in

Il tour caraibico di Kate e William è stato colpito dalle affermazioni di pubbliche relazioni sorde

Il tour dei Caraibi di William e Kate di ieri è stato criticato dagli osservatori reali per le affermazioni di una serie di momenti di PR “intonali” che sapevano di “colonialismo”.

Guidata dal corrispondente della BBC Royal Jonny Dymond, la lite è stata ripresa dal capo cheerleader di Harry e Meghan, Omid Scobie, per suscitare scalpore sui social media.

In un articolo incentrato su quella che ha descritto come “sconfitta strappata dalle fauci della vittoria” data la calorosa accoglienza ricevuta a livello locale, Dymond ha evidenziato la visita del duca e della duchessa a Trench Town a Kingston, in Giamaica, dove sono stati accolti da migliaia di esultando benefattori.

Tuttavia, l’immagine duratura del fidanzamento – per quanto riguarda i social media, se non a livello locale – è quella di William e Kate che infilano le dita tra i rami di una recinzione metallica lungo un campo da calcio per salutare la gente del posto dall’altra parte.

William e Kate sono stati criticati per questa foto della coppia reale che incontra i giovani che si trovavano dietro una recinzione a catena a Kingston, in Giamaica

William e Kate sono stati criticati per questa foto della coppia reale che incontra i giovani che si trovavano dietro una recinzione a catena a Kingston, in Giamaica

A un tradizionale junkanoo delle Bahamas - o parata di strada - a Nassau, Kate è stata particolarmente colpita da un artista, Cattleya Green di cinque anni, che, insieme alla sorella di otto anni Tatiana, si era vestita con colorati costumi fatti in casa che ricordavano tradizionali bambole di paglia delle Bahamas

A un tradizionale junkanoo delle Bahamas – o parata di strada – a Nassau, Kate è stata particolarmente colpita da un artista, Cattleya Green di cinque anni, che, insieme alla sorella di otto anni Tatiana, si era vestita con colorati costumi fatti in casa che ricordavano tradizionali bambole di paglia delle Bahamas

Mentre il calciatore inglese Raheem Sterling ha fatto esattamente la stessa cosa, i Cambridges sono stati accusati di “parodia del salvatore bianco”.

Il corrispondente della BBC ha scritto nel suo articolo online: “Lo staff del Palace si starà chiedendo perché l’immagine distintiva del viaggio ai Caraibi dei Cambridges non fosse l’esplosione di gioia e piacere che ha accolto la coppia nel centro di Kingston.

“Ma invece, quella che a molti sembrava una sorta di parodia del salvatore bianco, con Kate e William che entravano in contatto fugace con le dita tese dei bambini giamaicani che si schiacciavano attraverso un recinto di filo spinato.

“È stato un grave passo falso per una coppia che è sorprendentemente esperta di media”.

Il signor Scobie, coautore della biografia di Harry e Meghan Finding Freedom, ha scherzato su Twitter: “Questo tour è stata un’opportunità per dimostrare che la monarchia può modernizzarsi: ritenersi responsabile ove appropriato, ascoltare attentamente e imparare, consapevole, aperto al cambiamento.

“Invece, anche i realisti dei media scrivono come le parti del viaggio sono avvenute senza contatto”.

Jan Moir del Daily Mail ieri ha definito il tour “un disastro” che l’ha lasciata “morire di imbarazzo… per il nostro Paese, per i Cambridges”.

“Quello che questa settimana ha dimostrato è che i giorni della grande visita reale all’estero sono sicuramente contati”, ha scritto. “L’idea stessa che la famiglia reale, con tutte le sue raffinatezze e gioielli, debba andare in terre lontane per incontrare persone che si aspettano di inchinarsi e fare la riverenza, o almeno renderle omaggio, sta diventando sempre più assurda”.

Uno dei critici più aspri del tour è stato Omid Scobie, co-autore della biografia di Harry e Meghan Finding Freedom, che ha deriso su Twitter:

Uno dei critici più aspri del tour è stato Omid Scobie, co-autore della biografia di Harry e Meghan Finding Freedom, che ha deriso su Twitter: “Questo tour è stata un’opportunità per dimostrare che la monarchia può modernizzarsi, se del caso, se stessa”. ascolta e impara, consapevole, aperto al cambiamento’

Il signor Scobie ha co-scritto la biografia di Harry e Meghan Finding Freedom.

Il signor Scobie ha co-scritto la biografia di Harry e Meghan Finding Freedom.

Il signor Dymond ha anche evidenziato la storia esclusiva del Mail di come la coppia sia stata costretta ad annullare il primo fidanzamento della loro visita in Belize dopo essere stata coinvolta in una disputa sui diritti sulla terra degli indigeni e nella rabbia per il permesso al loro elicottero di atterrare su un campo da calcio del villaggio.

La decisione della coppia di abbandonare una parata militare giamaicana a bordo della Land Rover decappottabile degli anni ’60 della Regina, intesa come un “affascinante tributo… sembrava solo un goffo promemoria di un tempo più rispettoso”, ha aggiunto Dymond.

Ma molto è stato ben accolto nei Caraibi, incluso il discorso di apertura di William in Giamaica, quando è andato oltre qualsiasi altro membro della famiglia reale nell’esprimere la sua “tristezza” per il “disprezzo” della schiavitù.

The Mail capisce che William si è preso il suo tempo con il suo discorso, rivedendo la sua sceneggiatura poche ore prima di consegnarla per riflettere attentamente sulla sua scelta delle parole.

“Voleva riflettere su ciò che suo padre aveva precedentemente detto sull’argomento e aggiungere le sue sentite parole”, ha detto una fonte.

Si dice anche che fosse “rilassato” nel momento in cui il primo ministro giamaicano Andrew Holness ha detto a lui e a Kate davanti alla telecamera che era determinato a recidere i legami con la regina e fare della Giamaica una repubblica.

Una fonte ha detto: “Il Primo Ministro è stato eletto su una piattaforma di indipendenza, quindi non è stata una sorpresa. È stato molto cordiale e ha accolto con favore la loro visita. È stato fatto con rispetto. Il Duca era molto rilassato.

La coppia è stata anche lodata per i loro sforzi per evitare in gran parte grandi impegni inadempienti a favore di quelli più piccoli, dove hanno potuto ringraziare coloro i cui sforzi spesso non vengono ricompensati, visitando ospedali, scuole e enti di beneficenza.

Ieri alle Bahamas hanno passato la giornata a schivare gli acquazzoni nell’ultima tappa del loro tour.

A un tradizionale junkanoo delle Bahamas – o parata di strada – a Nassau, Kate è stata particolarmente colpita da un artista, Cattleya Green di cinque anni, che, insieme alla sorella di otto anni Tatiana, si era vestita con colorati costumi fatti in casa che ricordavano tradizionali bambole di paglia delle Bahamas.

Kate si è accovacciata sui talloni, ignorando il suo vestito Self Portrait al pistacchio da £ 350 con straordinari orecchini d’oro della designer locale Nadia Irena, per chiacchierare con la bambina.

Alcune delle folle avevano aspettato fino a cinque ore per intravedere la coppia.

Colette Gard, 47 anni, di Nassau, ha dichiarato: “Adoro il fatto che siano qui. Kate è una principessa così fantastica, così affascinante e gentile. William sarà un grande re. Li adoriamo alle Bahamas”.

Recensione Garmin dash cam mini 2

I punti di ricarica aumenteranno di dieci volte entro il 2030 mentre il governo guida la rivoluzione dei veicoli elettrici