in

Microsoft non bloccherà una potenziale Activision Blizzard Union

Microsoft ha affermato che “non ostacolerà” un potenziale sindacato Activision Blizzard se uno viene riconosciuto.

Come riportato dal Washington Post, Lisa Tanzi, vicepresidente aziendale e consigliere generale di Microsoft, ha condiviso la posizione dell’azienda su questi sindacati, cosa che potrebbe potenzialmente accadere prima della conclusione dell’accordo Xbox-Activision-Blizzard nel 2023.

“Microsoft rispetta il diritto dei dipendenti di Activision Blizzard di scegliere se essere rappresentati da un’organizzazione di lavoratori e rispetteremo tali scelte”, ha affermato Tanzi.

L’intera sequenza temporale dell’unione del QA del software Raven: la storia fino ad ora

Activision Blizzard non ha ancora riconosciuto volontariamente la Game Workers Alliance e nessun accordo è stato raggiunto tra le due parti entro il termine fissato dai lavoratori organizzatori.

Questo è solo un altro capitolo all’indomani del fatto che Activision Blizzard è stata citata in giudizio dalla California per accuse di “cultura della fratellanza” e molestie sessuali.

Leggi di una nuova causa per presunto “sessismo sfrenato” ad Activision Blizzard e di come Microsoft ha contattato Activision Blizzard per un’acquisizione appena tre giorni dopo il rapporto di Bobby Kotic.

Adam Bankhurst è uno scrittore di notizie per IGN. Potete seguirlo su Twitter @Adam Bankhurst e inoltre Tira fuori.

La donna stordisce i ventilatori delle pulizie con la funzione del cassetto della lavatrice poco conosciuta

Bridgerton è sopravvissuto alla partenza di Regé-Jean Page – in realtà è meglio senza di lui