in

Rare nuvole che brillano al buio possono essere viste negli Stati Uniti superiori, in Canada e in Europa

Le nuvole più rare della Terra sono state avvistate da osservatori del cielo in alcune parti degli Stati Uniti occidentali, dell’Europa e del Canada durante il fine settimana, uno spettacolo vivido che non si vedeva da circa 15 anni.

Conosciute come nottilucenti, queste nuvole brillavano di un blu sbalorditivo nel cielo subito dopo che il sole era calato sotto l’orizzonte.

I rapporti sulle nuvole dall’aspetto inquietante sono arrivati ​​da Oregon, Washington, Alberta, Regno Unito e Danimarca.

Le nuvole nottilucenti (NLC) si formano nella mesosfera, che si trova a un’altitudine di circa 50 miglia, rendendola la più alta dell’atmosfera terrestre.

Le nuvole sono costituite da cristalli di ghiaccio che diventano visibili al tramonto quando il sole splende all’orizzonte.

Scorri verso il basso per i video

Le nuvole più rare della Terra sono state avvistate da osservatori del cielo in alcune parti degli Stati Uniti occidentali, dell'Europa e del Canada durante il fine settimana, ed è la prima volta che vengono viste in circa 15 anni.  Nella foto sono le nuvole su Londra

Le nuvole più rare della Terra sono state avvistate da osservatori del cielo in alcune parti degli Stati Uniti occidentali, dell’Europa e del Canada durante il fine settimana, ed è la prima volta che vengono viste in circa 15 anni. Nella foto sono le nuvole su Londra

“Non c’è davvero niente di simile”, ha scritto sui social media l’ufficio di Seattle del National Weather Service, osservando che queste sono le “più vivide manifestazioni di nuvole nottilucenti” viste nella regione da decenni.

Le nuvole si formano tipicamente in tarda primavera e all’inizio dell’estate quando l’atmosfera inferiore si riscalda.

La circolazione atmosferica spinge l’aria verso l’alto, che poi si espande e si raffredda.

Il vapore acqueo rimane intrappolato nelle nuvole, si congela in cristalli di ghiaccio e forma polvere di meteorite.

Conosciute come nottilucenti, queste nuvole brillavano di un blu sbalorditivo nel cielo subito dopo che il sole era calato sotto l'orizzonte.  I rapporti sulle nuvole dall'aspetto inquietante sono arrivati ​​da Oregon, Washington, Alberta, Regno Unito e Danimarca (nella foto).

Conosciute come nottilucenti, queste nuvole brillavano di un blu sbalorditivo nel cielo subito dopo che il sole era calato sotto l’orizzonte. I rapporti sulle nuvole dall’aspetto inquietante sono arrivati ​​da Oregon, Washington, Alberta, Regno Unito e Danimarca (nella foto).

Le nuvole nottilucenti (NLC) si formano nella mesosfera, che si trova a un'altitudine di circa 50 miglia, rendendola la più alta dell'atmosfera terrestre.  L'immagine mostra Seattle, Washington

Le nuvole nottilucenti (NLC) si formano nella mesosfera, che si trova a un’altitudine di circa 50 miglia, rendendola la più alta dell’atmosfera terrestre. L’immagine mostra Seattle, Washington

Le nuvole appaiono con striature blu elettrico e argento e sono tipicamente viste a latitudini di 45 e 80 gradi negli emisferi settentrionale e meridionale.

E lo straordinario display può essere visto anche dallo spazio, poiché gli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale hanno condiviso le immagini del fenomeno.

Si ritiene che anche il cambiamento climatico stia contribuendo al loro sviluppo e persino consentendo loro di essere visti a latitudini mai viste prima.

Nel 2019, ad esempio, sono stati visti fino a Joshua Tree, in California, suggerendo che con più gas serra nell’atmosfera, è disponibile più vapore acqueo per la formazione delle nuvole luminose.

Cora Randall, professoressa presso l’Università del Colorado Boulder, ha detto al Washington Post che l’aumento delle nuvole potrebbe essere dovuto all’eccesso di vapore acqueo nell’atmosfera dai lanci di razzi.

Un altro studio suggerisce che la presenza di NLC varia di anno in anno e persino di decennio in decennio, ma che nel complesso sono diventati “significativamente” più visibili.

Nel 2020, un fotografo ha condiviso un’immagine straordinaria del fenomeno nelle prime ore del mattino, che ha conferito a una chiesa del XII secolo un bagliore inquietante.

Ollie Taylor, un astrofotografo, ha fotografato nuvole “nottilucenti” che illuminavano il cielo notturno del sud-ovest dell’Inghilterra con spettacolari striature blu e argento.

Le nuvole appaiono con striature blu elettrico e argento e sono tipicamente viste a latitudini di 45 e 80 gradi negli emisferi settentrionale e meridionale.  Nella foto è Alberta, Canada

Le nuvole appaiono con striature blu elettrico e argento e sono tipicamente viste a latitudini di 45 e 80 gradi negli emisferi settentrionale e meridionale. Nella foto è Alberta, Canada

Il 22 giugno, Taylor ha deciso di catturare le nuvole nottilucenti nel Dorset, sulla costa meridionale dell’Inghilterra.

È arrivato a Knowlton Church in mezzo a un monumento neolitico e ha iniziato a fotografare la scena dalle 2:00 alle 2:50.

“È stata un’eccellente notte di riprese quando siamo arrivati ​​sul posto la sera e siamo stati già accolti da nubi luminose nottilucenti che erano migliori di quelle che avevo visto prima nel sud dell’Inghilterra”, ha detto Taylor.

“Il blu elettrico completava il paesaggio nebbioso e la struttura inquietante.”

Secondo l’Agenzia spaziale europea, Taylor ha tracciato le nuvole utilizzando una combinazione di fonti, inclusi aggiornamenti meteorologici spaziali, osservazioni tramite webcam e un gruppo Facebook.

Nel 2020, un fotografo ha condiviso un'immagine straordinaria del fenomeno nelle prime ore del mattino, che ha conferito a una chiesa del XII secolo un bagliore inquietante (nella foto).

Nel 2020, un fotografo ha condiviso un’immagine straordinaria del fenomeno nelle prime ore del mattino, che ha conferito a una chiesa del XII secolo un bagliore inquietante (nella foto).

Le nubi nottilucenti furono descritte per la prima volta a metà del XIX secolo dopo l’eruzione del Krakatoa.

La cenere vulcanica si è diffusa nell’atmosfera, creando tramonti vividi in tutto il mondo e provocando le prime osservazioni conosciute dagli NLC.

All’inizio la gente pensava che fossero un effetto collaterale del vulcano, ma molto tempo dopo che la cenere di Krakatoa si è depositata, le nuvole sottili e luminose sono rimaste.

COSA SONO LE NUVOLE NOTTURNE (NOTTE)?

Secondo la NASA, le nubi nottilucenti, chiamate anche nubi mesosferiche polari, si formano tra 47 e 53 miglia sopra la superficie terrestre (76-85 km).

Qui, il vapore acqueo si congela in nuvole di cristalli di ghiaccio che si illuminano quando il sole è sotto l’orizzonte.

Sono disseminati di detriti provenienti da meteore in disintegrazione, che conferiscono loro una tonalità blu “scioccante” mentre riflettono la luce solare.

Le nuvole si formano in estate sia nell’emisfero settentrionale che in quello meridionale.

Le tempeste solari mettono fuori orbita i satelliti

Cristalli di carbonio esotici “mai visti” trovati nel più grande meteoroide del 21° secolo che si è schiantato sulla Terra