in

La BMW X1 2022 sta affrontando grandi cambiamenti

La prossima BMW X1 sarà una rivoluzione per il marchio tedesco in quanto si prepara a sviluppare una formula vincente e produrre un’auto in linea con la strategia di elettrificazione di vasta portata del marchio. A tal fine, l’X1 passerà a una versione aggiornata dell’attuale piattaforma del veicolo, consentendo alla BMW di offrire versioni benzina, diesel, ibrida plug-in e completamente elettrica della sua rivale Audi Q3.

L’X1 è il secondo SUV più popolare della BMW e la quarta auto più venduta a livello globale, quindi questa nuova è davvero importante in un momento di ritardi, interruzioni e forniture in diminuzione in tutto il mondo automobilistico.

L’auto, che è stata spiata più volte durante il suo lungo programma di sviluppo, farà il suo debutto nella seconda metà di quest’anno e sarà in vendita nel Regno Unito prima della scadenza del 2022. Il prezzo di partenza della gamma aumenterà leggermente rispetto alle £ 30.555 del modello attuale e la chiave per sbloccare il fascino della nuova X1 sarà una modernizzazione completa dentro e fuori, senza posizionare l’auto più grande.

L’attuale X1 è ora il SUV più vecchio della BMW, solo più giovane della i3 presto cancellata e della Serie 7 che sarà presto sostituita nell’intera gamma di autovetture dell’azienda. In quanto tale, c’è molto da aggiornare mentre il concetto dell’X1 rimane relativamente invariato. La nuova vettura sarà ancora un SUV compatto e premium, commercializzato come un’alternativa più convenzionale e pratica all’X2 dall’aspetto più sportivo, previsto per un aggiornamento nel 2023.

In particolare, gli interni si distingueranno nettamente dalle vetture attuali. La prossima X1 adotterà l’ultimo sistema iDrive 8 di BMW e la suite di infotainment “Curved Display”, che consiste in un quadro strumenti digitale da 10,25 pollici combinato con un display centrale da 10,7 pollici. Tuttavia, il SUV si allontanerà dall’input della manopola rotante e si sposterà su un’interfaccia solo touchscreen.

Il design esterno, mostrato attraverso scatti spia e mostrato in anteprima nelle nostre immagini esclusive sopra, incorporerà influenze dagli ultimi modelli compatti del marchio tedesco. Linee e dettagli più nitidi, fari e fanali posteriori più angolari e griglie del rene anteriore più grandi sono tutti introdotti come parte del rinnovamento visivo. Un leggero scatto di crescita conferisce maggiore presenza alla vettura, con un profilo più spigoloso, più alto e più imponente.

Sotto il nuovo look ci sarà un’evoluzione dell’architettura a trazione anteriore del modello attuale. La nuova X1 passerà alla piattaforma FAAR, che sarà utilizzata dalla nuova Serie 2 Active Tourer e supporterà la prossima MINI Countryman.

I motori a benzina turbo a tre e quattro cilindri con supporto mild hybrid costituiranno la maggior parte della gamma di motori a combustione e guideranno le ruote anteriori tramite un cambio automatico a otto velocità. L’offerta del Regno Unito inizierà probabilmente con l’X1 sDrive20i, che utilizza un motore a tre cilindri da 168 CV ​​a 48 volt, completato da un’opzione a quattro cilindri da 215 CV a 48 volt.

Contrariamente alla sua importanza e popolarità in declino, la potenza del diesel viene mantenuta anche nell’X1, molto probabilmente utilizzando l’ultima versione del marchio del motore a quattro cilindri turbo da 2,0 litri del marchio della nuova Serie 2 Active Tourer. Sviluppa 148 CV e dovrebbe riportare l’economia ai massimi anni ’50.

I due estremi della gamma X1 sono rappresentati da un modello ad alte prestazioni sviluppato con il contributo della divisione M di BMW e un modello completamente elettrico chiamato iX1 che competerà con la Mercedes EQA e la Volvo XC40 Recharge.

Le foto spia dell’atteso X1 M35i suggeriscono un design esterno più sportivo con una carreggiata più ampia, sospensioni più basse e configurazione di scarico quadrupla. Il modello erediterà il suo telaio dalla versione più calda della berlina Serie 1, la M135i. Con un quattro cilindri turbo da almeno 302 CV e la trazione integrale xDrive di serie, uno sprint da 0 a 100 km/h in meno di cinque secondi potrebbe essere a portata di mano.

Ciò che è meno facile da prevedere è la composizione del gruppo propulsore del modello iX1 completamente elettrico, poiché dobbiamo ancora vedere un modello BMW elettrico compatto che utilizzi la piattaforma FAAR in forma di produzione. Tuttavia, le informazioni dell’azienda sulle capacità della piattaforma FAAR indicavano in precedenza un’autonomia massima target di 280 miglia grazie a una batteria a pavimento da 60 kWh, più che sufficiente per garantire che l’iX1 sarà competitivo con i suoi rivali.

Ora leggi la nostra guida del modello ibrido plug-in BMW X2 xDrive25e…

SARAH VINE: “Avere tutto” il mea culpa è troppo poco oggi, troppo tardi per le ragazze

10 delle migliori colonne sonore per Nintendo Switch