in

Migliaia di lavoratori siderurgici hanno perso denaro in “una delle più grandi fregature finanziarie del Galles del Sud”

Secondo un rapporto, circa 8.000 lavoratori siderurgici hanno subito “significative perdite finanziarie” dopo aver ricevuto consigli inappropriati sulle loro pensioni. Molti sono stati mal consigliati di trasferire i loro risparmi dal regime pensionistico di British Steel da consulenti che hanno ricevuto incentivi finanziari quando le persone hanno lasciato il regime.

Il parlamentare Blaenau Gwent ha definito lo scandalo “una delle più grandi fregature finanziarie che devono affrontare i lavoratori nel Galles meridionale” e ha chiesto che i responsabili siano ritenuti responsabili. Le tariffe delle pensioni e dei sussidi stanno cambiando, guarda come questo potrebbe influire su di te qui.

Il British Steel Pension Scheme (BSPS) era un programma sponsorizzato da Tata Steel UK che è stato ristrutturato nel 2017 dopo che Tata Steel ha incontrato difficoltà finanziarie. La perdita media per i sinistri già liquidati è di £ 82.600, con perdite individuali che vanno da £ 0 a £ 489.000.

Il limite di compensazione FSCS per le consulenze fallite dopo aprile 2019 è di £ 85.000. Finora, tuttavia, solo il 25% di coloro che hanno disertato dal sistema ha cercato sollievo attraverso denunce. Alcuni di coloro che hanno presentato reclami lo hanno fatto tramite società che addebitano una commissione per il loro servizio, il che significa che alcune delle persone interessate non hanno ricevuto l’intero importo del risarcimento dovuto loro.

Per saperne di più: perché non tutti i pensionati ricevono l’intero importo di £ 180 a settimana

Quello che è successo?

Durante la ristrutturazione del BSPS, i membri hanno dovuto scegliere tra due opzioni per amministrare i loro benefici pensionistici, a 44.000 membri è stata offerta un’alternativa di trasferire il loro fondo pensione completamente fuori dal sistema.

I membri che desideravano lasciare il regime a benefici definiti dovevano chiedere consiglio finanziario a un consulente regolamentato se il valore della loro pensione superava £ 30.000. Quasi 8.000 iscritti hanno scelto di trasferire i propri benefici dal regime a un altro regime pensionistico e nel 95% dei casi sono stati informati da consulenti finanziari indipendenti.

Il rapporto del National Audit Office pubblicato oggi afferma che i membri del BSPS sono particolarmente vulnerabili alla vendita di consulenza pensionistica.

Secondo l’EZV, la consulenza finanziaria era inadatta nel 47% dei casi e poco chiara in un ulteriore 32% dei trasferimenti. È molto di più del mercato rilevante in generale (17%).

“Le pensioni sono molto complesse e la maggior parte dei membri di BSPS ha avuto un’esperienza limitata nel prendere decisioni sulle proprie pensioni o nel consultare un consulente finanziario. I membri avevano poco tempo per decidere cosa fare con la loro pensione e il valore dei benefici per i membri era significativo (il valore medio del trasferimento era di £ 365.000 con alcuni di valore superiore a £ 1 milione). Altre revisioni del caso BSPS hanno rilevato che la comunicazione e il supporto forniti ai membri al momento della ristrutturazione dello schema non erano adeguati per prendere la loro decisione.

Il rapporto afferma che il mercato della consulenza finanziaria non era preparato all’impatto della ristrutturazione di BSPS.

I consulenti finanziari nelle aree di lavorazione dell’acciaio hanno assistito a un rapido aumento delle richieste di assistenza e la Financial Conduct Authority (FCA), che sovrintende ai consulenti finanziari, ha dichiarato alla NAO che molti dei consulenti avevano un’esperienza limitata nella gestione di un gran numero di casi definiti, trasferimenti di prestazioni e non hanno risposto adeguatamente alla crescente domanda per i loro servizi.”

