in

Microbi mai visti prima intrappolati nel ghiaccio glaciale potrebbero innescare un’ondata di nuove pandemie se rilasciati

Un nuovo studio ha scoperto centinaia di microbi scoperti di recente nello scioglimento dei ghiacciai, alcuni dei quali potrebbero essere potenzialmente patogeni. (Credito immagine: Shutterstock)

(si apre in una nuova scheda)

Scienziati sconcertati hanno scoperto più di 900 specie di microbi mai viste prima che vivono nei ghiacciai dell’altopiano tibetano. L’analisi dei genomi dei microbi ha rivelato che alcuni hanno il potenziale per generare nuove pandemie se il rapido tracollo causato dal cambiamento climatico li libera dalle loro gelide prigioni.

In un nuovo studio, i ricercatori dell’Accademia cinese delle scienze hanno prelevato campioni di ghiaccio da 21 ghiacciai sull’altopiano tibetano, una regione di alta quota in Asia inserita tra le montagne dell’Himalaya a sud e il deserto del Taklamakan a nord. La squadra ha quindi sequenziato il DNS degli organismi microscopici intrappolati nel ghiaccio e hanno creato un enorme database di genomi microbici, che hanno chiamato Catalogo del genoma e dei geni del ghiacciaio tibetano (TG2G). È la prima volta che una comunità microbica sepolta in un ghiacciaio viene sequenziata geneticamente.

Due orche assassine “mangiatrici di fegato” spaventano la grande popolazione di squali bianchi del Sud Africa

Il VERO piccolo negozio di orrori! Gli scienziati identificano la pianta carnivora che cattura le prede sottoterra