in

Il tour reale dei Caraibi avrebbe potuto essere un vero successo… per Harry e Meghan

Il tortuoso tour reale dei Caraibi di WILLIAM e Kate avrebbe potuto essere un trionfo ruggente. . . se invece l’avessero fatto Harry e Meg.

Se solo il palazzo avesse sfruttato il punto calvo di Harry di un fattore 50 e avesse detto a Meghan che stava per interpretare il ruolo della sua vita.

Il tour reale dei Caraibi del principe William e Kate si sentiva

7

Il tour reale dei Caraibi del principe William e Kate si sentiva

Questo yacht reale, ovviamente, è salpato. Harry e Meghan – vergognosamente – non parteciperanno nemmeno al servizio funebre per il principe Filippo all’Abbazia di Westminster martedì.

Immaginarli mentre organizzano un estenuante incontro e saluto attraverso il Commonwealth è solo un sogno folle.

Ma vedere William e Kate a disagio nei Caraibi ricordava l’opportunità storica che era andata perduta per sempre.

William e Kate hanno fatto del loro meglio. Ma l’amara verità è che il loro tour caraibico sarebbe stato un’esibizione perfetta per Harry e Meghan.

Nessuna vita personale, nessuna vera vacanza... chi sarebbe il principe William?
Partygate è una sciocca distrazione dall'Ucraina - e a nessuno importa più

Svegliato ma affascinante, premuroso ma carismatico, i suoi occhi brillavano di lacrime di compassione che Harry e Meghan avevano vissuto, prova multirazziale che la famiglia reale non è un residuo bianco latte della storia antica.

William e Kate sorrisero da un capo all’altro dei Caraibi. Wills ha citato Bob Marley – due volte!

Erano pronti a ridere e scuotevano le loro natiche reali ogni volta che la band iniziava a suonare.

William ha espresso “profonda tristezza” per la schiavitù. Hanno ascoltato educatamente mentre il mediocre primo ministro giamaicano Andrew Holness ha detto loro senza pietà che stava progettando di sostituire la regina come capo di stato.

Molti locali adoravano chiaramente William e Kate. Ma la scomoda verità è che questo tour caraibico è sembrato un po’ fuori luogo.

L’esempio più ovvio – e offensivo – è stato quello della politica giamaicana Lisa Hanna, che ha apertamente umiliato la duchessa di Cambridge.

Durante una cerimonia di benvenuto a William e Catherine all’aeroporto internazionale Norman Manley di Kingston, Kate si rivolse alla signora Hanna, che era seduta accanto a lei, e l’ex politica di Miss Mondo sorrise furiosamente, come se la bella Kate fosse vestita da grande mago in il Ku Klux Klan.

Hai preso l’affronto nel Partito Nazionale del Popolo di Hanna.
Ma sembrava infondato, pateticamente scortese.

Hanna non avrebbe osato mancare di rispetto a Meghan Markle in modo così arbitrario. O anche la regina.

Kate e William sono gloriosi ambasciatori di questa nazione. Personalmente, mi piacerebbe vedere la successione saltare una generazione e avere William seduto sul trono al posto di re Carlo III.

Ma William e Kate hanno affrontato un compito impossibile quando si sono trovati di fronte a politici caraibici presuntuosi ed egocentrici, disperati nel mostrare quanto poco si preoccupassero della monarchia.

Harry e Meghan avrebbero potuto essere un vero successo nei Caraibi

7

Harry e Meghan avrebbero potuto essere un vero successo nei Caraibi

Moroso attacco di autocommiserazione

In ogni caso, facciamo una conversazione matura sul rapporto della Corona con le nazioni del Commonwealth. E se la Giamaica vuole seguire l’esempio delle Barbados e rimuovere la regina dalla carica di capo di stato, buona fortuna a lei.

Ma cerchiamo di essere civili. E scartiamo le infinite richieste a questo paese di sborsare risarcimenti per la schiavitù.

Seguendo l’esempio del principe Carlo, William tenne un discorso sull’oscenità della schiavitù.

