in

‘Potrebbe essere su Denise van Outen’ – il corallo su come hanno realizzato Dreaming of You | musica

James Skelly, voce, cantautore

Registravamo agli Hype Studios di Liverpool, di proprietà di Andy Wilson. Un giorno mi ha chiamato perché Shack era lì e hanno adorato una demo che abbiamo fatto. Sono andato in studio per incontrarla. Mick Head, il loro frontman, era come il poeta laureato del Liverpool all’epoca, quindi è stato incredibile che stesse dicendo cose così grandiose.

Sono scappato via e ho preso il treno per andare da mia nonna, che stava ancora canticchiando. Penso di aver saltato lì, e poi mi è venuta in mente questa frase: “Cosa c’è che non va nel mio cuore quando salta un battito?” Ho pensato: “Questa è una buona battuta di apertura”. Così sono andato da mia nonna e ho iniziato a scrivere. Cinque minuti dopo, Dreaming of You era finito. Tutti i successi che abbiamo avuto sono stati realizzati in questo modo, scritti nello stesso tempo necessario per ascoltarli. Il trucco è lasciarli soli e non metterli in discussione.

All’inizio era come uno skiffle. Ma Alan Wills, che ha fondato la nostra etichetta Deltasonic, ha pensato che potesse essere più simile agli speciali. Quando abbiamo finito di registrare il nostro album di debutto, Dreaming of You non c’era. Ian Broudie, il nostro produttore, ha detto che avevamo bisogno di un’altra canzone e non appena ha sentito Dreaming of You ha detto di registrarla. Abbiamo lavorato all’arrangiamento. Ricordo di aver fatto la voce in una ripresa – ho sempre odiato farne più di alcune. Ian e Alan pensavano che ce l’avessimo fatta. Pensavo avessimo anche quello. Il mio preferito è l’assolo di chitarra di Bill Ryder-Jones. È perfetto.

Non so chi sia il “tu” nel titolo. Forse Denise van Outen. Allora era alla grande colazione. è solo una canzone Avevo solo 17 anni, non avevo fatto molto in vita mia. Adoro la pista però. Non è profondo, ma la sua energia lo rende speciale. Non molte persone hanno una canzone così conosciuta, come Dion con The Wanderer o Del Shannon con Runaway. Ma io ne ho uno ed è una canzone pubblica ora, quella che le nonne conoscono! È stato utilizzato in così tanti programmi TV e pubblicità che non riesco a ricordarli tutti, anche se so che Adele ha fatto una versione live a un certo punto. Ho pensato: “SI! Sono un chilo qui dentro”. Ma non ce l’ha mai fatta. Se Adele legge questo penso che dovrebbe andare avanti, mi piacerebbe ascoltarne una versione registrata. Archi, cori, tutto.

Ian Broudie, produttore

Non volevano davvero registrare Dreaming of You. Ma ho detto che era d’obbligo, quindi siamo tornati in studio. Probabilmente mi hai viziato, ma le sessioni sono state fantastiche. In due giorni abbiamo fatto Dreaming of You, Goodbye e un altro. Erano una band fantastica da suonare insieme, ma erano come un ecosistema: se ne portavi via uno, tutto andava in pezzi. Quindi la chiave era registrarli dal vivo e suonarli come band. Il mio compito era disturbarli il meno possibile.

1998 a Broudie.
1998 a Broudie. Foto: Archivio Ben Curtis/PA

C’erano baracche di mare nell’album di debutto, psycho freakouts, colonna sonora degli spaghetti western, e così via. Penso che fossero un po’ nervosi per Dreaming of You, che era molto più convenzionale. È l’unica canzone di questo primo album che non ha una svolta.

È facile avere paura di una canzone come questa. Ho avuto la stessa cosa con il singolo di debutto di Pure, Lightning Seeds nel 1989. Avevo lottato duramente per non farlo pubblicare. Ma mi ha salvato la vita in molti modi. Probabilmente è per questo che ero così sicuro che avrebbero dovuto avere Dreaming of You nell’album. Se avessimo fatto il nostro album di debutto senza Pure, sarebbe stata una vita molto diversa per me. Penso che Dreaming of You sia altrettanto importante per Coral, il fulcro della sua carriera.

La linea di basso all’inizio mi ha sempre ricordato You’re the One That I Want dei Grease, ma l’intera canzone suona come persone che amano suonare. Li sento tutti in questa canzone. Quando inizia quell’assolo, sento Bill al suo meglio, anche James e così via. Tutto combacia. Lo spirito della band distillato in una traccia. È magico.

Il Coral Tour fino al 26 marzo. La ristampa del 20° anniversario di Coral è ora disponibile.

Renault riprende la produzione di automobili a Mosca mentre i rivali tagliano i legami con la Russia | Renault

Le missioni spaziali su Venere potrebbero trovare prove dell’esistenza della vita lì