Ha inoltre riscontrato che la maggior parte dei consulenti ha ricevuto incentivi finanziari per aver consigliato persone del programma, anche quando chiaramente non era nel migliore interesse dei membri farlo. La FCA stima che il 79% dei membri di BSPS che hanno ricevuto consulenza abbia rinunciato al regime.

Secondo il rapporto, la FCA aveva “intuizioni limitate” sul mercato della consulenza e su ciò che stava accadendo all’epoca nel British Steel Pension Scheme, e i dati sul numero di richieste di rinvio erano detenuti da persone non autorizzate dalla FCA, il che significa che il FCA non aveva idea di quante persone stanno abbandonando il programma.

La FCA ha inflitto multe di 1,3 milioni di sterline e 30 altre indagini di esecuzione pendenti e da allora ha cambiato il suo approccio alla regolamentazione del mercato della consulenza sulle pensioni.

La FCA deve ancora decidere se introdurre un sistema di ricorso per i consumatori per i membri BSPS, che richiederebbe a tutte le società coinvolte di rivedere i loro consigli e possibilmente offrire un risarcimento. La FCA deve raccogliere prove per superare determinati test legali prima di poter implementare questo sistema. L’autorità di regolamentazione ha iniziato a valutare l’adeguatezza di un regime di protezione dei consumatori nell’aprile 2021 e prevede di avviare una consultazione al riguardo entro la fine di marzo 2022.

Gareth Davies, capo della NAO, ha dichiarato: “Sebbene siano state intraprese azioni volte a migliorare la regolamentazione del mercato della consulenza pensionistica e cercare di rimediare alle perdite finanziarie subite dai membri del British Steel Pension Scheme, è chiaro che molte persone sono state non del tutto compensati dalla normativa vigente. Il caso BSPS dimostra i costi e le difficoltà della risoluzione dei problemi dei servizi finanziari e l’importanza di prevenire l’insorgere di problemi in primo luogo”.

Il deputato di Blaenau Gwent Nick Smith ha dichiarato: “Questi lavoratori dell’acciaio sono stati gravemente abbandonati e alla mercé di consulenti canaglia, truffatori e importatori spudorati senza il supporto o i consigli necessari di cui avevano bisogno.

“La Fca non è stata in grado di gestire questo scandalo fin dall’inizio perché era troppo concentrata sugli eventi nella City di Londra e ha perso la fregatura su larga scala che si stava verificando nelle cucine dei consumatori nel Galles del Sud e nel Galles del Nord L’Inghilterra era completamente impreparata a questo scandalo, aveva poche informazioni su ciò che stava succedendo nel BSPS e quando sono state coinvolte era troppo tardi.

“Per i successivi quattro anni, la comunicazione è stata patetica. Non è stato fatto abbastanza per rendere i lavoratori siderurgici consapevoli del loro diritto di presentare reclami e chiedere un risarcimento. Non è stato fatto abbastanza per ritenere responsabili i responsabili di questo scandalo, non solo i consulenti ma anche i loro amici importatori che finora sono sfuggiti a qualsiasi azione. Credo che molti di questi casi coinvolgano una cospirazione e possano giustificare un’azione penale. Ho chiesto un sistema di ricorso da tempo perché credo che sia la cosa migliore da fare per sistemare le cose per le persone colpite. Questa è stata una delle più grandi fregature finanziarie per i lavoratori nel Galles meridionale e in altre aree di produzione dell’acciaio. Non dovrebbero esserci ulteriori ritardi nel porre rimedio a questa ingiustizia per i quasi 8.000 lavoratori siderurgici e le loro famiglie”.

Per ricevere gli ultimi aggiornamenti via e-mail da WalesOnline, fare clic qui.

La star della stagione 14 di Drag Race afferma che non le sarà permesso di tornare

“Fortnite” Capitolo 3 Stagione 2 Ora di inizio, stato dell’evento live e cose da sapere