in

In che modo PlayStation 5 e Xbox Series X sono diverse? • Eurogamer.net

Abbiamo già visto come l’ultima versione di Grand Theft Auto 5 si adatta alla nuova generazione di hardware per console: abbiamo visto i miglioramenti principali rispetto all’hardware dell’ultima generazione e ciò che è stato trasferito dall’esecuzione su PC esistente. La grande domanda rimanente incombe sui confronti delle piattaforme, quindi oggi ci concentreremo direttamente sulla distribuzione del gioco migliorato su PlayStation 5 e Xbox Series X, con uno sguardo approfondito a Xbox Series S in arrivo in seguito.

Cominciamo con le basi. Ci sono tre modalità grafiche sia su PS5 che su Series X: Performance, Fidelity e Performance RT, l’ultima coppia che supporta le ombre del sole con ray-tracing. Sebbene il ridimensionamento dinamico della risoluzione non possa essere escluso, la modalità fedeltà funziona a quella che sembra essere una risoluzione 4K fissa a 30 fps in tutti gli scenari testati, mentre le offerte di prestazioni sono invece bloccate a 1440p, puntando a 60 fps. Oltre a queste tre modalità, in GTA5 viene implementato per la prima volta l’HDR, così come gli aggiornamenti delle texture e miglioramenti a tutto tondo rispetto alla versione di ultima generazione. PlayStation 5 ottiene anche il supporto per feedback tattile e trigger adattivi sul controller DualSense, che sono ottimi per aggiungere un senso di impatto ai controlli di sparo di GTA5.

Anche il caricamento è notevolmente migliorato. Il viaggio veloce o il riavvio delle missioni ora non richiedono tempo sulle piattaforme console, quindi l’unico vero attrito con il tempo di caricamento è il caricamento iniziale nel mondo aperto. Ad esempio, il trailer di Trevor impiega solo 20,76 secondi per caricarsi su Xbox Series X, salendo a 23,18 secondi su PlayStation 5. Non è particolarmente veloce a giudicare dalle migliori capacità delle nuove console, ma è un profondo miglioramento in un mondo in cui lo stesso carico dura più di due minuti su PlayStation4.

Ecco un video che descrive in dettaglio le differenze tra le versioni PS5 e Xbox Series X di Grand Theft Auto 5, così come sono.

Se una differenza di 2,42 secondi nei tempi di caricamento suona come un cavillo, la stessa conclusione può essere tratta osservando le differenze visive tra le versioni Xbox Series X e PlayStation 5 del gioco. Una cosa che deve essere sottolineata è che la corrispondenza delle condizioni per test accurati è una vera sfida nel motore di Rockstar a causa della natura dinamica del mondo aperto stesso: ora del giorno, folla, dispersione del veicolo, condizioni meteorologiche che cambiano ogni secondo. Fortunatamente, più missioni all’inizio del gioco sincronizzano tutti questi elementi, quindi possiamo dire con sicurezza che trame, illuminazione, effetti e distanze sono coerenti tra le console Sony e Microsoft. Indipendentemente dalla modalità, c’è poco per separare i due.

Ci sono alcune differenze bizzarre però – piccole note a piè di pagina se vuoi: PS5 rende un’ombra in più sotto le auto, intorno al fogliame e ai piedi dei personaggi, mentre la serie X attualmente non sembra farlo – qualcosa che accade in tutte e tre le modalità . Tuttavia, l’occlusione ambientale e l’ombra ambientale sono una corrispondenza tra i due sistemi. Sembra che PS5 renda un’ulteriore texture dell’ombra proiettata: è una tecnica usata da Rockstar per separare l’occlusione ambientale o le ombre tipiche nell’area dello schermo e disegnare una texture che viene cotta nell’ombra in determinati punti. Per ora, che si tratti di un bug o di una semplice svista, sembra che manchi da Series X e speriamo che venga corretto di nuovo.

