in

Nuovi propulsori magnetici superconduttori devono essere testati sulla ISS

Un istituto di ricerca neozelandese e la società commerciale statunitense Nanoracks stanno lavorando insieme per inviare un dimostratore della tecnologia dei magneti superconduttori alla Stazione Spaziale Internazionale per testare un nuovo tipo di propulsione spaziale.

Il Paihau-Robinson Research Institute intende testare un tipo di propulsore spaziale elettrico noto come propulsore AF-MPD (Applied-Field Magneto Plasma Dynamic) che utilizza la tecnologia dei magneti superconduttori ad alta temperatura (HTS) sviluppata dall’istituto.

L’impatto dell’asteroide che ha ucciso i dinosauri ha innescato un “mega-terremoto” di mesi, secondo la ricerca

Le rane nere di Chernobyl rivelano l’evoluzione in azione