in

Rivoluzione dei veicoli elettrici guidata da fornitori di auto “umili e nascosti”.

  • I fornitori di connettori come TE trovano un punto debole con i veicoli elettrici
  • TE pianifica una maggiore capacità o acquista altre società per espandersi
  • Passare all’elettrico significa parti più complesse e costose

WOERT, Germania, 22 marzo (Reuters) – Il passaggio alle auto elettriche può rappresentare una minaccia esistenziale per i fornitori di motori a combustione interna, ma la sfida per i fornitori di auto come TE Connectivity (TEL.N) è stare al passo con la domanda.

Realizza i connettori che collegano chilometri di cablaggio nelle auto a tutto ciò che è elettrico, dai sensori ai sistemi di iniezione del carburante all’infotainment – e se c’è qualcosa di cui le auto dell’era elettrica avranno bisogno, sono connettori più grandi e sempre più complessi.

Ecco perché TE ha speso 125 milioni di dollari nel 2020 per aprire un nuovo edificio di componenti per veicoli elettrici (EV) in una fabbrica nascosta in una valle poco profonda nella piccola città di Woert, nel sud della Germania.

Iscriviti ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Ed è per questo che è alla ricerca di acquisizioni o partnership per espandere ulteriormente il proprio business automobilistico, ha dichiarato a Reuters l’amministratore delegato Terrence Curtin: “Continueremo ad aumentare la capacità”.

Poiché i fornitori di componenti per auto legacy capiscono se e quando vendere motori a combustione interna o acquistare produttori di componenti per veicoli elettrici, TE e concorrenti nel settore dei connettori o dei sensori come Sensata Technologies (ST.N), Amphenol Corp (APH.N) e Molex si stanno affrettando ad acquistare componenti di valore superiore, fornire e svolgere più lavoro di sviluppo con le case automobilistiche che stanno subendo enormi cambiamenti.

“Tutte queste case automobilistiche che parlano di elettrificare le loro flotte e fare promesse sulla gamma non saranno in grado di farlo senza fornitori come TE”, ha affermato William Kerwin, analista di Morningstar, che include TE, Sensata e copre amphenol.

I ricambi auto rappresentano oltre il 40% dei 15 miliardi di dollari di vendite di TE, il che la rende una delle più grandi aziende di ricambi auto di cui la maggior parte delle persone non ha mai sentito parlare. Il suo valore di mercato di 43 miliardi di dollari è di gran lunga superiore a quello di Nissan e Renault (RENA.PA) messe insieme e più del triplo di quello del fornitore dei pesi massimi Continental (CONG.DE).

TE è scambiato circa 18 volte gli utili, Amphenol e Sensata sono negli anni ’20, mentre Continental è scambiato intorno ai 10.

ESPLOSIONE DELLA DOMANDA EUROPEA

Curtin di TE ha affermato che i fornitori di componenti per auto e le case automobilistiche allo stesso modo sono stati colti alla sprovvista da un’esplosione della domanda di veicoli elettrici in Europa negli ultimi due anni – e con tutti che cercano di recuperare il ritardo, la nuova struttura di TE ha funzionato al doppio della produzione prevista.

Secondo Curtin, mentre una carenza globale di semiconduttori ha ostacolato tutta la produzione automobilistica, le case automobilistiche hanno utilizzato i chip che hanno per dare la priorità ai veicoli elettrici rispetto ai veicoli a combustibili fossili, un onere crescente per fornitori come TE.

La sfida che TE deve affrontare è trovare i tempi e la portata della sua espansione corretti, poiché il passaggio ai veicoli elettrici e il passaggio alle auto a guida autonoma potrebbero raggiungere limiti di velocità, come la fine dei sussidi o problemi di sicurezza, ha affermato Curtin.

Perché per TE elettrificare significa diventare più grandi.

La richiesta di potenza di gran lunga maggiore dei veicoli elettrici significa che TE deve progettare componenti più grandi e complessi per gestire la potenza extra senza causare incendi.

Le parti convenzionali di TE hanno fino a cinque componenti, ma le parti EV più recenti hanno fino a 50 componenti. Il fornitore ora sta anche acquistando tonnellate di alluminio, che è più leggero ed economico del rame, per realizzare parti di queste parti più grandi.

Nella parte più vecchia della fabbrica di Woert, le macchine sputano 16 candele al secondo per le auto a combustibili fossili. Nel nuovo edificio, macchine più complesse e costose, alcune fornite dalla società tedesca Manz (M5ZG.DE), producono connettori in rame più grandi con molle in lega saldate per le porte di ricarica dei veicoli elettrici a un ritmo molto più lento.

TE realizza anche un grande connettore qui che si trova sopra un modulo batteria EV (un EV ha fino a 12 moduli) e funge da cervello, misurando le prestazioni di ciascuna cella della batteria, mentre un minuscolo semiconduttore ne misura la temperatura.

Il nuovo stabilimento di Woert può produrre 2 milioni di connettori di questo tipo all’anno, ma la domanda continua a crescere.

“Ci servirà di più”, ha affermato Matthias Lechner, capo di TE per l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa, aggiungendo che TE prevede di produrre di più in uno stabilimento in Ungheria e altrove.

Grafica Reuters

Lechner, che descrive TE come “umile e furtivo”, afferma che i suoi connettori possono ridurre di 10 minuti il ​​tempo di ricarica dei veicoli elettrici, un vantaggio che le case automobilistiche possono vendere ai consumatori.

Il CEO Curtin afferma che i veicoli elettrici e le auto a guida autonoma raddoppieranno il valore delle parti fornite da TE rispetto agli attuali circa $ 70 per un’auto media a combustibili fossili. Ciò significa che il pagamento potrebbe essere enorme.

Secondo il gruppo di ricerca JATO Dynamics, i veicoli elettrici hanno quasi raddoppiato la loro quota di vendite globali di veicoli al 6% nel 2021 e questa quota continuerà a crescere.

Il mercato europeo dei componenti automobilistici crescerà da 216 miliardi di euro oggi a 330 miliardi di euro (359 miliardi di dollari) nel 2030, trainato da software, veicoli elettrici ed elettronica, stima McKinsey, poiché le aziende affrontano la carenza di chip e la pressione sui costi investendo nella crescita.

“Stiamo osservando una doppia trasformazione”, ha affermato Timo Moeller, partner di McKinsey.

Il sito di Woert di TE impiega 2.200 persone e sta aggiungendo più ingegneri, tecnici e varie macchine per realizzare connettori per i dati nelle auto a guida autonoma, perché a differenza delle parti di veicoli elettrici, le connessioni minuscole sono più adatte per la trasmissione di dati.

TE ha tre fabbriche di ricambi auto in Germania e altre cinque in tutta Europa. Ha 29 stabilimenti in tutto il mondo dedicati alla sua attività automobilistica.

Kerwin di Morningstar ha affermato che in un’attività ciclica come l’industria automobilistica, TE deve affrontare gli stessi rischi degli altri.

Ma ha affermato che TE ha un rapporto “fisso” con i clienti e ha integrato ingegneri con case automobilistiche per sviluppare prodotti per veicoli dell’era elettrica.

“La scritta è sul muro che devi giocare con l’elettrificazione se vuoi avere successo”, ha detto Kerwin.

($ 1 = 0,9194 euro)

Iscriviti ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Segnalazioni di Nick Carey e Christoph Steitz; Montaggio di David Clarke

I nostri standard: The Thomson Reuters Trust Principles.

Il principe Andréj fa un giro in macchina a Windsor mentre si prepara per il servizio funebre per il padre, il principe Filippo

Specialized lancia Allez Sprint 2022