in

L’Ucraina legalizza la criptovaluta in quanto riceve milioni di donazioni in criptovalute

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ha firmato una legge che legalizza efficacemente il settore delle criptovalute nel paese. La decisione arriva dopo che l’Ucraina ha ricevuto decine di milioni di dollari in donazioni di criptovaluta da individui e gruppi che sperano di aiutare lo sforzo bellico del paese contro la Russia.

Il disegno di legge firmato da Zelenskyy è stato approvato dal parlamento ucraino il mese scorso e “crea le condizioni per il lancio di un mercato legale di beni virtuali in Ucraina”. Consente alle banche ucraine di aprire conti per aziende crittografiche; nomina la Banca nazionale ucraina e la Commissione nazionale dei valori mobiliari e del mercato azionario come autorità di regolamentazione finanziaria del settore; e, come riportato da CoinTelegraph, significa che gli scambi di criptovalute e le società che si occupano di altre risorse virtuali devono registrarsi presso il governo. Lo stato afferma che proteggerà le criptovalute dei cittadini con la stessa forza legale della sua valuta legale, la grivna.

In un post condiviso su Telegram, il vice primo ministro ucraino e ministro per la trasformazione digitale Mykhailo Fedorov ha affermato che la legge “porterà il settore delle criptovalute fuori dall’ombra”. (Traduzione tramite Google Translate.)

“Con l’inizio della guerra, le criptovalute sono diventate un potente strumento per attirare fondi aggiuntivi a sostegno delle forze armate ucraine”, ha scritto Fedorov. “In più di tre settimane di guerra, il Crypto Fund of Ukraine ha raccolto più di 54 milioni di dollari in criptovalute.” (Altri punti vendita hanno riferito che il governo ha ricevuto quasi 100 milioni di dollari in donazioni di criptovalute.)

La criptovaluta gioca un ruolo significativo nella guerra tra Russia e Ucraina. Non solo è un vettore principale per le donazioni all’Ucraina, ma è anche visto come una potenziale ancora di salvezza per i russi colpiti da sanzioni finanziarie. Anche gli ucraini ordinari hanno acquistato risorse crittografiche in numero crescente, con scambi sulla borsa nazionale di Kuna in aumento del 200% dopo l’invasione del paese da parte della vicina Russia. Lo scambio di risorse virtuali con fiat per effettuare acquisti è ancora spesso necessario e difficile, ma il riconoscimento legale del settore delle criptovalute dovrebbe aiutare ad alleviare alcuni di questi problemi.

10 cose che non sono andate come voleva AEW

Lord Sugar rende omaggio a Stuart Baggs di Apprentice 7 anni dopo la sua morte