in

Le squadre di terra stanno tentando di riprendere il controllo del satellite di esplorazione per il programma lunare Artemis della NASA – Spaceflight Now

Concetto artistico della navicella CAPSTONE vicino alla luna. Fonte: Illustrazione della NASA/Daniel Rutter

Le squadre di terra cercheranno di stabilizzare il movimento del piccolo satellite da ricognizione CAPSTONE della NASA e di salvare la missione da 30 milioni di dollari diretta sulla luna dopo che l’8 settembre si è verificato un problema che ha causato la caduta del veicolo spaziale e la temporanea perdita di contatto dei piloti con la sonda, hanno detto i funzionari Lunedi.

La missione CAPSTONE è una dimostrazione tecnologica e permette di raccogliere dati per le future missioni dell’equipaggio della NASA sulla luna. Il piccolo satellite ha lasciato con successo la Terra il 28 giugno a bordo di un veicolo di lancio Rocket Lab e ha iniziato un viaggio di quattro mesi e mezzo, culminato in una manovra pianificata il 13 novembre, per entrare in un’orbita di alone attorno alla Luna.

Il lanciatore di elettroni di Rocket Lab e il Photon Space Tug hanno inviato CAPSTONE su una traiettoria lunga ma a basso consumo di carburante per spingere la navicella spaziale nello spazio ben oltre la Luna. CAPSTONE ha raggiunto una distanza di oltre 950.000 miglia (1,53 milioni di chilometri) dalla Terra il 26 agosto prima che la gravità iniziasse a trascinare la sonda su una rotta per allineare le orbite con la Luna per il lancio dell’orbita del 13 novembre da attraversare.

Più della metà del suo transito sulla Luna l’8 settembre, CAPSTONE ha attivato il suo sistema di propulsione a idrazina in miniatura per una manovra di correzione della rotta. Tuttavia, la NASA ha affermato che il veicolo spaziale ha avuto un problema durante o subito dopo l’ustione che ha causato la caduta del veicolo spaziale. Le ruote di reazione di CAPSTONE, dispositivi a rotazione rapida utilizzati per controllare l’orientamento del veicolo, non sono stati in grado di contrastare il movimento di rotolamento.

Il veicolo spaziale, delle dimensioni di un forno a microonde, non è riuscito a iscrivere i controllori di missione dopo che la correzione di rotta è stata bruciata, dando agli equipaggi di terra un’indicazione precoce che la missione era nei guai, secondo Advanced Space, una società con sede in Colorado che gestisce i propri e gestisce la missione CAPSTONE per conto della NASA. In un aggiornamento della missione lunedì, Advanced Space ha affermato che CAPSTONE si trova in una “situazione operativa dinamica”.

Il team di controllo della missione di Advanced Space ha ristabilito le comunicazioni con CAPSTONE circa 24 ore dopo, e la telemetria del veicolo spaziale ha mostrato che stava cadendo, il suo computer di bordo si stava ripristinando periodicamente e stava usando più energia di quella che stava producendo dai suoi pannelli solari, ha detto la NASA lunedì in un opinione.

Gli ingegneri di Terran Orbital, che hanno costruito la navicella spaziale CAPSTONE, e Stellar Exploration, il fornitore del sistema di propulsione, stanno lavorando con Advanced Space e la NASA per salvare la missione.

La rete globale della NASA di rilevamento spaziale e antenne di comunicazione è stata fondamentale per ristabilire il contatto con CAPSTONE. La navicella spaziale sta ancora rotolando, in modalità provvisoria, ma sembra essere in salute stabile e generare energia, ha detto lunedì la NASA.

Ma il movimento oscillante significa che la luce del sole illumina solo parzialmente i pannelli solari del veicolo spaziale. E senza un corretto allineamento, il personale di terra riceve solo deboli trasmissioni attraverso le antenne a basso guadagno del veicolo spaziale.

“Senza le capacità uniche del Deep Space Network, il team della missione avrebbe poche o nessuna informazione sullo stato del veicolo spaziale”, ha affermato Advanced Space.

La buona notizia è che la manovra di correzione della rotta dell’8 settembre era completa o quasi completa quando il veicolo spaziale ha avuto il problema. “Ciò significa che il veicolo spaziale rimane sulla sua traiettoria prevista e sulla rotta verso la sua orbita di alone quasi lineare sulla Luna”, ha affermato la NASA.

“Mentre lavora per diagnosticare la causa del problema, il Team CAPSTONE si sta preparando a tentare un’operazione di detumble per riguadagnare il controllo dell’assetto del veicolo spaziale”, ha dichiarato lunedì la NASA. “Questa operazione di detumble è stata dimostrata con successo dopo la separazione dallo stadio superiore Start a luglio”.

Ristabilire il controllo dell’assetto consentirebbe alla navicella CAPSTONE di puntare i suoi pannelli solari verso il Sole per caricare completamente le batterie dopo aver esaurito la potenza durante il processo di detumble, ha affermato la NASA. CAPSTONE indicherà quindi il terreno in attesa di istruzioni dal Controllo Missione.

Gli sforzi di recupero stanno iniziando a “lavorare per migliorare la situazione termica di più sottosistemi, incluso il sottosistema di propulsione”, ha affermato Advanced Space.

“Queste operazioni di salvataggio saranno ulteriormente valutate nei prossimi giorni”, ha affermato la NASA. “I tempi del recupero saranno determinati dai dati e dalle analisi disponibili per massimizzare la probabilità di un’operazione di successo del veicolo spaziale”.

CAPSTONE sta per Cislunar Autonomous Positioning System Technology Operations and Navigation Experiment. La navicella spaziale da 25 chilogrammi è progettata per esplorare un’orbita allungata simile ad un alone attorno alla luna che la NASA ha scelto per una futura mini-stazione spaziale chiamata Gateway. La stazione Gateway, parte del programma lunare Artemis della NASA, fungerà da piattaforma sperimentale e stazione di passaggio per gli astronauti che viaggiano tra la Terra e la superficie lunare.

Nessun altro veicolo spaziale ha volato intorno alla luna nell’orbita unica nota come Near Rectilinear Halo Orbit, o NRHO. L’orbita di Halo porterà CAPSTONE – e infine la stazione Gateway – fino a 1.500 chilometri (1.000 miglia) dal Polo Nord della Luna e fino a 70.000 chilometri (43.500 miglia) dal Polo Sud. Secondo la NASA, ogni orbita della luna dura circa sei giorni e mezzo.

Funzionari dell’agenzia spaziale hanno affermato prima del lancio di CAPSTONE a giugno che la missione Pathfinder raccoglierà dati critici ma non è necessario che la NASA abbia successo per portare avanti il ​​programma Gateway.

Come gli astronauti dell’Apollo del passato, le future missioni sulla luna dell’equipaggio di Artemis viaggeranno più velocemente di CAPSTONE nell’orbita di Halo, coprendo la distanza di un quarto di milione di miglia in soli cinque giorni.

e-mail l’autore.

Segui Stephen Clark su Twitter: @Stephen Clark1.

JWST ha scrutato nel cuore della nebulosa di Orione e la vista è fantastica: ScienceAlert

I buchi neri sono wormhole? | scienza viva