in

Recensione Logitech G413 TKL SE: ottieni quello per cui paghi

Devo ammettere: sono sfinito dall’illuminazione RGB della tastiera. Da quando Cherry ha annunciato i suoi primi switch MX-RGB alla fine del 2013, sembra che nessuna tastiera meccanica tradizionale sia completa senza una serie di luci che possono brillare come un albero di Natale. Ma li cambio in bianco puro alla prima occasione. Voglio poter vedere le mie chiavi e non esserne distratto.

Questo è il primo motivo per cui sono stato incuriosito dalla nuova tastiera economica di Logitech, la G413 TKL SE, che ha un design semplice e una semplice retroilluminazione bianca. Il secondo motivo è il prezzo di $ 69,99, che è molto conveniente per una tastiera meccanica di grandi marche. È perfetto sulla carta e uno di quei rari esempi in cui la rimozione di una funzione presumibilmente premium si traduce in un dispositivo complessivamente più attraente.

In uso, tuttavia, il Logitech G413 TKL SE sembra decisamente una tastiera da $ 69,99, con una sensazione di digitazione che sembra un po’ economica rispetto ai concorrenti più costosi. Il che è un peccato, perché sulla carta offre praticamente tutto ciò che potresti sperare.

Il G413 TKL SE è una tastiera senza tasti, il che significa che il tastierino numerico si inclina verso destra per un layout leggermente più compatto, senza arrivare a stipare tutto in un rettangolo di tasti in stile laptop. Se hai bisogno di un tastierino numerico, c’è un modello più grande chiamato G413 SE, che è funzionalmente identico a parte il layout. Sto testando la tastiera con un layout USA, ma a questo punto Logitech non mi ha ancora fornito una versione con layout UK.

Se il nome G413 suona familiare, potrebbe essere perché Logitech ha originariamente utilizzato il nome su una tastiera annunciata nel 2017. Il G413 TKL SE non ha il passthrough USB del G413 originale e ha anche solo 6 rollover dei pulsanti invece di 26, il che significa che puoi premere meno pulsanti contemporaneamente prima che si confonda. L’SE ha anche solo una retroilluminazione bianca, mentre il precedente G413 era disponibile con rosso o bianco, a seconda del modello. Anche il G413 originale non aveva un modello senza chiavi.

La differenza fondamentale tra i modelli G413 e G413 SE, tuttavia, è che utilizzano normali switch Cherry MX invece degli switch Romer-G proprietari di Logitech. Ciò significa che puoi sostituire i loro copritasti con una varietà di opzioni aftermarket se desideri cambiare l’aspetto del G413 TKL SE.

Gli interruttori del G413 TKL SE.,

I piedini in plastica consentono di regolare l’inclinazione della tastiera.

Logitech G413 TKL SE può utilizzare interruttori in stile Cherry MX, ma non sono modelli Cherry originali. Invece, sono interruttori Kaihua Longhua. C’è anche solo una scelta di interruttori, “Tactile”, che corrispondono grosso modo agli interruttori MX Brown di Cherry. Non ci sono opzioni lineari o di clic qui, né il G413 TKL SE è sostituibile a caldo, il che significa che dovrai usare un saldatore se vuoi sostituire i suoi interruttori.

Sfortunatamente, questi interruttori non sono eccezionali durante la digitazione come le tastiere premium ed è il luogo principale in cui ritieni il prezzo accessibile di Logitech G413 TKL SE. Nel complesso, può sembrare un po’ malandato. La pressione dei tasti produce colpi vuoti piuttosto che una digitazione nitida e gli interruttori sono facili la fine In un certo senso, faccio fatica a metterci sopra il mio dito metaforico, se non fisico. Forse è comprensibile dato che costa quasi $ 100 in meno rispetto a molti marchi di tastiere meccaniche tradizionali concorrenti, ma è un chiaro promemoria del fatto che le tastiere “meccaniche” sono disponibili in un’ampia varietà di livelli di qualità.

