in

Qualcosa non va con ApeCoin

Oggi parliamo di un’evoluzione nel modo in cui vengono finanziate le startup e cosa significa per le aziende che lavorano per sostituire l’attuale Internet con le tecnologie blockchain.

L’attività di base nel capitale di rischio è stata a lungo semplice. Gli investitori danno denaro ai fondatori in cambio di azioni in una società; Restituisci quell’investimento se la società vende o diventa pubblica. (Oppure, se l’azienda muore, per niente.)

Uno svantaggio di questa disposizione è che le aziende possono impiegare molto tempo per arrivare a queste uscite. La maggior parte dei fondi VC presume che ci vorranno dai 7 ai 10 anni prima di sapere quanto bene stanno pagando le loro scommesse, e nel frattempo devono affrontare rischi e incertezze.

L’avvento delle blockchain nell’ultimo decennio ha creato una nuova opzione per i VC impazienti. Le aziende nell’era del Web 2.0 producevano solo beni e servizi che erano sempre valutati in dollari o altre valute locali. Ma le aziende nell’era del Web3 offrono un terzo prodotto – i token – e il valore di questi token è molto meno legato alla realtà. Più spesso, il valore è correlato alla convinzione collettiva che i sostenitori del progetto hanno in esso, e sia queste convinzioni che il valore dei token possono essere manipolati come parte della crescita della startup.

Un modo in cui un VC impaziente potrebbe truccare un progetto è insistere sul fatto che una startup offra token come parte del proprio progetto e richiedendo che un certo numero di token sia riservato al VC. In questo modo, una volta che i token sono disponibili per il trading su scambi di criptovalute pubblici, i VC possono pagare parte dei loro investimenti anni prima del previsto.

Oppure, se il progetto fallisce prima che possa essere venduto o reso pubblico, il VC può realizzare un profitto su un investimento che altrimenti sarebbe stato una perdita.

Alcuni mesi fa un amico VC mi ha detto di aver sentito parlare di startup sotto pressione per offrire token proprio per questo motivo.

Naturalmente, i VC vogliono ancora le tradizionali partecipazioni azionarie nelle società. Ma vogliono sempre di più qualcos’altro.

Uno dei progetti Web3 più famosi è il Bored Ape Yacht Club (BAYC), una raccolta di eccentrici NFT creati da una società chiamata Yuga Labs. L’azienda ha consolidato alcune delle collezioni più pregiate del mondo NFT; All’inizio di questo mese ha annunciato di aver acquisito la proprietà intellettuale dietro CryptoPunks e Meebits.

Yuga subisce un taglio ogni volta che una scimmia annoiata viene rivenduta e, secondo quanto riferito, ha realizzato un profitto impressionante di $ 127 milioni l’anno scorso in questo modo. (Le vendite totali di Bored Apes superano 1,5 miliardi di dollari.) Questa settimana, Yuga Labs ha annunciato di aver raccolto 450 milioni di dollari di capitale fresco, valutando la società a 4 miliardi di dollari.

Il piano è andare oltre le costose vendite NFT e vendere terreni virtuali in un gioco di ruolo online multiplayer di massa chiamato L’altra partedi conseguenza Il bordo e fai passare un mazzo Il blocco.

Ora c’è anche un token associato a BAYC chiamato ApeCoin. Alla fine, dicono gli sviluppatori, puoi usarlo per acquistare terreni virtuali, giocare e acquistare servizi.

Ma ApeCoin DAO lo è non Yuga Labs, la sua società di pubbliche relazioni, si è presa la briga di spiegarmelo in un comunicato stampa giovedì. (Questa informazione è stata evidenziata per me in una sezione del comunicato stampa delineata in un riquadro e intitolata “Fatti chiave.”) Piuttosto:

Yuga Labs ha regalato ad ApeCoin DAO un NFT unico con una versione blu del logo Bored Ape Yacht Club. Questa NFT trasferisce quindi tutti i diritti di proprietà intellettuale e privilegi del logo all’ApeCoin DAO. L’ApeCoin DAO decide come utilizzare l’IP.

Finora, ApeCoin DAO ha scelto di utilizzare l’IP per premiare tutti i primi sostenitori di Yuga Labs. Giovedì, il DAO ha donato una buona parte del miliardo di token ApeCoin totali a Yuga Labs, ai fondatori di Yuga Labs e ai VC che hanno sostenuto il progetto. Anche i proprietari di scimmie annoiate ricevevano dei gettoni. Le monete hanno raggiunto il picco di $ 40 per moneta nei mercati commerciali prima di stabilirsi a $ 12,20. A questo prezzo, i token dei VC valgono circa 1,7 miliardi di dollari, molto più di quanto abbiano investito finora nel progetto. E questo è in aggiunta alla tua partecipazione.

