in

La star del rugby Gareth Thomas ammette di non aver detto al suo ex compagno di essere sieropositivo

La star del rugby Gareth Thomas ammette di NON aver detto al suo ex partner di essere sieropositivo, poiché è accusato di non aver preso “la dovuta cura” prima di trasmettere il virus

  • Ian Baum ha accusato Gareth Thomas di “nascondere” di essere sieropositivo
  • L’ex capitano del Galles Thomas ha ora ammesso di essere Mr
  • Ha negato di aver trasmesso l’HIV al signor Baum o di controllare la loro relazione

La star del rugby Gareth Thomas ha ammesso di non aver detto a un ex partner di essere sieropositivo quando ha iniziato una relazione, mostrano i documenti dell’Alta Corte.

Il suo ex, Ian Baum, ha accusato il signor Thomas, 48 ​​anni, di “nascondere” di essere sieropositivo e di “non essersi preso cura adeguatamente” prima di trasmettergli il virus quando erano una coppia.

L’ex capitano del Galles, il signor Thomas, ha ora ammesso di non aver detto al signor Baum di essere sieropositivo quando la coppia ha iniziato a frequentarsi nell’ottobre 2013.

Nega di trasmettere l’HIV al signor Baum o di controllarlo e forzarlo nella loro relazione.

Ian Baum (nella foto) ha accusato il signor Thomas, 48 ​​anni, di

Ian Baum (nella foto) ha accusato il signor Thomas, 48 ​​anni, di “nascondere” la sua positività all’HIV e di non aver “preso ragionevole cura” prima di trasmettergli il virus mentre era una coppia.

L'ex nazionale di rugby del Galles Gareth Thomas ha ammesso di non aver detto al signor Baum di essere sieropositivo quando la coppia ha iniziato a frequentarsi nell'ottobre 2013

L’ex nazionale di rugby del Galles Gareth Thomas ha ammesso di non aver detto al signor Baum di essere sieropositivo quando la coppia ha iniziato a frequentarsi nell’ottobre 2013

I portatori di HIV possono essere accusati di lesioni personali gravi se non rivelano le loro condizioni mediche ai potenziali partner e poi trasmettono l’infezione.

Il signor Thomas nega di aver “mentito” sulla sua condizione di sieropositivo perché non gli è mai stato chiesto dal signor Baum, 59 anni.

Ha anche detto che non hanno fatto sesso per quattro mesi dopo essersi incontrati perché “ha ricevuto un infortunio”.

Ma ha ammesso di essere “sbagliato” nel credere che non avrebbe potuto trasmettere la condizione ad altri, cosa che i suoi avvocati hanno detto che era “una convinzione genuina al momento rilevante”.

In una causa destinata all’Alta Corte, il sig. Thomas è stato accusato dal sig. Baum di “aggressione, aggressione, lesioni intenzionali e negligenza”.

Il signor Baum chiede un risarcimento di almeno £ 150.000, anche se potrebbe essere significativamente più alto per “gravi lesioni fisiche e psicologiche” e una “conseguente perdita di aspettativa di vita da sei a otto anni”.

: Gareth Thomas del Galles in azione durante la partita del campionato RBS Sei Nazioni tra Inghilterra e Galles a Twickenham il 4 febbraio 2006 a Londra, Inghilterra.

: Gareth Thomas del Galles in azione durante la partita del campionato RBS Sei Nazioni tra Inghilterra e Galles a Twickenham il 4 febbraio 2006 a Londra, Inghilterra.

La star del rugby in pensione afferma che lui e il signor Baum hanno fatto sesso solo dopo che il signor Baum ha annunciato di essere sieropositivo nel 2014 e il signor Thomas ha fatto lo stesso.

Nei documenti dell’Alta Corte depositati la scorsa settimana, gli avvocati del sig. Thomas affermano che il sig. Baum era “un po’ insolente” nel contrarre l’HIV, “il suo atteggiamento era che prima o poi si sarebbe ammalato di HIV”. Ma aggiungono: “L’attore è ammesso [Mr Baum] non ha espressamente acconsentito al rischio di trasmissione dell’HIV da parte dell’imputato».

Il signor Thomas ha detto che il signor Baum era stato “promiscuo” durante la loro relazione, sebbene le prove di ciò siano “da determinare”. Il signor Baum afferma di essere stato monogamo quando stavano insieme.

Le accuse contro Thomas, che abbracciano il periodo tra il 2013 e il 2018, sono arrivate prima che rivelasse in un’intervista del 2019 e in un documentario della BBC che aveva l’HIV.

Si è dichiarato gay nel 2009, verso la fine di una straordinaria carriera che includeva 100 presenze con il Galles, ed è stato salutato come un pioniere nello sport LGBTQ.

annuncio

Lancio di Artemis dal vivo: la Nasa irrita il secondo tentativo dopo la perdita di un razzo lunare

Anni dopo la navetta, la NASA riscopre i pericoli dell’idrogeno liquido