L’altra differenza? Un altro piccolo accorgimento: i riflessi della mappa del cubo sui veicoli sono di qualità superiore su Xbox Series X, almeno in determinati momenti, come la scena iniziale della redenzione dell’auto all’inizio della storia. Questa differenza si manifesta solo in modalità prestazioni non RT e la maggior parte delle scene successive mostra poca o nessuna differenza. Altrimenti, i sistemi combaciano in termini di tratti visivi, come ci si potrebbe aspettare da una revisione relativamente minore di un gioco esistente. L’entità della parità si estende a tutte le aree che devono effettivamente essere migliorate. La qualità del filtraggio delle texture è molto scarsa, solo la modalità di riproduzione 4K offre un boost (e solo allora perché la risoluzione più alta offre più punti di filtro delle texture).

PlayStation 5 (modalità fedeltà)Xbox Series X (modalità di riproduzione)
PS5 e Series X si sono presentate per la prima volta nella loro modalità fedeltà. Entrambi forniscono 3840×2160 nativi qui, con trame corrispondenti e qualità del modello in più.
PlayStation 5 (modalità fedeltà)Xbox Series X (modalità di riproduzione)
Curiosamente, la Serie X manca di ombre sotto le auto, i piedi dei personaggi e le piante che sono presenti su PS5. Questo sembra essere un calo delle texture delle ombre proiettate per Series X, un tipo di ombra che viene eseguito separatamente dalle ombre regolari del gioco e dall’SSAO.
PlayStation 5 (modalità fedeltà)Xbox Series X (modalità di riproduzione)
Anche in modalità Fedeltà, le macchine dell’attuale generazione funzionano ancora con un’impostazione di filtraggio delle texture di bassa qualità. Il risultato su PS5 e Series X è una corrispondenza e questa impostazione significa che le strade a tali angolazioni saranno sfocate a pochi metri.
PlayStation 5 (modalità Performance RT)Xbox Series X (modalità Performance RT)
Quando si passa alla modalità Performance RT, il gioco punterà a 60 fotogrammi al secondo su entrambe le macchine, con la risoluzione che scende a un target di 1440p. Le impressionanti ombre ray-tracing rimangono attivate.
PlayStation 5 (modalità Performance RT)Xbox Series X (modalità Performance RT)
I dettagli del mondo centrale sono identici tra le due piattaforme in questa potente modalità RT, anche fino alla distanza e alla densità del disegno delle foglie.
PlayStation 5 (modalità Performance RT)Xbox Series X (modalità Performance RT)
Anche le ombre ray-tracing sulla parete destra vengono visualizzate con la stessa qualità, indipendentemente dalla piattaforma.
PlayStation 5 (modalità prestazioni)Xbox Series X (modalità prestazioni)
Passando alla normale modalità di prestazioni non RT, entrambe le console rendono di nuovo a 2560 x 1440. Si noti inoltre che le ombre proiettate sotto i piedi sono assenti sulla Series X, proprio come nella modalità Riproduzione.
PlayStation 5 (modalità prestazioni)Xbox Series X (modalità prestazioni)
Xbox Series X ha un vantaggio nella qualità dei riflessi della mappatura dei cubi, utilizzando un’impostazione più alta per eliminare i riflessi sulle carrozzerie. Questo vantaggio è evidente solo in modalità prestazioni.
PlayStation 5 (modalità prestazioni)Xbox Series X (modalità prestazioni)
Anche con il ray tracing disabilitato, le ombre vengono visualizzate con la stessa qualità tra PS5 e Series X.

Quindi PS5 e Series X sono strettamente collegate, ma le prestazioni reggono? In generale, tutte le modalità funzionano in modo relativamente coerente ai loro target di 30 fps o 60 fps su tutti i sistemi. Tuttavia, ci sono alcuni momenti in cui le prestazioni possono diminuire. Ci sono cali più evidenti nelle regioni a 50fps e persino a 40fps durante le missioni, in particolare quelle di Trevor con fucili esplosivi. Tutto ciò che riguarda esplosioni e veicoli tassa allo stesso modo sia PS5 che Series X. Mentre ti muovi per la città, puoi anche forzare i cali di framerate semplicemente iniziando una sparatoria con molte macchine per strada. Questo non è raro in GTA ed è destinato a diminuire più rapidamente man mano che intaserai le strade. Tuttavia, il gameplay generale nelle missioni tende a svolgersi come dovrebbe.