Ma i premi di ApeCoin non sono solo finanziari per gli investitori; I loro token concedono loro anche i diritti di gestione sul DAO. Non è del tutto chiaro su cosa voterà il DAO – la praticità dei DAO è spesso sopravvalutata, come ho appreso mentre scrivevo del rilascio di Ethereum Name Service – ma nella misura in cui detengono il potere, i VC saranno uno dei loro più componenti potenti.

Il sito Web della DAO elenca quattro vaghi vantaggi del possedere token, ma soprattutto sembra essere un meccanismo per mantenere “la comunità” il più lontano possibile dalla leadership degli stessi Yuga Labs. “Fondamentale”, scrive Kyle Chayka sporco“Non c’è nulla qui su un trasferimento di profitto o sulla partecipazione al valore dell’azienda”.

È tutto kosher? Certamente ha persone che conosco che si grattano la testa. ApeCoin è nato come progetto di Yuga Labs; fa parte del pitch deck che è trapelato questo mese. Un investitore di criptovalute che ha parlato con Bloomberg ha definito la foglia di fico di una DAO una SPAC senza le protezioni legali che una SPAC offre agli investitori; iscriversi sporcoChayka lo ha definito “il più vicino possibile a un titolo falso senza essere apertamente illegale”.

La mia ipotesi è che rientri nella categoria “legale per ora”, un modo collaudato per le startup della Silicon Valley di fare soldi. Ma forse la Securities and Exchange Commission ha altre idee.

Nel frattempo, è un ottimo momento per essere un investitore in Yuga Labs. La società ha una fiorente attività di vendita di NFT, un crescente prestigio culturale e miliardi di dollari di valore creati dal nulla attraverso un nuovo token.

ApeCoin DAO consente a Yuga Labs di parlare dei vantaggi della decentralizzazione – governance della comunità, interoperabilità, democratizzazione dell’accesso a quelle costose scimmie annoiate – godendo dei vantaggi della centralizzazione (tenere a bada la comunità; raccogliere tutti i profitti).

Maaria Bajwa, una direttrice di Sound Ventures che fa parte del consiglio di ApeCoin DAO, ha insistito sul fatto che il DAO avrebbe il potere di svolgere un lavoro significativo.

“La governance avviene a livello di DAO”, mi ha detto via e-mail. “La Ape Foundation agisce esclusivamente per conto delle proposte della comunità ApeCoin DAO ed è responsabile dell’amministrazione quotidiana, della contabilità, della gestione dei progetti e di altre attività che assicurano che le idee della comunità ApeCoin DAO ricevano il supporto di cui hanno bisogno, per diventare realtà”.


Un’idea centrale di web3 è che è più aperto e inclusivo di quello che è venuto prima. Dovevi essere un investitore accreditato per partecipare a un nuovo progetto come Yuga Labs; Oggi non ti resta che acquistare degli ApeCoin e iniziare a “partecipare” all'”ecosistema”. Nel tempo potresti possedere abbastanza ApeCoin per poter cambiare la direzione del progetto: votare delegati o progetti futuri o altro.

Ma questo è molto potere da conferire al pubblico, quindi è forse comprensibile che le startup Web3 ne siano avare. I DAO sono creati ma distaccati dalla proprietà intellettuale principale. I possessori di token ottengono voti, ma su questioni secondarie. Quasi la metà di tutti i token (38 percento nel caso di ApeCoin) vengono regalati gratuitamente a una cerchia ristretta. Il decentramento diventa un passo di marketing – una promessa eterna di ricompense che arriveranno se acquisti e mantieni quei token – ma è ancora tutto centralizzato dove conta.

Forse sono troppo cinico qui. Bored Apes sembra un marchio divertente e se qualsiasi token del progetto NFT avrà un valore duraturo, potrebbe benissimo essere Yuga Labs. Negli ultimi mesi ho visto Scimmie Bored dipinte su giacche nelle boutique di moda di Miami e dipinte sui muri di Brooklyn. Sembra possibile che le persone apprezzeranno la band virtuale della major Bored Apes o guadagneranno soldi veri dal gioco in uscita Bored Apes.

Ma qualcosa mi sembra ancora sbagliato. Fondatori e investitori indipendenti; una macchina da clamore in overdrive; e una crescente disconnessione tra il Web3 che ci è stato promesso e quello scambiato sugli scambi di criptovalute. Questo trucco potrebbe funzionare ancora per un po’. Ma alla fine la verità ti raggiungerà. E se è così, non sarei sorpreso di vedere che il decentramento è la sua prima vittima.

Correzione, 11:33 ET: ApeCoin DAO ha dato una grossa fetta di monete a tutti i primi sostenitori, ma non l’intero miliardo di monete.

Il duca di Cambridge esprime “profonda tristezza” per la tratta degli schiavi ma non si scusa completamente notizie dal mondo

Riepilogo: le recensioni su Wonderlands di Tiny Tina rivelano una versione rinfrescante della formula di Borderlands