Bene, ma possiamo smettere di fingere che la schiavitù sia esistita solo quando i colonialisti europei hanno rubato le persone dall’Africa? Mai sentito parlare dell’Impero Romano?

Quando mai qualcuno ha chiesto risarcimenti per i milioni di schiavi sottratti alle nazioni africane, arabe e scandinave?

Che ne dici di una fugace menzione di come gli inglesi – e la nostra Marina – abbiano fatto così tanto per abolire la schiavitù?

Il principe William e Kate hanno trascorso parte del loro tour scusandosi per la schiavitù

7

Il principe William e Kate hanno trascorso parte del loro tour scusandosi per la schiavitùCredito fotografico: Reuters

Che peccato che il duca e la duchessa del Sussex stiano belando nella loro villa, accarezzando i loro lucrosi contratti e lamentando il giorno californiano in cui potrebbero assicurarsi l’eredità del Commonwealth della regina.

Quando si sono sposati a Windsor quel giorno di primavera del 2018, sembrava che questa coppia potesse cambiare il mondo.

Ma in un cupo impeto di autocommiserazione, Harry e Meghan hanno buttato via tutto.

Ora siedono circondati da tutto questo inutile lusso, sputando le loro banalità luminose e alimentando i loro risentimenti.

Che spreco e che occasione persa. Per loro – e per noi.

La Russia uccide la sua

La giornalista Oksana Baulina è stata uccisa dalle bombe della sua nativa Russia

7

La giornalista Oksana Baulina è stata uccisa dalle bombe della sua nativa RussiaCredito fotografico: Reuters

La giornalista video russa Oksana Baulina è stata uccisa dai bombardamenti russi a Kiev.

Si ritiene che Oksana sia stata vittima di un attacco russo di “doppio tocco”, una tattica sadica perfezionata nelle sanguinose rovine della Siria, dove un bersaglio viene attaccato due volte in rapida successione: la prima bomba spazza via il bersaglio e la seconda, per cancellare il bersaglio uccidi le persone che accorrono in aiuto.

Oksana era corrispondente dall’estero in Ucraina, dove la sua specialità era la grottesca corruzione del governo russo.

Oksana era una donna incredibilmente coraggiosa che ha sacrificato la sua vita per dire la verità sui criminali che hanno dirottato la sua terra natale.

La sua morte ci ricorda che il popolo russo non è nostro nemico.

È tempo di crock ‘n’ roll

Il tour dei Rolling Stones sarà diverso e tuttavia spettacolare

7

Il tour dei Rolling Stones sarà diverso e tuttavia spettacolareCredito: Redferns

DURANTE la scorsa settimana, un certo numero di fan accesi dei Rolling Stones mi hanno fissato con gli occhi pieni di lacrime, stringendo saldamente gli occhiali Zimmer e chiedendo: “Vale la pena comprare i biglietti per vedere gli Stones quest’estate?”

Giro il quadrante dei suoi apparecchi acustici fino alle dieci e dico di sì.

È vero che non ci sarà Charlie Watts. Ma questa è la band sopravvissuta alla perdita del loro fondatore, Brian Jones, morto all’età di 27 anni.

La band sopravvissuta alla perdita di Mick Taylor e Bill Wyman.

Mick Jagger e Keith Richards compiranno entrambi 80 anni il prossimo anno.

Gli spettacoli degli Stones quest’estate saranno magici. Ma questa potrebbe essere davvero l’ultima volta.

Non tutti possono lavorare da casa

Nel secondo anniversario del blocco, un sondaggio suggerisce che il lavoratore tipo ora ha una settimana lavorativa ibrida di tre giorni in ufficio e due giorni oziando nelle loro marmellate a casa.

Ma milioni di persone non possono lavorare da casa: idraulici, elettricisti, spazzini, commessi e autisti delle consegne.

Lavorare da casa è e sarà sempre un problema di classe.

Solo l’élite viziata di Covid è felice di farlo – e poi si lamenta che il loro servizio non può essere buono da nessuna parte come lo era prima del Covid.

