in

Questo è il motivo per cui i rialzisti di bitcoin difenderanno $ 42.000 prima della scadenza delle opzioni BTC di $ 3,3 miliardi di venerdì

Negli ultimi due mesi, Bitcoin (BTC) ha mantenuto una formazione a triangolo ascendente, rimbalzando più volte sulle sue linee di supporto e resistenza. Anche se questo può sembrare positivo, il prezzo è ancora in calo dell’11% da inizio anno. Per fare un confronto, il Bloomberg Commodity Index (BCOM) ha guadagnato il 29% nello stesso periodo.

Grafico a 1 giorno Bitcoin/USD su FTX. Fonte: TradingView

Il più ampio indice delle materie prime ha beneficiato degli aumenti dei prezzi di petrolio greggio, gas naturale, mais, grano e suini magri. Nel frattempo, la capitalizzazione di mercato totale della criptovaluta non è riuscita a superare il livello di resistenza di $ 2 trilioni e attualmente si attesta a $ 1,98 trilioni.

Oltre all’inflazione record di 40 anni negli Stati Uniti, il 15 marzo è stato approvato un conto di spesa di $ 1,5 trilioni, sufficiente per finanziare il governo fino a settembre. Il deterioramento delle condizioni macroeconomiche ha esercitato pressioni sulla curva di offerta, che a sua volta ha spinto i prezzi delle materie prime ancora più in alto.

Per questi motivi, i trader di criptovalute sono sempre più preoccupati per gli aumenti dei tassi della Federal Reserve statunitense previsti per tutto il 2022 per frenare le pressioni inflazionistiche.

Quando l’economia globale entrerà in recessione, gli investitori cercheranno protezione nei Treasury statunitensi e nello stesso dollaro USA e si allontaneranno da classi di attività rischiose come le criptovalute.

I rialzisti hanno piazzato le loro scommesse a $ 100.000 e oltre

L’open interest per la scadenza delle opzioni Bitcoin il 25 marzo è di 3,34 miliardi di dollari, ma la cifra effettiva sarà molto più bassa poiché i rialzisti erano eccessivamente ottimisti.

Questi trader potrebbero essere stati ingannati dal salto di breve durata a $ 45.000 il 2 marzo poiché le loro scommesse per la scadenza delle opzioni il 25 marzo superano i $ 100.000.

Anche il recente rally di Bitcoin sopra i 42.000$ ha sorpreso i ribassisti poiché solo il 16% delle scommesse ribassiste del 25 marzo sulle opzioni sono state piazzate al di sopra di questo livello di prezzo.

Le opzioni Bitcoin aggregano l’open interest per il 25 marzo. Fonte: CoinGlass

Il rapporto call-to-put di 1,75 mostra scommesse più grandi in quanto l’open interest call (buy) si attesta a $ 2,13 miliardi rispetto alle opzioni put (sell) di $ 1,21 miliardi. Tuttavia, con Bitcoin vicino a $ 42.000, è probabile che la maggior parte delle scommesse ribassiste diventino inutili.

Ad esempio, se il prezzo di Bitcoin rimane al di sopra di $ 42.000 alle 8:00 UTC del 25 marzo, saranno disponibili solo $ 192 milioni di opzioni put (sell). Questa differenza sorge perché non ha senso vendere Bitcoin a $ 40.000 se alla scadenza viene scambiato al di sopra di questo livello.

I rialzisti puntano a un profitto di 280 milioni di dollari

Di seguito sono riportati i tre scenari più probabili basati sull’attuale azione sui prezzi. Il numero di contratti di opzione disponibili il 25 marzo per strumenti call (bull) e put (bear) varia in base al prezzo di scadenza. Lo squilibrio a favore di ciascuna parte rappresenta il guadagno teorico:

  • Tra $ 39.000 e $ 42.000: 6.300 chiamate contro 6.300 put. Il risultato netto è bilanciato tra gli strumenti Call (Bull) e Put (Bear).
  • Tra $ 42.000 e $ 44.000: 8.700 chiamate contro 4.600 put. Il risultato netto favorisce i rialzisti di 175 milioni di dollari.
  • Tra $ 44.000 e $ 45.000: 10.600 chiamate contro 4.300 put. I tori aumentano i profitti a $ 280 milioni.

Questa stima approssimativa tiene conto delle opzioni put utilizzate nelle scommesse ribassiste e delle opzioni call utilizzate esclusivamente nelle operazioni da neutrali a rialziste. Tuttavia, questa semplificazione ignora le strategie di investimento più complesse.

Ad esempio, un trader potrebbe aver venduto un’opzione put, ottenendo effettivamente un’esposizione positiva a Bitcoin al di sopra di un certo prezzo, ma sfortunatamente non esiste un modo semplice per misurare questo effetto.

Imparentato: Terra potrebbe essere in procinto di ripetere l’acquisto di BTC da $ 125 milioni che ha innescato la corsa di bitcoin a $ 43,3.000

Gli orsi vorranno bloccare BTC al di sotto di $ 42.000

I ribassisti di Bitcoin devono spingere il prezzo sotto i 42.000$ il 25 marzo per evitare una perdita di 175 milioni di dollari. D’altra parte, lo scenario migliore dei rialzisti richiede una spinta sopra i 44.000 dollari per estendere i loro guadagni a 280 milioni di dollari.

I ribassisti di bitcoin avevano liquidato 150 milioni di dollari in posizioni short con leva finanziaria a partire dal 22 marzo, il che significa che dovrebbero aver bisogno di un margine inferiore per far scendere il prezzo del bitcoin. In questo contesto, i rialzisti cercheranno senza dubbio di difendere i 42.000$ fino alla scadenza delle opzioni il 25 marzo.

Le opinioni e le opinioni qui espresse sono esclusivamente quelle di autore e non riflettono necessariamente le opinioni di Cointelegraph. Ogni investimento e movimento di trading comporta dei rischi. Dovresti fare le tue ricerche quando prendi una decisione.