in

La gioia di essere OP in Elden Ring

Vedi, Elden Ring può essere davvero difficile, come tutti i giochi FromSoftware, e quasi sicuramente verrai calpestato almeno un centinaio, se non centinaia, di volte durante il tuo viaggio nelle terre intermedie. Tuttavia, tutta questa attenzione all’aumento della difficoltà, come di solito accade una volta entrati in The Discourse, distrae dal fatto che il gioco può anche essere incredibilmente facile.

Si potrebbe anche dire che questo è il modo ottimale per giocare a Elden Ring. Il design non lineare e open world significa che se ti trovi di fronte a un boss troppo potente, vai a esplorare altrove e torna quando sei diventato più forte con nuovi equipaggiamenti o incantesimi. E se vuoi coltivare per ore fino a raggiungere il livello 100 prima ancora di affrontare Rennala, allora questa è la tua prerogativa.

Ma non sto nemmeno parlando di macinazione delle rune e agricoltura, che sebbene sia sicuramente utile per le prime ore, non è la mia idea di divertimento. La bellezza di questo vasto mondo è che, nonostante i tuoi migliori sforzi nel setacciare ogni parte della mappa, ci sarà probabilmente una grotta, una catacomba, un percorso verso un’intera mappa sotterranea che ti passa accanto.

Allo stesso tempo, gli sviluppatori hanno chiarito alcune di queste aree con l’aspettativa che le scoprirai prima, dal momento che i nemici non scalano in Elden Ring. Se entri in un’area di fine partita troppo presto, è probabile che tu venga colpito da un tiro, ma se torni in un’area precedente, come Heisenberg, sei tu a bussare.

Il personaggio del giocatore combatte il lupo rosso del campione, un boss in Elden Ring che assomiglia a un lupo gigante con una lunga pelliccia rossa

Raccogliete Leonine Missbegotten a Castle Morne. Quando sono andato per la prima volta in questo castello opzionale, mi sono perso gli NPC che hanno una serie di missioni correlate e non mi rendevo conto che la strada per il boss era letteralmente sotto il mio naso, quindi sono andato da qualche altra parte e me ne sono dimenticato per circa 20 ore Quando sono tornato indietro, avevo sconfitto uno dei primi boss più temibili per molti giocatori in circa tre colpi.

Sono sicuro che alcuni masochisti FromSoft che vogliono solo arrancare attraverso l’Inferno ad ogni passo non sarebbero d’accordo, ma trovo soddisfacente squarciare nemici che mi avrebbero dato dolore ore prima: questi giganti orsi grizzly, boss che attaccano in coppie, gli assoluti bastardi Crucible Knights. O che ne dici di queste inquietanti tonalità del cimitero? Sono decollato in un colpo solo mentre lo accettavo beffardamente nel buff.

In tutta onestà, questo non è diverso dai precedenti giochi di Souls, ma era anche molto raro che tu fossi costretto a rivisitare aree precedenti. Idem per le missioni di basso livello in The Witcher 3 o Monster Hunter World (o Rise) con ricompense ora deprecate. In Elden Ring, tuttavia, ogni scoperta è la sua ricompensa, anche se quelle armi rare, talismani o ceneri spirituali hanno tutti un certo valore, non importa quando li trovi effettivamente. E adoro imbattermi in alcuni di questi luoghi in ritardo, per scoprire che quello che doveva essere un boss intimidatorio alla fine di un’area ora può essere appiattito in pochi secondi.

Non è nemmeno che non fosse meritato. Dopo tutte le brutali sfide di fine partita che ho affrontato (e ragazzi, ci sono alcune difficoltà), andare in OP non è solo una gioia, è una dolce vendetta.

Martin Lewis si scusa per i consigli mentre le compagnie energetiche fanno marcia indietro

La regina: il monarca sorridente osserva manufatti artigianali a Windsor per celebrare il Giubileo di platino | Notizie dal Regno Unito