in

Lloyd’s di Londra prevede che la guerra in Ucraina presenterà una “grande pretesa”.

I Lloyd’s di Londra hanno avvertito che la guerra in Ucraina causerà “gravi danni” quest’anno in quanto hanno pubblicato i risultati annuali che mostrano un calo della redditività nel 2021.

John Neal, direttore esecutivo del mercato specializzato in assicurazioni e riassicurazioni della città, ha detto al Financial Times che si aspettano “perdite multimiliardarie” dal conflitto, ma ha sottolineato che sono ancora i primi giorni e potrebbero passare anni prima che venga creata la fattura finale

“Siamo abituati ad affrontare e accettare questo tipo di perdite”, ha detto Neal. Tuttavia, non si aspettava che il danno lordo di mercato derivante dal conflitto raggiungesse le decine di miliardi e ha definito alcune delle previsioni esterne sull’esposizione “troppo grandiose”.

Ha aggiunto: “Non credo che l’analisi che stiamo facendo suggerisca che ci stiamo imbattendo in perdite di tale portata”.

I Lloyd’s hanno evidenziato le assicurazioni per il rischio aereo, marittimo, di credito e politico come aree che attirerebbero richieste di risarcimento. Ha istituito un gruppo esecutivo che si riunisce quotidianamente per monitorare la situazione e rispondere alle sanzioni e ad altre azioni del governo. Neal ha affermato di ritenere che le polizze assicurative del credito, che coprono le inadempienze dei mutuatari in tutto, dal credito commerciale al finanziamento bancario, sarebbero probabilmente la principale fonte di danno.

Nell’annunciare i suoi risultati, i Lloyd’s hanno affermato di essere “in stretto dialogo con i partner di mercato” per avere un’idea della probabile entità delle perdite. Tuttavia, ha aggiunto che le rivendicazioni dirette e indirette relative al conflitto “dovevano rientrare in tolleranze gestibili e non creare problemi di solvibilità”.

All’inizio di questo mese, una persona che ha familiarità con i dettagli ha dichiarato al Financial Times che i Lloyd’s si aspettano una perdita totale considerevole ma gestibile, esclusa la riassicurazione, compresa tra $ 1 miliardo e $ 4 miliardi.

Il gruppo ha registrato un utile ante imposte per un totale di 2,3 miliardi di sterline lo scorso anno, con premi più elevati e perdite notevolmente ridotte dovute alla pandemia che compensano un anno costoso per le catastrofi naturali.

Ciò si confronta con una perdita di 900 milioni di sterline nel 2020, quando i Lloyd’s sono stati colpiti da miliardi di dollari in richieste di risarcimento legate alla pandemia, tra cui interruzione dell’attività e cancellazioni di eventi.

Il combined ratio del mercato per l’anno – sinistri e spese in percentuale dei premi – è stato del 93,5% redditizio, dopo una perdita del 110,3% nel 2020.

I Lloyd’s attribuiscono il turnaround a una “forte attenzione alla redditività assicurativa” e all’aumento dei premi, che sono aumentati di quasi l’11% per 16 trimestri consecutivi e nel 2021.

Anche il suo capitale totale è aumentato nel periodo. Il coefficiente di solvibilità del capitale centrale rispetto alle esigenze regolamentari è aumentato dal 209 per cento nel 2020 al 388 per cento alla fine del 2021.

La guerra in Ucraina arriva quando i Lloyd’s sono sotto pressione in diverse aree. Il comportamento nel mercato è tornato sotto i riflettori dopo che una società emittente è stata colpita con una multa record la scorsa settimana per comportamenti tra cui molestie e bullismo.

Lloyd’s sta anche cercando di attirare broker e assicuratori nella sua stanza di sottoscrizione. I numeri ora sono circa la metà dei livelli pre-pandemia.

Nel frattempo, continuano le trattative con i proprietari Ping An sul futuro della sede del mercato a 1 Lime St. Neal ha detto che si aspetta di sapere entro la fine dell’anno se i Lloyd’s rimarranno lì oltre la scadenza del contratto di locazione nel 2031 o se dovrebbero trovare un’altra casa in città.

YouTube rende disponibili gratuitamente in streaming migliaia di episodi di programmi TV

Omega e Swatch sorprendono il mercato con un MoonSwatch da £ 207