Non credo che la maggior parte delle persone abbia urgente bisogno di sostituire i keycap G413 TKL SE di serie. Sono realizzati in resistente plastica PBT, le loro lettere retroilluminate sono pulite e chiare e hanno un carattere piacevole e audace che non sembra troppo angolare o aggressivo come quello che troverai con altri marchi incentrati sui giochi. L’unica eccezione è se prevedi di utilizzare il G413 TKL SE con un Mac, poiché non ci sono legende specifiche per macOS sui tasti (tipico di una tastiera da gioco).

Il design pulito del TKL SE continua oltre i tasti. L’unico marchio è un logo Logitech G argento in alto a destra, ma per il resto la tastiera è tutta nera a parte i LED bianchi. Il cavo USB da 1,8 m non è staccabile, sfortunatamente, ma ci sono un paio di piedini nella parte inferiore della tastiera per posizionarla con un’angolazione comoda. Media, volume e altre funzioni sono integrate nella barra delle funzioni e sono accessibili tramite il tasto Fn.

Le leggende sono chiare e sembrano pulite.

L’unica modifica al layout che farei è aggiungere un pulsante discreto per la stampa dello schermo, che generalmente si trova sopra il pulsante di inserimento sulle schede tenkeyless. Ma qui lo spazio è occupato dai LED per maiuscole e blocco scorrimento. Nel mio futuro ideale, rimuoveremmo del tutto il tasto Inserisci dalle tastiere moderne per evitare questo tipo di problemi (è ora di sbarazzarsi anche di Pause Break, onestamente), ma sto divagando.

Sebbene tu possa risolvere questi problemi di layout con software di terze parti, la tastiera non è rimappabile in modo nativo e non funziona con il software G Hub di Logitech. Accoglierei con favore la funzione di rimappatura, ma sospetto che molte persone saranno felici se il loro computer non ha un’altra app costantemente in esecuzione in background.

Sebbene Logitech definisca la G413 TKL SE una “tastiera da gioco”, non troverai molte specifiche specifiche qui per supportarlo. Non si fa menzione del tipo di velocità di polling elevate che possono ridurre il ritardo di input su tastiere come Razer Huntsman V2 o Corsair K70. Inoltre, i suoi interruttori non hanno il tipo di corsa ridotta con cui vedrai gli interruttori orientati al gioco con cui sono commercializzati. Devi spingerli di 1,9 mm prima che si attivino, rispetto a 1,2 mm su Cherry MX Speed ​​​​Silver, ad esempio. Ma onestamente, non ho mai visto molti vantaggi da queste funzionalità incentrate sui giochi e di certo non sceglierei una tastiera piuttosto che un’altra per questo.

Qui è dove dovrebbe trovarsi il pulsante Stampa dedicato.

Personalmente trovo che una semplice retroilluminazione bianca sia la migliore.

Ho tutto il tempo per ciò che Logitech intende fare con il G413 TKL SE. Questa è una tastiera meccanica ridotta all’essenziale e venduta a un prezzo accessibile. Non ci sono interruttori sostituibili a caldo, nessun cavo staccabile e nessuna illuminazione RGB. C’è solo un’opzione di interruttore, un colore di retroilluminazione e un prezzo ragionevole di $ 69,99. Se preferisci gli interruttori tattili, questa dovrebbe essere una scelta facile.

Vorrei solo che digitare su questa tastiera fosse più comodo. Non è rotto e non è difficile da usare; sembra semplicemente economico rispetto ad alternative di fascia alta (e più costose) come Keychron Q1 o Filco Majestouch 2. Non importa se questa è la tua prima tastiera meccanica, ma se conosci meglio probabilmente ti aspetti qualcosa di meglio.

Fotografia di Jon Porter / The Verand

Lo stipendio del capo della BP Bernard Looney è quasi raddoppiato a 4,5 milioni di sterline nel 2021 | bp

Alison Hammond di ITV This Morning si scusa per aver infranto la regola Presenting 101 quando ha effettuato chiamate serie