in

Nintendo e mobile sono un’alleanza difficile, ma è comunque vitale

Super Mario corri
Immagine: Nintendo Life

All’inizio di questa settimana, Nintendo ha confermato che Dragalia Lost sarebbe stato interrotto dopo alcuni recenti aggiornamenti della storia, spingendo molti ad alzare le spalle. L’esclusiva mobile era un titolo interessante, tuttavia, poiché era l’unica nuova IP che Nintendo aveva investito esclusivamente nel suo business mobile, che veniva sviluppato insieme a CyGames. Sebbene molti giocatori principali abbiano un innato snobismo o antipatia per i giochi mobili, Dragalia è stato molto apprezzato dalla sua base di fan.

Naturalmente, una tendenza lenta ma costante continua: Nintendo sta facendo molto meno rumore sui dispositivi mobili. dott Mondo Mario un po’ di polvere nell’ultimo anno, e anche i titoli che mostrano un solido slancio e guadagni di solito ticchettano in background. Nintendo sta ancora promuovendo attivamente aggiornamenti a titoli come Tour Mario Kart e Animal Crossing: Pocket Camp su YouTube e sui canali social dedicati a ciascun gioco, ma si trovano principalmente in quello spazio separato che è facile ignorare se sei principalmente un giocatore di console. È tutto lontano da quando Super Mario corri ha avuto una grande spinta alla fine del 2016.

Naturalmente, questa data è una guida. Nintendo ha iniziato il suo importante sviluppo e concentrarsi sui dispositivi mobili quando l’azienda si trovava in tempi più difficili, in particolare nell’era 3DS e Wii U. Sebbene il 3DS sia diventato gradualmente un discreto successo, il Wii U è stato un flop per qualsiasi standard per le console di gioco tradizionali e Nintendo era sotto pressione per realizzare un profitto espandendosi in altre aree. Allora come oggi, lo spazio di gioco mobile ha rappresentato un’opportunità di entrate significative.

Il matrimonio tra Nintendo e mobile è sempre stato teso poiché le due parti si indeboliscono a vicenda in modo passivo e aggressivo

Prima di approfondire questo argomento, ti consigliamo di leggere questo eccellente articolo su GamesIndustry.biz, che esamina la prospettiva secondo cui Nintendo sta spostando un approccio indipendente dal mercato al mobile. Probabilmente tratteremo alcuni punti simili prima di divagare, ma consigliamo vivamente di verificarlo.

Come accennato in precedenza, il tentativo di Nintendo di espandersi nei dispositivi mobili, all’epoca in collaborazione con DeNA, è stato in parte una risposta a tempi difficili. Mentre l’eventuale revival del 3DS ha contribuito a mantenere la nave su una chiglia equilibrata, Nintendo Switch si sarà evoluta affrontando molti dubbi. Alla fine, è stato straordinariamente coraggioso. L’azienda aveva avuto successo per decenni con un duplice approccio all’hardware – console portatile e domestica – ma sapeva che il mercato e le sue attività non lo avrebbero più supportato. Tuttavia, se lo switch ibrido fosse fallito, non ci sarebbe stato un secondo sistema a supporto del business.

Ma nonostante il relativo successo, il matrimonio tra Nintendo e mobile è sempre stato teso poiché le due parti si indeboliscono a vicenda in modo passivo e aggressivo. L’obiettivo fin dall’inizio era utilizzare il business mobile per promuovere la conoscenza e l’interesse per l’IP e il canale dell’azienda, ampliando il pubblico alle sue console. Parte dell’identità di Nintendo nel mercato dei giochi è la distribuzione di giochi raffinati e spesso adatti ai bambini (ci sono delle eccezioni, ovviamente). È anche un’azienda non spesso associata alle pratiche più controverse nei giochi moderni che circondano il gioco d’azzardo in stile gacha, le microtransazioni eccessive e quant’altro. L’azienda è entrata e ha sperimentato varie forme di DLC, prezzi premium, ecc., ma ha in gran parte evitato grandi controversie nel suo spazio console.

Ci si aspetta determinati standard da Nintendo e abbiamo visto la reazione quando queste aspettative non sono state soddisfatte con i giochi per console, ma in particolare con le versioni mobili. Animal Crossing: Pocket Camp è stato criticato per i suoi acquisti in-app eccessivi e per il valore discutibile che offre, con il sottotono che è non molto Nintendo. Quindi, con Super Mario Run, abbiamo visto Nintendo provare a optare per un modello di prezzo “premium” e, sebbene abbia generato entrate, non è stato un successo duraturo. Dopotutto, molti di noi preferirebbero giocare a un gioco principale di Mario su Switch piuttosto che spendere soldi per un’alternativa touchscreen.

