre code all’aeroporto di Manchester mentre i passeggeri si lamentano della “carneficina”

Giovedì mattina, i passeggeri in arrivo all’aeroporto di Manchester si sono trovati di fronte a code di sicurezza che serpeggiavano attraverso il Terminal 1, fuori dalle porte e nel parcheggio. Dopo scene simili mercoledì sera, i viaggiatori hanno condiviso le immagini e le loro sofferenze sui social media perché temevano di perdere i voli.

È la quarta volta in questo mese che il Manchester Evening News ha segnalato code per il controllo passaporti o la sicurezza, dopo aver ricevuto lamentele dai lettori tra volumi di passeggeri “imprevedibili” mentre l’industria si riprende rapidamente dal Covid. L’aeroporto ha affermato che fino al 60% dei bagagli dei clienti è stato rifiutato quando sono passati ai controlli di sicurezza oggi e ieri a causa di articoli limitati.

La presentatrice della BBC News Kelly Foran ha pubblicato il video della coda in cui era bloccata. “Benvenuti nella coda di sicurezza all’aeroporto di Manchester”, ha detto.

LEGGI DI PIÙ: Stranger lascia l’auto nel vialetto di famiglia vicino all’aeroporto di Manchester per GIORNI

Un altro passeggero ha aggiunto: “Sono inutili. Carneficina assoluta. Apparentemente più di 2 ore per superare i controlli di sicurezza.

Nel frattempo, alcuni passeggeri temevano cosa potesse accadere nei prossimi giorni.

Ged Smith ha twittato: “Porto mio figlio autistico durante la sua prima vacanza in famiglia in 3 anni alle 6 di sabato mattina. Puoi aiutarci a evitare queste code?”

Mentre l’hub accoglie un numero crescente di viaggiatori in mezzo all’allentamento delle restrizioni sulla pandemia, il Manchester Evening News ha riportato una serie di giorni “caotici” in cui i capi hanno lottato per tenere il passo con la domanda. Il MEN ha segnalato code al controllo passaporti il ​​4 marzo, mentre il 6 marzo c’erano lunghe file sia al controllo passaporti che alla sicurezza del ministero dell’Interno. Il 7 marzo, si dice che le code di sicurezza durassero più di due ore.

Mercoledì sera, mentre le code si allungavano fino al parcheggio del Terminal 1, l’hub si è scusato, incolpando una “combinazione di fattori” che includeva più passeggeri del previsto e un gran numero di bagagli rifiutati ai controlli di sicurezza. Ma dopo una serie di licenziamenti durante la pandemia, il personale rimane una delle principali preoccupazioni.

Questo è stato menzionato nella risposta dell’aeroporto mercoledì, quando i capi hanno affermato di essere stati inviati da altre parti dell’operazione per assistere con la sicurezza, anche se hanno sottolineato che era dovuto alla “rapida ripresa” dei viaggi internazionali, che lo ha reso “molto più difficile’ prevedere il traffico passeggeri e quindi il fabbisogno di personale.

Tuttavia, il Manchester Evening News ha anche riferito all’inizio di questo mese di come ai vigili del fuoco sia stato chiesto di lavorare sui caroselli dei bagagli in arrivo nel tentativo di rafforzare una forza lavoro in fase di rallentamento nel mezzo di un’importante campagna di reclutamento da parte dell’hub. Alla domanda di nuovo sulle code giovedì, un portavoce dell’aeroporto di Manchester ha dichiarato: “Ieri e questa mattina le code di sicurezza al Terminal 1 erano significativamente più lunghe di quanto vorremmo a causa di una combinazione di fattori.

“Con la rapida ripresa dei viaggi internazionali, è stato molto più difficile prevedere il volume dei passeggeri sulla base dei voli di linea. Abbiamo visto più persone di quanto ci aspettassimo, il che ha messo a dura prova le nostre operazioni.

“Ciò è stato aggravato dal fatto che fino al 60% dei bagagli dei clienti sono stati rifiutati durante i controlli di sicurezza perché contenevano articoli proibiti, una percentuale molto più alta di quella che normalmente sperimentiamo.

“I nostri colleghi hanno lavorato instancabilmente per far passare i passeggeri in sicurezza il più rapidamente possibile e vorremmo ringraziarli per i loro sforzi. Abbiamo schierato personale da altre parti dell’operazione per aiutare con la sicurezza e, ove possibile, abbiamo dato la priorità ai clienti in coda per garantire che stiano operando i loro voli.

“Vorremmo scusarci con coloro che sono stati colpiti da queste sfide e assicurare loro che stiamo facendo tutto il possibile per correggere la situazione.

“È probabile che i tempi di attesa continueranno a essere più lunghi di quanto vorremmo oggi e vorremmo esortare tutti coloro che viaggiano attraverso l’aeroporto di Manchester ad arrivare il prima possibile all’orario consigliato dalla loro compagnia aerea e ad assicurarsi che siano il più preparati possibile attraverso i controlli di sicurezza .”

Necrologio di Peter Bowle | televisione

Brooklyn Beckham rivela di portare in giro frizzanti etichette d’amore del fidanzato Nicola Peltz