in

Migliaia di lavoratori siderurgici britannici vittime dello scandalo della regolamentazione delle pensioni, afferma NAO | industria siderurgica

Migliaia di lavoratori siderurgici sono caduti vittime di fallimenti dei regimi pensionistici che sono costati fino a £ 489.000 di perdite, secondo un rapporto ufficiale, portando ad accuse che l’autorità di regolamentazione finanziaria britannica stesse “dormiva al volante”.

I risultati del National Audit Office si riferiscono a uno scandalo nel 2017 che ha coinvolto i membri del regime pensionistico di British Steel, molti dei quali sono stati persuasi dai consulenti a trasferire i loro piani pensionistici, che poi hanno incassato enormi commissioni.

La NAO, l’organismo di controllo della spesa pubblica del governo, ha affermato che alcuni di coloro che hanno inviato i soldi a un altro fornitore “hanno subito perdite finanziarie significative perché hanno ricevuto consigli impropri… e non sono stati completamente risarciti”.

Ha affermato che “il mercato regolamentato della consulenza finanziaria non li ha protetti”. La Financial Conduct Authority era ed è l’organismo di regolamentazione competente.

Ciò ha spinto Dame Meg Hillier, presidente della commissione per i conti pubblici, a dire che il caso è stato “un fallimento da cima a fondo… La FCA, il cui compito è regolamentare queste aziende, ha dormito al volante”.

La FCA è stata presa di mira nel recente passato per l’abuso di un altro scandalo sugli investimenti che ha coinvolto London Capital & Finance, un’azienda che è crollata nel 2019 e ha causato enormi perdite a molte persone.

Il piano pensionistico di British Steel era un ampio schema a “benefici definiti” con circa 130.000 membri che è stato ristrutturato nel 2017 dopo che l’allora proprietario di British Steel, Tata Steel, ha avuto difficoltà finanziarie.

A quel tempo, i membri in genere dovevano scegliere tra due opzioni per amministrare i loro benefici pensionistici, sebbene circa 44.000 membri – in genere non pensionati più di un anno prima dell’età pensionabile – avessero anche una terza opzione: potevano “riprendere il controllo”. significava prendere la pensione altrove.

Circa 7.834 membri, che rappresentano 2,8 miliardi di sterline del fondo, hanno scelto di trasferire i propri soldi.

Ma, secondo la NAO, molte di queste persone sono “particolarmente vulnerabili alla vendita di consulenze pensionistiche”. Molti avevano un’esperienza limitata nel prendere decisioni su prodotti finanziari complessi ed erano in gioco ingenti somme: il valore medio di trasferimento era di £ 365.000, ma alcuni individui avevano fondi pensione per un valore superiore a £ 1 milione.

Nel dicembre 2017, il Guardian ha riferito che la ristrutturazione del sistema aveva innescato una “frenesia alimentare” tra alcuni consulenti finanziari.

In un’audizione parlamentare di questo mese, i parlamentari hanno costretto la FCA a nominare e svergognare tre società che hanno detto “fregare le persone”.

Il rapporto della NAO afferma che, secondo l’autorità di regolamentazione, la consulenza finanziaria fornita agli individui era inappropriata il 47% delle volte. Alcuni potrebbero essere stati persuasi a investire i propri soldi in investimenti inappropriati.

Gareth Davies, capo della NAO, ha dichiarato: “È chiaro che molte persone non sono state completamente risarcite secondo le normative vigenti”.

Ad esempio, 263 membri del programma hanno perso un totale di 18 milioni di sterline di indennità fino ad oggi perché i consulenti finanziari che utilizzano sono falliti e ci sono limiti all’indennità ufficiale che possono essere concessi.

La perdita media sui crediti pensionistici di British Steel liquidati dal Financial Services Compensation Scheme del Regno Unito, il fondo di salvataggio ufficiale del Regno Unito per i clienti di società fallite, è di £ 82.600, con perdite individuali che vanno da zero a £ 489.000. Tuttavia, il compenso per le consulenze che hanno cessato l’attività dopo l’aprile 2019 è limitato a £ 85.000.

Nei prossimi giorni, la FCA fornirà maggiori informazioni su se e come introdurrà un regime di tutela dei consumatori per le persone colpite, che richiederebbe a tutte le società coinvolte di rivedere i loro consigli e potenzialmente offrire un risarcimento.

In un comunicato, Fca ha affermato di aver accolto favorevolmente il rapporto, “che mette in evidenza le complesse questioni per i governi e le autorità di regolamentazione derivanti dalle circostanze eccezionali [this case] e il quadro per le libertà pensionistiche”.

Ha aggiunto: “Riconosciamo il danno che queste circostanze hanno causato ai lavoratori dell’acciaio e alle comunità”.

Adele “abbandona i piani per convertire due case londinesi da 11 milioni di sterline in un mega palazzo”

L’ex Kieran Hayler di Katie Price “sospetta di aver inviato una lettera ai suoi parenti sulla fidanzata”