Sviluppato da Niantic, Pikmin Bloom è un'esperienza AR piuttosto affascinante
Sviluppato da Niantic, Pikmin Bloom è un’esperienza AR piuttosto affascinante (Foto: Nintendo / Niantic)

L’articolo di GamesIndustry.biz sottolinea sensatamente che il cambio di strategia molto chiaro di Nintendo nei dispositivi mobili potrebbe comportare ancora più esternalizzazione, e forse non così spesso. Pokémon GO è un esempio ovvio, sebbene i guadagni di Nintendo dal suo incredibile successo siano stati limitati poiché fette più significative della torta sono andate agli sviluppatori Niantic e The Pokémon Company. Ma l’unica nuova versione mobile di Nintendo è stata Pikmin Bloom, un affascinante titolo AR, ancora una volta di Niantic. Nel frattempo, i team interni di Nintendo e i partner principali hanno continuato a concentrarsi e hanno assemblato un’impressionante libreria in corso per Switch.

Abbiamo anche visto come Nintendo sia diventata creativa – o meno, a seconda della tua prospettiva – utilizzando il lavoro svolto sui dispositivi mobili per rafforzare la sua gamma Switch. Stiamo parlando, ovviamente, del Mario Kart 8 Deluxe Booster Course Pass, che ravviva e personalizza il lavoro svolto principalmente per Mario Kart Tour. Come accennato, funziona bene poiché molti di noi che dedicano centinaia di ore a MK8D su Switch potrebbero non giocare allo spin-off mobile affatto. Quindi ha senso utilizzare questo contenuto come una vittoria facile, e ovviamente è in bundle con Nintendo Switch Online, dando a questo servizio un più forte senso di valore.

Ignorare Mobile e i suoi potenziali guadagni mostruosi sarebbe sconsiderato e – forse – un po’ arrogante.

Nel complesso, tuttavia, Nintendo non parla molto di dispositivi mobili al momento. Nessuna sorpresa; Lo Switch sta volando alto e la società è stata anche impegnata con le sue espansioni del parco a tema e il prossimo film di Mario. C’è anche questo disagio intrinseco nel mercato mobile, poiché gli ingredienti per un successo mobile non si fondono necessariamente con la percezione pubblica o gli IP di Nintendo.

Quindi sarà interessante vedere cosa accadrà con Nintendo e lo spazio mobile nei prossimi 2-3 anni; Forse la strategia di libera concorrenza viene impiegata e funziona bene quando i partner producono un’app di successo che non ha un impatto eccessivo sul “core business” di Nintendo. Tuttavia, sarebbe sconsiderato e negligente ignorare il cellulare e le sue potenziali entrate mostruose forse un po’ arrogante. Nintendo sta guadagnando soldi in questo momento, ma è solo una cattiva idea o un inizio deludente quando il suo business hardware è in difficoltà; non rischia il collasso – Nintendo ha in banca abbastanza per resistere a una tempesta o due – ma rischia di certo di spaventare gli azionisti. Ad esempio, se il successore di Switch fallisse, Nintendo potrebbe avere un periodo di notevoli difficoltà nell’adattare i propri affari e presumibilmente affrettarsi a passare a un altro nuovo sistema.

Non dimentichiamo che le relative lotte di 3DS e Wii U hanno seguito il dominio assoluto di DS e Wii; Una generazione di hardware può fare una grande differenza in termini di ricchezza. Non è nemmeno solo Nintendo: Sony è passata da livelli stratosferici con la PS2 alle prime lotte con la PS3 inizialmente troppo cara, e Microsoft ha sfruttato la buona volontà e la crescente base di fan di Xbox 360 e ha rilasciato la Xbox One originariamente diffamata.

Prodotti come la linea LEGO aiutano Nintendo a espandere il proprio marchio oltre il gioco principale
Prodotti come la linea LEGO aiutano Nintendo a espandere il proprio marchio oltre il gioco principale (Immagine: Nintendo Life)

I dispositivi mobili, insieme agli accordi di licenza LEGO, ai progetti cinematografici, ai parchi a tema, al merchandising e altro ancora svolgono un ruolo nel mantenere Nintendo stabile in caso di una generazione di hardware di gioco rocciosa. Allontanarsi troppo da questo enorme mercato potenziale dopo soli 5-6 anni forse perseguiterebbe di nuovo l’azienda, e mentre l’azienda potrebbe essere concentrata su qualcos’altro al momento, non vediamo che si allontani completamente dai dispositivi mobili. Le console Nintendo stanno vendendo.

Anche se molti di noi su queste pagine non sono particolarmente interessati ai giochi per dispositivi mobili Nintendo, certamente non rispetto alla loro edizione per console, ciò non significa che non lo siano. possibilmente importante per il futuro. L’azienda ha imparato molto sui dispositivi mobili dai tempi di Miitomo e, anche quando i singoli titoli come Dragalia verranno ritirati, vedremo il logo Nintendo sugli schermi domestici mobili per molto tempo a venire.

Il capo di Schroders critica gli Ark ETF per “massiccia distruzione di ricchezza”

Spoiler di EastEnders: guarda Linda Carter tornare per prima