in

Next dice che i prezzi aumenteranno dell’8% in autunno a causa della carenza di personale “cronica” | Prossimo

Il capo di Next ha esortato il governo a rendere più facile per i lavoratori venire nel Regno Unito poiché il rivenditore ha affermato che la carenza di personale e l’interruzione della guerra in Ucraina farebbero aumentare i prezzi dell’8% questo autunno.

Next ha affermato che i prezzi per i casalinghi aumenteranno fino al 13% nella seconda metà di quest’anno e per la moda del 6,5%, in forte aumento rispetto a un aumento totale dei prezzi del 3,7% nella prima metà dell’anno.

Simon Wolfson, amministratore delegato e un’importante voce imprenditoriale pro-Brexit, ha invitato il governo a “invertire le barriere autodistruttive che ha posto ai lavoratori stranieri per sostenere la nostra economia e ad accelerare, semplificare e riformare il processo di pianificazione per farlo . “Aumentare l’offerta di alloggi tanto necessari”.

Ha affermato che l’inflazione è alimentata da “carenza cronica di manodopera” insieme all’interruzione delle catene di approvvigionamento globali.

La chiamata è arrivata quando Next ha declassato le speranze di guadagno per l’anno dopo che è stato rivelato che la chiusura di siti in Ucraina e Russia avrebbe comportato danni per 18 milioni di sterline.

Tuttavia, la società ha affermato che vendite migliori del previsto nel Regno Unito significano che ha abbassato le aspettative sugli utili per il prossimo anno di soli 10 milioni di sterline.

Wolfson ha affermato che un ritorno all’abbigliamento più formale ha aumentato le vendite nel Regno Unito meglio del previsto nei primi mesi del 2022, mentre la spesa per articoli per la casa e abbigliamento molto casual è “diminuita notevolmente” in un’inversione delle tendenze del blocco.

Ha affermato che le prospettive sono difficili da prevedere in mezzo a ulteriori interruzioni nelle catene di approvvigionamento e alla concorrenza per i soldi degli acquirenti dall’inflazione dei beni di prima necessità, probabili aumenti dei tassi ipotecari e un ritorno alla spesa per il tempo libero e i viaggi.

L’adeguamento alle prospettive sugli utili è arrivato quando Next ha affermato di aver aumentato le vendite dell’11,5% a 4,9 miliardi di sterline dai livelli pre-pandemia nell’anno fino a gennaio, poiché un aumento del 45% delle vendite online ha visto un calo di High Street compensato del 23% del totale prezzo di vendita. L’utile ante imposte è aumentato del 10% a 823 milioni di sterline.

Successivamente ha previsto che potrebbe chiudere più di 140 negozi nei prossimi 15 anni poiché si adatta alle mutevoli abitudini di acquisto. Il rivenditore ha attualmente 477 negozi monomarca dopo aver chiuso 14 lo scorso anno e prevede di chiuderne 15 nel prossimo anno.

Wolfson ha detto che l’anno scorso “ha superato tutte le nostre aspettative”. Le vendite online di articoli per la casa e abbigliamento per bambini hanno recuperato gran parte delle vendite al dettaglio perse nel primo trimestre dell’anno, quando le strade principali sono state chiuse.

Quindi, durante l’autunno e l’inverno, i siti sono stati in grado di soddisfare la “domanda repressa” di abbigliamento per adulti, che secondo Wolfson è stata “alimentata dal rilascio dei risparmi dei consumatori accumulati durante il blocco”.

Per il prossimo anno, Next ha annunciato che continuerà ad espandere i prodotti che vende, espandendosi in nuove categorie come abbigliamento sportivo da uomo e donna e concedendo in licenza il proprio marchio a prodotti speciali come vernici e carta da parati.

La società ha acquisito la licenza per vendere il marchio statunitense Bath & Body Works nel Regno Unito, prevede di aprire concessioni nei negozi Next e ha anche sviluppato nuovi marchi propri tra cui WOAH vegan skincare e Own Denim, denim a prezzi accessibili. L’azienda utilizzerà anche la sua esperienza di approvvigionamento e design per sviluppare prodotti come abbigliamento per bambini per altri marchi.

Ambulance Review – Il thriller di Michael Bay pieno di steroidi radioattivi | film

La regina spera ancora di partecipare al servizio funebre per il principe Filippo martedì prossimo