in

M&S si scusa dopo che la mamma del “tè pieno” è andata “rotta” per non essere stata autorizzata ad usare il bagno

Una mamma arrabbiata ha dovuto andare in bagno per aver affermato che il personale di M&S non l’avrebbe lasciata andare in bagno, anche se era una cliente.

Sue Smith di Billingham ha visitato il negozio di York per un tè e una torta domenica scorsa, come parte di un primo trattamento per la festa della mamma. Tuttavia, dopo aver tentato di usare il gabinetto quando la filiale stava chiudendo, era “arrabbiata” dopo che il personale sembrava dirle che era politica non far entrare nessuno una volta che il tanno fosse suonato.

La società si è scusata con la 64enne, insistendo sul fatto che avrebbe dovuto essere in grado di usarlo. Tuttavia, dopo aver guidato per un’ora imbarazzante e più a casa prima di usare il bagno, Sue ha criticato la decisione “stupida” di non lasciarla andare.

CONTINUA A LEGGERE: ASDA dice al cliente di lasciare il negozio, dicendo loro: “Non ci piace il modo in cui fai acquisti

“Non era come se fossimo appena usciti dalla strada, in realtà eravamo nel negozio a pagare i clienti”, ha detto Sue, che ha detto che era “piena di tè”.

E dopo aver speso qualche sterlina al ristorante del negozio del centro città, è rimasta sbalordita dal fatto che il personale non le abbia permesso di spendere un centesimo.

“Siamo usciti dal ristorante con tè e torta, quindi tre di noi hanno detto: ‘Dobbiamo andare perché il negozio sta chiudendo.’ Così ci siamo alzati e siamo andati in bagno a circa 100 metri di distanza, sullo stesso piano, e abbiamo visto il cucciolo con il suo cappotto ad alta visibilità”, ha ricordato Sue.

“Mentre stavamo andando in bagno, un paio di ragazze sono uscite e poi l’annunciatore di Tannoy ha detto: ‘Il negozio chiude tra dieci minuti, puoi andare alla cassa. Ma quando è venuto in bagno ha detto che non potevamo entrare una volta che hanno fatto l’annuncio di dieci minuti.

“Eravamo così educati allora, ma avremmo dovuto dire ‘non essere così stupidi’ e passare – cosa avrebbe fatto? Ma non l’abbiamo fatto perché siamo troppo carini. Ma ero arrabbiato, assolutamente arrabbiato e schiacciato”.

Sua figlia ha cercato di portarla in una struttura pubblica, solo per scoprire che anche questa era chiusa. Ha rovinato la giornata altrimenti “bella” con la famiglia. Al suo ritorno, Sue ha inviato un’e-mail a M&S, esprimendo la sua delusione per l’esperienza “terribile”.

Dopo aver ricevuto solo una risposta generale, ha contattato Teesside Live, che ha espresso le proprie preoccupazioni per il gigante della strada principale.

Da allora, un portavoce dell’azienda ha chiarito che i servizi igienici devono rimanere SEMPRE aperti ai clienti fino a quando il negozio è aperto.

“Siamo spiacenti di apprendere dell’esperienza della signora Smith. In M&S ci atteniamo ai più alti standard di servizio clienti e i nostri servizi igienici sono a disposizione dei clienti ogni volta che il nostro negozio è aperto”, hanno aggiunto.

“Stiamo contattando direttamente la signora Smith per scusarci e il nostro responsabile del negozio vorrebbe offrirle dei fiori alla sua prossima visita al negozio”.

E Sue afferma anche che la società ha finalmente risposto giorni dopo e le ha anche offerto un buono da £ 10. Tuttavia, Sue ha detto di aver parlato della sua esperienza, non per un omaggio, ma per evidenziare la brutta esperienza che ha avuto e per assicurarsi che non sia accaduta a nessuno.

“Se fossimo appena usciti dalla strada e avessimo chiesto ‘possiamo usare i tuoi bagni’, avrei capito se avessero detto che non potevamo perché il negozio sta chiudendo. Sarebbe un po’ sfacciato. Ma eravamo già dentro”.

“Ha solo rovinato un delizioso pomeriggio di shopping.

Trova le ultime notizie da tutta Teesside qui

Danni Menzies rivela di aver rotto con il fidanzato e dice che “gli uomini sono intimiditi da me”

Dov’è l’orologio Wear OS di Fitbit?