in

La Cina scopre un nuovo minerale sulla luna • The Register

La Cina ha annunciato venerdì scorso di aver scoperto un minerale precedentemente sconosciuto in campioni della luna.

Il minerale, chiamato “Changesite-(Y)”, prende il nome da Chang’e, una dea della luna nella mitologia cinese e omonima della missione Chang’e-5 che ha campionato la polvere lunare nel 2020.

Il campione cinese pesava circa 1,73 kg (3,8 libbre) sulla Terra. È stato raccolto sia dalla superficie lunare che a circa 6,5 ​​metri sotto la superficie in un’area ritenuta sede di attività vulcanica. Il bottino è stato condiviso tra 33 organizzazioni di ricerca.

Un annuncio congiunto della China National Space Administration (CNSA) e della China Atomic Energy Authority (CAEA) ha descritto i campioni come “un minerale fosfato sotto forma di cristalli colonnari che si trovano nelle particelle di basalto lunare”.

La struttura cristallina è stata separata dalla diffrazione dei raggi X e studiata dai ricercatori del Beijing Research Institute of Uranium Geology, una sussidiaria della China National Nuclear Corporation (CNNC). Hanno trovato una singola particella di cristallo di circa 10 micron di diametro tra le 140.000 particelle nel campione lunare.

L’ago metaforico nel pagliaio era un cristallo grande un decimo di un capello umano, secondo i media sponsorizzati dallo stato. Se preferisci Il registro Standard unitari, è un milionesimo di linguine.

Minerali inosservati sono stati precedentemente trovati sulla luna sia dagli Stati Uniti che dalla Russia. Changesite–(Y) è il sesto minerale lunare scoperto e ha ricevuto l’approvazione dall’organizzazione che sovrintende a tali scoperte: la Commissione sui nuovi minerali, la nomenclatura e la classificazione dell’Associazione mineralogica internazionale. Non, come potresti aver pensato, la Rock and Roll Hall of Fame.

Il campione cinese è stato anche misurato per la concentrazione di elio-3.

Trovare l’elio-3 sulla luna non è una notizia dell’ultima ora: è noto da tempo che è più abbondante sulla superficie lunare di quanto non lo sia qui sulla Terra, dove è estremamente raro. Ma ciò che sembra eccitante per i ricercatori è valutare il suo potenziale come futura fonte di energia da fusione: è in grado di rilasciare grandi quantità di energia senza rendere radioattivo il materiale circostante.

Il prezioso gas è anche estremamente utile per raffreddare le macchine quantistiche.

CNSA e CAEA hanno affermato di “tenere il concetto di usi pacifici dello spazio e usi pacifici dell’energia nucleare” mentre continuano a lavorare sull’integrazione delle due tecnologie.

Le due organizzazioni hanno anche affermato che i due “in quanto agenzie governative competenti nei settori della tecnologia aerospaziale e nucleare in Cina” stanno contribuendo contemporaneamente alle scoperte scientifiche e alla cooperazione internazionale.

Tuttavia, resta da vedere come si svilupperà la cooperazione internazionale in un clima geopolitico sempre più teso. Secondo quanto riferito, l’Imperial College britannico ha deciso di chiudere due centri di ricerca aerospaziale sponsorizzati dalla Cina dopo aver avvertito che potrebbero inavvertitamente aiutare l’esercito cinese.

Organizzazioni come l’MI5 e l’FBI hanno spesso messo in guardia contro lo spionaggio cinese e il gioco di lunga data del PCC.

La NASA si è infuriata per il fallito lancio della luna mentre la Cina è vicina al sorpasso degli Stati Uniti: “Uno scherzo!” Scienza | notizia

Strano fenomeno sul sole ripreso per la prima volta da Solar Orbiter: mistero risolto