in

La Banca d’Inghilterra alzerà i tassi di interesse del Regno Unito ai livelli pre-pandemia per combattere l’inflazione – Business Live | azienda

Buongiorno.

Si prevede che la Banca d’Inghilterra rialzerà i tassi di interesse ai livelli pre-pandemia oggi mentre cerca di smorzare l’impennata dell’inflazione nel Regno Unito.

La città prevede ampiamente che la BoE aumenti i costi di finanziamento allo 0,75% per il terzo incontro consecutivo a mezzogiorno di oggi, il livello più alto da marzo 2020, nonostante l’incertezza economica creata dall’invasione russa dell’Ucraina.




Interessi del Regno Unito

Tassi di interesse nel Regno Unito Foto: Bank of England

Con l’inflazione che ha toccato il 5,5% a gennaio e probabilmente salirà oltre il 7% ad aprile, la banca centrale britannica è intenzionata a tenere sotto controllo le aspettative di inflazione inasprindo la politica monetaria.

È preoccupante che si possa sviluppare una spirale salari-prezzo mentre le famiglie in difficoltà cercano aiuto in mezzo alla peggiore pressione sul costo della vita degli ultimi decenni: c’era una rabbia comprensibile il mese scorso quando il governatore della BoE Andrew Bailey ha suggerito che i lavoratori non dovrebbero chiedere un aumento di stipendio elevato.

L’aumento dei prezzi del petrolio e delle materie prime dopo la guerra in Ucraina si è aggiunto alle pressioni inflazionistiche e ha anche pesato sulle prospettive economiche del Regno Unito. Potrebbe non essere una decisione facile per la banca, anche se è probabile un aggiornamento.

come Mercati dei capitali RBC spiegato:


Le ricadute della guerra Russia-Ucraina significano che i rischi di inflazione sono molto al rialzo ed è probabile che l’aumento dell’inflazione duri più a lungo di quanto si pensasse in precedenza, con l’impatto sui redditi reali che pesa sulla domanda.

Ad un certo punto, l’MPC sarà costretto a considerare il compromesso tra la risposta a una maggiore inflazione dal lato dell’offerta e la gestione di una crescita più lenta.

La scorsa notte, la Federal Reserve ha alzato i tassi di interesse statunitensi per la prima volta da quando li ha tagliati a un minimo storico nel 2020.

La Fed ha anche segnalato la sua determinazione a frenare l’aumento dei prezzi attraverso l’Atlantico, dove i prezzi al consumo negli Stati Uniti sono aumentati del 7,9% nell’ultimo anno.

I funzionari della Fed ora prevedono fino a sei ulteriori aumenti entro la fine di quest’anno, con il presidente della Fed Jerome Powell che ha detto ai giornalisti:


Sono abbastanza grande da ricordare com’era un’inflazione molto alta”, ha detto. “Siamo fortemente impegnati come comitato per garantire che questa maggiore inflazione non prenda piede”.

Economia Bloomberg
(@Economia)

Il nuovo grafico a punti della Fed mostra che i funzionari si aspettano di aumentare il tasso sui fondi federali altre sei volte quest’anno, sulla base delle previsioni mediane https://t.co/6tuvLHhCV7 pic.twitter.com/FBBXxtQ5uS


16 marzo 2022

Un rapido aumento degli oneri finanziari potrebbe rallentare l’economia statunitense e ostacolare ulteriormente un’economia globale indebolita dall’aumento dei costi energetici, dalla guerra in Ucraina e dalla pandemia.

Ma Wall Street ha chiuso in rialzo dopo che Powell ha affermato che l’economia statunitense è “molto forte” e potrebbe gestire tassi di interesse più elevati. L’S&P 500 è salito di oltre il 2%.

Jim Reid da Tedesco Banca dice:


Anche se ritengo che i rischi di una recessione negli Stati Uniti tra la fine del 2023 e l’inizio del 2024 siano sempre maggiori, non sono convinto che i rischi nel 2022 siano particolarmente elevati.

L’inizio del ciclo ambulante non è stato storicamente il punto problematico per l’economia o le azioni.

Arriva anche oggi

Gli investitori stanno guardando se la Russia è riuscita a ripagare un debito di 117 milioni di dollari mercoledì. Se ciò fallisce, l’orologio inizierà a ticchettare verso il suo primo fallimento dalla fine degli anni ’90, con un periodo di grazia di 30 giorni.

Il ministro delle finanze russo Anton Siluanov ha detto ieri che Mosca ha tentato di pagare gli interessi su due titoli di stato denominati in dollari e che spetta agli Stati Uniti accettare l’ordine di pagamento tra le sanzioni contro l’economia russa.

Se il pagamento in dollari fallisse, la Russia potrebbe provare a pagare in rubli, che secondo le agenzie di rating sarebbe un default….

Si prevede che i mercati azionari europei aumenteranno, aggiungendosi ai guadagni di ieri poiché le azioni rimbalzano dal crollo di inizio mese.

IGSquawk
(@IGSquawk)

Inaugurazione europea:#FTSE 7299 +0,10%#DAX 14479 +0,27%#CAC 6606 +0,26%#AEX 708 +0,59%#MIB 24291 +0,02%#CAPRICORNO 8411 +0,37%#OMX 2181 +0,63%#SMI 11882 -0,16%#STOXX 3904 +0,37%#IGOpeningChiama


17 marzo 2022

L’agenda

  • 9.30 GMT: il presidente della Bce Christine Lagarde si rivolge alla conferenza stampa “La BCE e i suoi osservatori XXII”.
  • 10:00 GMT: inflazione dell’Eurozona per febbraio (ultima lettura)
  • Mezzogiorno: decisione del tasso di interesse della Banca d’Inghilterra
  • 12:30 GMT: numeri settimanali sulla disoccupazione negli Stati Uniti

Anne Hathaway afferma di essere del Fyre Festival per la serie WeCrashed sull’ascesa e la caduta di ‘unicorno’ da 47 miliardi di dollari WeWork | Entità e notizie sulle arti

Nadine Dorries ha esortato Microsoft a “sbarazzarsi degli algoritmi”