WFH è un nuovo modo di lavorare: non si lavora molto, ma si viene comunque pagati.

Vinci Wimbledon, Emma e benzina per Porsche

Porsches è l'ultima azienda sponsorizzata da Emma Raducanu

7

Porsches è l’ultima azienda sponsorizzata da Emma RaducanuCredito fotografico: The Mega Agency

ALCUNI affermano che Emma Raducanu ha più sponsor che trofei.

È vero che Emma ha un solo grande trofeo – gli US Open – ma ha diversi contratti di fascia alta con Tiffany, Dior, Evian, British Airways e, più recentemente, Porsche.

Ma per la maggior parte degli appassionati di tennis britannici occasionali, quelle due settimane a Wimbledon sono l’unico torneo che conta.

Quando Raducanu vince Wimbledon, il cielo è il limite.

Emma, ​​​​19 anni, potrebbe permettersi un’assicurazione sulla sua Porsche.
E anche riempirlo!

Troppo tardi per i rimpianti degli Stati Uniti

Gli Stati Uniti d’America sono indignati per il fatto che i talebani abbiano nuovamente chiuso le scuole per le studentesse in Afghanistan.

Ma se il presidente Biden non fosse fuggito così disperatamente dal paese, le ragazze in Afghanistan continuerebbero a ricevere un’istruzione.

Campionato mondiale di veleno

Non inganniamo troppo i nostri riassunti del commercio equo e solidale quando si tratta della Coppa del Mondo di calcio 2022 in Qatar.

L’ultimo si è svolto in Russia nel 2018. E ricordo vividamente il presidente francese Emmanuel Macron che ballava come una pazza showgirl ubriaca alla finale.

Il mondo non può fingere di non sapere com'era Putin

7

Il mondo non può fingere di non sapere com’era PutinCredito fotografico: Reuters

violazioni dei diritti umani? Detenzione dei dissidenti? Violenze di stato alle marce del gay pride a Mosca?

Niente di tutto ciò sembrava infastidire Macron quando l’adolescente Kylian Mbappé ha segnato il quarto gol della Francia contro la Croazia.

Siamo giustamente sconvolti dal fatto che la Russia abbia osato fare un’offerta per ospitare gli Europei di calcio 2028 nonostante il fatto che le città dell’Ucraina siano state ridotte in macerie.

Ma non è che non conoscessimo la vera natura della Russia quattro anni fa.

Questa Coppa del Mondo del 2018 si è svolta in Russia, appena quattro anni dopo che il paese ha annesso illegalmente la Crimea.

Questa Coppa del Mondo è iniziata meno di QUATTRO MESI dopo che sicari russi hanno fatto irruzione a Salisbury e avvelenato Sergei e Yulia Skripal con l’agente nervino Novichok, un tentativo di omicidio fallito che ha ucciso un britannico innocente e mandato un agente di polizia in terapia intensiva.

La Coppa del Mondo del 2018 in Russia è arrivata quando sapevamo già che la Russia era un regime corrotto, brutale e genocida che credeva di poter letteralmente farla franca con l’omicidio.

Quindi lascia che Harry Kane e i ragazzi dell’Inghilterra esprimano le loro legittime preoccupazioni sul fatto che i tifosi di calcio gay si sentano al sicuro in Qatar.

Katie Price e Carl Woods si dividono e annullano il matrimonio
Mi sono state addebitate 100 sterline per il parcheggio all'interno delle linee - non commettere l'errore che ho fatto

Naturalmente, i premurosi calciatori del mondo libero hanno assolutamente ragione quando esprimono preoccupazione per le violazioni dei diritti umani in Qatar.

Ma l’ultimo Mondiale è stato in Russia. E se una Coppa del Mondo si può tenere in questo stato di gangster, francamente, può tenersi ovunque.

La pianificazione di Google Calendar apre spazi per più utenti

Uno scolaro di 14 anni sviene per la fame mentre fa la fila al banco alimentare di Londra