in

La martora avvistata a Londra per la prima volta in più di un secolo | Specie in pericolo

Per la prima volta in più di un secolo, una martora è stata avvistata a Londra dopo essere stata ripresa da una trappola fotografica installata per monitorare i ricci.

In pericolo di estinzione in Inghilterra cento anni fa, il mustelide in pericolo di estinzione è stato avvistato di nuovo sulle colline dello Shropshire solo nel 2015 ed è rimasto un animale estremamente raro.

Questa particolare martora è stata ripresa dalla telecamera in un’area boscosa del sud-ovest di Londra, dove le telecamere sono state installate dalla Zoological Society of London (ZSL) nell’ambito del progetto HogWatch di Londra per monitorare e conservare la popolazione di ricci della capitale.

“Come parte del nostro continuo lavoro di sorveglianza dei ricci, stiamo installando trappole fotografiche nei boschi”, ha affermato Kate Scott-Gatty, assistente di ricerca per ZSL e London HogWatch. “In quest’area questi sono solitamente innescati dal movimento di specie comuni come volpi e tassi. Quindi puoi immaginare la nostra sorpresa nel vedere una martora, una specie che normalmente si vede solo in Scozia e nell’Inghilterra settentrionale”.

La martora sono animali mobili, ma non è noto se l’animale catturato dalla telecamera abbia trovato la sua strada naturalmente dalla popolazione conosciuta più vicina nella New Forest, a 80 miglia di distanza, o se sia stato rilasciato, forse come parte di uno sforzo di reintroduzione non ufficiale.

Una martora
La martora potrebbe essere interessata alla popolazione di scoiattoli grigi di Londra come fonte di cibo. Credito fotografico: Mark Hamblin/2020Vision/Devon Wildlife Trust/PA

La ricerca nell’Irlanda del Nord ha dimostrato che la martora in genere evita le aree urbane trafficate, ma il cibo è abbondante a Londra e gli scoiattoli grigi sono un bersaglio particolarmente facile. Gli esperti ritengono improbabile che abbia attaccato i ricci nella foresta, anche se è stato scoperto che la martora prende i giovani ricci.

I guardacaccia hanno storicamente preso di mira la specie perché divorava uccelli selvatici: questo ha portato all’estinzione della specie in Inghilterra nel secolo scorso. Ma ora, con il rintracciamento, la martora è stata avvistata di nuovo nel Northumberland nel 2018 e gli animali sono stati reintrodotti nella foresta di Dean nel 2019, con ulteriori reintroduzioni pianificate per Exmoor e Dartmoor.

ZSL ha affermato che continuerà a monitorare le trappole fotografiche per i segni della martora fotografata il 3 luglio. Man mano che vengono scattate più immagini, i singoli animali possono essere identificati dalla forma del loro caratteristico “bavaglino” pallido sul petto.

dott Chris Carbone, ricercatore senior presso l’Istituto di zoologia della ZSL, ha dichiarato: “Il ritorno della fauna selvatica in un’area può essere positivo. Potrebbe significare che la qualità dell’habitat sta migliorando o che le fonti naturali di cibo stanno aumentando, ma è importante che ne comprendiamo di più. Qualsiasi reintroduzione di specie dovrebbe essere intrapresa solo da professionisti, con i controlli appropriati in atto, dalla valutazione dell’idoneità dell’habitat allo screening delle malattie”.

La posizione esatta dell’avvistamento non è stata rivelata, ma Elliot Newton, responsabile della biodiversità presso il Royal Borough di Kingston upon Thames, ha dichiarato: “In altri paesi europei, la martora viene registrata in contesti urbani. L’animale ripreso dalle nostre telecamere appare in buona salute ed è un’aggiunta molto gradita alla nostra fauna locale. Continueremo a essere alla ricerca di ulteriori avvistamenti e continueremo i nostri sforzi per proteggere il nostro ambiente”.

La navicella spaziale DART della NASA prende di mira un bersaglio di un asteroide

Il sangue degli astronauti rivela sorprendenti mutazioni del DNA dopo una visita nello spazio