Stranamente, sia PS5 che Series X perdono i frame rate target in intervalli diversi, fino a diversi estremi nella modalità Performance RT preferita. Ad esempio, prendi la missione “Mr. Philips”, con Trevor infuriato, con la PS5 che ha quasi raggiunto la barriera dei 40 fps nelle scene più esplosive. È un calo forte e visibile in un’esperienza altrimenti a 60 fps, che fa sembrare i motociclisti in arrivo instabili mentre si avvicinano. C’è ancora un calo su Xbox Series X, ma questa volta a 50fps. Tuttavia, vediamo il destino inverso in altre missioni, come una missione di redenzione con Franklin, in cui PS5 continua a giocare a 60 fotogrammi al secondo mentre la Serie X scende al di sotto di esso. Diversi scenari sembrano favorire console diverse. La linea di fondo? Entrambi sono in grado di scendere al di sotto dei 60 fps, ma mai troppo a lungo per interrompere l’esperienza.

Naturalmente, è possibile utilizzare la modalità prestazioni non RT per ridurre l’impatto di questi cali. Sfortunatamente, un 60fps completamente bloccato non è possibile in tutti gli scenari, ma questa modalità riduce un po’ il divario. Il “Sig. La missione Philips” con Trevor, ad esempio, scende solo brevemente al limite di 55fps durante la più grande esplosione in questa modalità su PS5. Tuttavia, la maggior parte delle altre missioni che scendono al di sotto dei 60 fps saranno completamente ottimizzate a 60 fps su PS5, il che è un’ottima notizia e dà alla modalità Performance una ragione di esistere. I risultati migliorano anche quando si passa alla Series X, ma i cali di prestazioni sono molto più comuni rispetto a PS5.

Recensione tecnica video di Digital Foundry per il nuovo aggiornamento “next-gen” per Grand Theft Auto 5, testato qui su PlayStation 5.

Nella modalità di riproduzione 4K, le prestazioni sono solide con un limite di 30 fps, anche se costretti a un incidente d’auto per le strade di Los Santos. Tuttavia, è possibile vedere delle gocce sotto di esso quando un grande ingorgo è combinato con razzi e granate. Durante le missioni, ho visto solo un calo: Sì, Mr Philips Strikes Back, che questa volta ha portato a un calo a 20 fps su PlayStation 5, dove l’impatto su Series X è stato molto meno pronunciato a 27 fps. Con questo e altri successi di prestazioni, devo chiedermi se l’implementazione del ridimensionamento dinamico della risoluzione avrebbe potuto fare la differenza.

Ancora fortemente basata sulle versioni esistenti del gioco, la nuova versione migliorata di Grand Theft Auto 5 riesce a portare a termine il lavoro sulle console dell’attuale generazione e, forse prevedibilmente, PS5 e Series X sono difficili da separare. I lead del framerate sono ampiamente intercambiabili. A seconda della modalità che stai utilizzando e della missione che stai giocando, PS5 o Series X possono cadere un po’ più forte o ulteriormente. Per quanto riguarda i confronti visivi, dice anche molto che la differenza principale è che la serie X manca di ombre sotto le auto che sono presenti su PS5. I forti contrasti finiscono qui. Distanze di visualizzazione, dettagli del mondo, fisica, qualità delle ombre con ray-tracing: tutto è essenzialmente abbinato tra i due.

Mentre l’ambizione di questo nuovo remaster è discutibile (così come la scelta di addebitarlo se possiedi già la versione PS4 o Xbox One), almeno l’esperienza di gioco per i possessori di console è cambiata drasticamente grazie all’inclusione di modalità a 60fps migliorate. Seriamente, questo è il principale punto di svolta, con profondi miglioramenti a uno dei maggiori problemi del gioco: il ritardo di input. Per quanto attraente sembri la modalità di riproduzione 4K, è difficile tornare a 30 fps in questa modalità. In definitiva, se non hai mai giocato prima, questo è il modo migliore per giocare e se sei un fan di GTA Online, l’aggiornamento del framerate è un grande miglioramento. Tuttavia, coloro che cercano un’esperienza rinnovata in modo più completo che sfrutti appieno le capacità del nuovo hardware potrebbero rimanere delusi.

Il watchdog dell’energia ha assunto un’azienda per consigliare sull’aumento del limite di prezzo, anche se lavora per Big Six

Il petrolio vola mentre l’UE riflette sul divieto russo; Il cancelliere del Regno Unito accenna al taglio delle tasse sui carburanti – affari dal vivo | azienda