in

Misteriose spirali di luce blu nel cielo stordiscono gli osservatori stellari della Nuova Zelanda

Spirali di scintillanti luci al neon blu sono apparse nel cielo, sconcertando e deliziando coloro che l’hanno visto.

Le luci blu sfocate sembravano una piccola galassia che si stava formando nel cielo, hanno notato persone in Nuova Zelanda che hanno visto apparire la rara formazione domenica sera.

Gli strani panorami hanno suscitato una raffica di segnalazioni e confusione sui social media mentre le persone cercavano spiegazioni su ciò che alimenta le luci rotanti.

Subito dopo, è stata rivelata la fonte del display: un razzo SpaceX che perde carburante poco dopo il lancio.

La gente del posto a Queenstown, Auckland e Motueka aveva pubblicato le foto su Twitter e Facebook, chiedendo se qualcuno sapesse quale fosse lo strano fenomeno nel cielo.

Secondo quanto riferito, la spirale era più luminosa in alcune parti del Pacifico, ma è stata vista anche nelle Figi, nelle Samoa, in Nuova Caledonia e nella piccola isola di TokelauAraldo della Nuova Zelanda.

Le foto mostravano il cielo serale scuro e pieno di stelle e la spirale blu nel mezzo con più braccia.

“Sembra un razzo in fuga”, ha detto l’utente dei social media Evan McKay su Facebook.

I gruppi di astronomia locale sui social media erano pieni di persone che condividevano foto da tutta l’isola.

La New Plymouth Astronomical Society del paese ha calmato la curiosità della gente del posto, confermando che l’evento nel cielo non era un’attività extraterrestre sospetta, ma un fenomeno causato dall’attività umana dopo il lancio del razzo SpaceX.

“La ‘spirale’ vista nel cielo intorno alle 19:30 di stasera era molto probabilmente una ‘discarica di carburante’ o ‘pennacchio’ da un lancio di un razzo SpaceX”, ha detto la coorte in un post su Facebook.

Ha aggiunto: “Effetti simili sono stati osservati in precedenza e si ritiene che Globalstar 2 FM15 di SpaceX abbia superato la Nuova Zelanda in quel momento.

“Nel video qui sotto si può vedere che è passato a sud della Nuova Zelanda poco più di un’ora dopo il suo volo, che sarebbe stato intorno alle 5:30, e probabilmente da 90 a 120 minuti dopo, che sarebbero state quindi circa le 7 :30 sarebbe successo di nuovo. “

Ciò è stato confermato da SpaceX, che ha effettuato tre lanci di successo del Falcon 9 durante i fine settimana e ha lanciato un totale di 55 satelliti nello spazio.

Uno degli utenti ha chiesto alla Società perché il razzo scarica carburante, a cui il gruppo ha detto che c’è una spiegazione del motivo per cui scarichi carburante dopo la separazione degli stadi del razzo.

“La ragione di ciò è la sicurezza; per ridurre al minimo il rischio di esplosione del veicolo, che a sua volta creerebbe una grande quantità di detriti spaziali o orbitali che metterebbero in pericolo altri veicoli spaziali. A un’altitudine così elevata, il carburante si disperde rapidamente e non rappresenta una minaccia ambientale per la Terra”, ha affermato la New Plymouth Astronomical Society.

SpaceX è riuscita a mandare in orbita il suo satellite per comunicazioni Globalstar domenica con il record storico di tre missioni da parte di un veicolo di lancio commerciale.

“SpaceX ha lanciato un satellite per comunicazioni Globalstar da Cape Canaveral all’inizio di domenica e ha completato il terzo volo del razzo Falcon 9 in 36 ore, la successione più veloce di tre missioni di veicoli di lancio commerciali nella storia”, ha affermato il tracker di attività spaziale su Social Media Spaceflight Now.

Il “Grande Morire” 252 milioni di anni fa fu seguito da “una drammatica rinascita della vita”

BepiColombo in fila per il secondo sorvolo di Mercury