in

Londra: ragazzo, 14 anni, ‘crollato dalla fame’ in coda al banco alimentare

Il ragazzo di 14 anni è stato portato d'urgenza in ospedale dopo essere

Secondo quanto riferito, il ragazzo ha detto allo staff che “non mangiava da un po'” (Immagini: Getty)

Un ragazzo di 14 anni è stato portato in ospedale dopo essere svenuto fuori da un banco alimentare londinese, ha detto il proprietario dell’ente di beneficenza.

Si dice che il giovane, che non è stato identificato, abbia detto allo staff della Earlsfield Foodbank nel sud-ovest di Londra che “non mangiava da un po'” e che i suoi “armadi a casa erano vuoti”.

Il proprietario della targa ha twittato sull’incidente: “Un’ambulanza è stata chiamata oggi sulla targa quando un quattordicenne è svenuto e ha battuto la testa.

«Non mangiava da un po’. Gli armadi di casa erano vuoti.

“Il livello di angoscia e sofferenza che stiamo vedendo è estremo, sta peggiorando ogni settimana”.

I banchi alimentari e gli enti di beneficenza hanno segnalato un aumento delle richieste di aiuto nel mezzo dell’aggravarsi della crisi del costo della vita.

Secondo il Trussell Trust, lo scorso anno sono stati distribuiti a persone in tutto il Regno Unito un record di 2,5 milioni di pacchi alimentari di emergenza, quasi un milione di questi è andato ai bambini.

LONDRA, INGHILTERRA - 5 MAGGIO: I volontari di Wandsworth Foodbank preparano pacchetti per gli ospiti dai loro negozi con cibo, articoli da toeletta e altri oggetti donati il ​​5 maggio 2017 a Londra, Inghilterra.  Il Trussell Trust, che gestisce il banco alimentare, riferisce che la dipendenza dal suo servizio continua a crescere, con oltre 1.182.000 forniture alimentari di emergenza per tre giorni distribuite alle persone bisognose l'anno scorso.  436.000 di questi destinatari erano bambini.  (Foto di Leon Neal/Getty Images)

Secondo quanto riferito, ha osservato che i suoi “armadi a casa erano vuoti” (Immagine: Getty)

Il proprietario del banco alimentare ha continuato: “Decisioni audaci – mangiare contro calore, saltare ogni altro pasto – sono già state prese questo inverno.

“Abbiamo già visto bambini che dormono con i cappotti, persone che vengono da noi letteralmente affamate con pochissimo supporto disponibile.

“Non c’è più una strada da percorrere. Nessuna rete di sicurezza o cuscino disponibile. E dopo la dichiarazione di primavera di ieri, le cose andranno solo molto peggio.

“Siamo disperatamente preoccupati per ciò che verrà dopo. Chi ha meno sta già soffrendo di più. Come possiamo tollerarlo?’

L’orribile storia segue un’enorme ondata nell’utilizzo dei banchi alimentari in tutta la capitale dall’inizio della pandemia.

Dal 2020 al 2021, nella sola Londra, oltre 420.000 persone hanno utilizzato un Tafel, quasi 200.000 in più rispetto all’anno precedente.

LONDRA, INGHILTERRA - 5 MAGGIO: Un volontario di Wandsworth Foodbank prepara pacchi di cibo per gli ospiti dai loro negozi con cibo, articoli da toeletta e altri oggetti donati il ​​5 maggio 2017 a Londra, Inghilterra.  Il Trussell Trust, che gestisce il banco alimentare, riferisce che la dipendenza dal suo servizio continua a crescere, con oltre 1.182.000 forniture alimentari di emergenza per tre giorni distribuite alle persone bisognose l'anno scorso.  436.000 di questi destinatari erano bambini.  (Foto di Leon Neal/Getty Images)

Il proprietario del banco alimentare ha detto che il ragazzo stava “bene” e si stava riprendendo a casa (Foto: Getty)

Il tweet è diventato rapidamente virale, ottenendo quasi 42.000 Mi piace e 11.000 retweet.

Dopo la rivelazione, ha aggiunto: “Dopo questo thread, molte persone hanno chiesto come possono aiutare.

“Per favore, scrivi al tuo parlamentare e chiedi loro di affrontare le cause profonde della povertà. La meravigliosa organizzazione @IFAN-UK ha creato una lettera di esempio. https://www.foodaidnetwork.org.uk/write-to-your-mp.’

Infine, ha aggiunto che il ragazzo stava “bene” e ora è a casa e sta bene.

Mettiti in contatto con il nostro team di notizie inviandoci un’e-mail a webnews@metro.co.uk.

Per altre storie come questa, Visita la nostra pagina delle notizie.

Pete di Gogglebox e famoso prozio di Sophie Sandiford è Paul Chuckle

Ghostwire: Tokyo è una lettera d’amore paranormale alla città