in

La nuova star di Bridgerton, Simone Ashley, afferma che il casting daltonico dello show l’ha liberata dalla digitazione

La nuova star di Bridgerton, Simone Ashley, 26 anni, afferma che il casting daltonico dello show l’ha liberata dall’essere interpretata in modo tipografico, mentre milioni di persone si sintonizzano sul primo episodio dell’ultima serie su Netflix

  • L’attrice anglo-indiana interpreta la ribelle Kate Sharma nella seconda serie della serie
  • Ashley ha detto che non poteva vedersi nei drammi storici prima dell’arrivo di Bridgerton
  • Star ha detto che non considera più il colore della sua pelle quando cerca nuovi ruoli

La bellezza di Bridgerton Simone Ashley dice che il casting daltonico del Regency Hoopla l’ha aiutata a convincerla che poteva recitare in un film drammatico.

L’attrice anglo-indiana – che interpreta la testarda Kate Sharma nella seconda stagione della serie di successo – ha rivelato di non prestare più attenzione al colore della sua pelle quando cerca nuovi ruoli.

“Non ho guardato i drammi storici perché mi sentivo come se non potessi identificarmi con loro, forse perché non riuscivo a vedermi in uno”, dice Simone.

“Poi è passata Bridgerton.”

Mentre milioni di persone si sono sintonizzate sul primo episodio della nuova serie sul canale di streaming Netflix la scorsa settimana, i fan hanno accolto con favore il casting di due personaggi dell’Asia meridionale: Kate e sua sorella Edwina, interpretata da Charithra Chandran.

In un’intervista con la rivista Glamour, che ora è online, Simone dice che all’inizio della sua carriera si sentiva un tipo a causa del colore della sua pelle, ma che il suo aspetto non è più un fattore determinante.

“Mi sono sempre vista per la mia personalità, non per il colore della mia pelle”, dice.

“La rappresentanza è importante e c’è una minoranza che ha bisogno di più rappresentanza e ne sono molto consapevole”.

Simone Ashley (nella foto), che interpreta Kate Sharma nella seconda stagione della serie di successo, ha rivelato di non considerare più il colore della sua pelle quando cerca nuovi ruoli

Simone Ashley (nella foto), che interpreta Kate Sharma nella seconda stagione della serie di successo, ha rivelato di non considerare più il colore della sua pelle quando cerca nuovi ruoli

Simone Ashley nei panni di Kate Sharma e Jonathan Bailey nei panni di Anthony Bridgerton in un episodio della serie Netflix di successo

Simone Ashley nei panni di Kate Sharma e Jonathan Bailey nei panni di Anthony Bridgerton in un episodio della serie Netflix di successo

Ma aggiunge che “vuole essere vista come un’attrice che ha talento e cervello, e non importa come sembro”.

La seconda serie di Bridgerton è interpretata da Simone, 26 anni, di Camberley nel Surrey, al fianco di Jonathan Bailey, che interpreta il rubacuori della serie Anthony Bridgerton.

Simone assume il ruolo principale di Phoebe Dynevor, che ha un piccolo ruolo come Daphne Bridgerton in questa serie.

Il ruolo significava che Simone doveva affrontare il disagio di indossare un corsetto.

Dice: “È stato interessante perché quando indossi un corsetto non puoi mettere le scarpe.

“Il mio primo giorno ero tipo, ‘Ok, il primo giorno da protagonista, ho bisogno di mangiare molto, essere davvero energico.’

“Quindi ho avuto questa enorme porzione di salmone e ho dovuto ammalarmi perché indossavo il corsetto. Mi sono reso conto che quando indossi un corsetto, non mangi.

“Ti cambia il corpo. Ho avuto una vita più piccola per un periodo molto breve. Nel momento in cui smetti di indossarlo, sei appena tornato a quello che è il tuo corpo. Ho anche sofferto molto per questo. Penso di essermi rotto la spalla”.

Simone (all'estrema sinistra) assume il ruolo principale di Phoebe Dynevor, che ha un piccolo ruolo come Daphne Bridgerton in questa serie

Simone (all’estrema sinistra) assume il ruolo principale di Phoebe Dynevor, che ha un piccolo ruolo come Daphne Bridgerton in questa serie

Simone, i cui genitori sono immigrati dall’India, ha detto di aver lottato per cavarsela durante la reggenza a causa dei suoi principi femministi.

Ma ha accreditato il suo personaggio di Bridgerton per averla ispirata a essere più testarda.

Dice: “Non aver paura di essere difficile. È una parola che sentiamo molto in questi giorni. “Oh, è difficile o difficile”, se forse qualcuno segue il proprio istinto e parla da sé, e penso perché no? Non è una brutta cosa. Ti stai solo prendendo cura di te stesso”.

Simone ha aggiunto che interpretare Kate senza fare sciocchezze era allenamento. “Sto imparando a essere più testardo. Kate è davvero matura e ho imparato molto da lei al riguardo.

Leggi l’intervista completa nel numero digitale di marzo di GLAMOUR UK online ora.

annuncio

Microsoft presenta la nuova Cloud Gaming Organization di Xbox Game Studios Publishing

Il ragazzo di 14 anni è stato portato in ospedale dopo essere svenuto per fame al banco alimentare di Londra