in

Il rover cinese trova prove che l’acqua fosse presente su Marte più di recente di quanto si pensasse

Il rover cinese ha recentemente trovato prove di acqua su Marte di quanto si pensasse

Zhurong rover guardando indietro al lander. Una vista della pista di atterraggio, tracce di pneumatici e una piccola duna di sabbia. Credito fotografico: China National Space Administration (CNSA)

Un team di ricercatori dell’Accademia cinese delle scienze, in collaborazione con un collega dell’Università di Copenaghen, ha trovato prove che l’acqua fosse presente su Marte più di recente di quanto si pensasse. Nel suo articolo pubblicato sulla rivista progressi scientificiil gruppo descrive la loro analisi dei dati del rover cinese Zhurong e ciò che gli hanno mostrato sul ghiaccio nei minerali idratati.

Precedenti ricerche hanno scoperto che parti della superficie di Marte erano coperte d’acqua fino a circa 3 miliardi di anni fa. Il periodo da quando l’acqua si è prosciugata su Marte è noto come periodo amazzonico. In questo nuovo tentativo, i dati del rover cinese Zhurong hanno fornito ai ricercatori la prova che l’acqua su Marte potrebbe essere esistita più a lungo di quanto si pensasse.

Il Rover Zhurong si trova in un cratere da impatto sulla superficie di Marte da circa un anno. Durante questo periodo ha utilizzato i suoi due spettrometri per analizzare le rocce. Scatta anche foto delle rocce con la sua fotocamera per microfotografia. Il rover li fa esplodere anche con un laser per creare fumo che può essere analizzato. I ricercatori hanno confrontato le firme che hanno trovato nelle rocce su Marte con le rocce sulla Terra e hanno scoperto che alcune rocce sono minerali idratati, ovvero minerali che contengono acqua. Hanno anche trovato esempi di strati di Duricrust che avrebbero richiesto un grande volume d’acqua per formarsi, sia da sotto la superficie che da un grande corpo di ghiaccio in scioglimento.

Il rover cinese ha recentemente trovato prove di acqua su Marte di quanto si pensasse

Una vista della piattaforma di atterraggio e dello scudo termico. Credito fotografico: China National Space Administration (CNSA)

I ricercatori suggeriscono che l’acqua deve essere esistita su Marte più a lungo di quanto si pensasse spiegasse i minerali idratati sulla sua superficie, forse molto più a lungo. Suggeriscono anche che l’esistenza di tali rocce sulla superficie indichi la possibilità di ghiaccio macinato. Se è così, i futuri astronauti potrebbero usarlo per una varietà di scopi.

I risultati rafforzano le prove di altri sforzi di ricerca che suggeriscono che più recentemente Marte non solo aveva acqua sulla sua superficie, ma che scorreva anche e creava formazioni rocciose scolpite.


I dati del rover marziano Zhurong mostrano prove dell’erosione del vento e forse dell’acqua


Maggiori informazioni:
Yang Liu et al., Zhurong rivela la recente attività acquosa a Utopia Planitia, Marte, progressi scientifici (2022). DOI: 10.1126/sciadv.abn8555

© 2022 Scienza X Rete

Citazione: Il rover cinese trova prove che l’acqua era presente su Marte più di recente di quanto si pensasse (12 maggio 2022) recuperate il 12 maggio 2022 da https://phys.org/news/2022-05-chinese-rover-evidence-mars-thinkt. html

Questo documento è protetto da copyright. Fatta eccezione per il commercio equo e solidale a scopo di studio o ricerca privata, nessuna parte può essere riprodotta senza autorizzazione scritta. Il contenuto è solo a scopo informativo.

I semi di crescione coltivati ​​nella polvere lunare suscitano speranze per le culture lunari Scienza

Un’enorme palla di fuoco avvistata nel cielo notturno sopra la Cornovaglia