in

Il razzo Starship di SpaceX accende un incendio in un habitat protetto durante un test antincendio statico

Il razzo Starship di SpaceX accende un incendio in un habitat protetto intorno alla base stellare durante un test di fuoco statico

  • SpaceX ha condotto un test di fuoco statico sulla sua navicella spaziale con numero di serie 24 (SN24).
  • Sebbene il test sia stato considerato un successo, ha appiccato un incendio al sito
  • Si ritiene che la forte spinta abbia sciolto il cemento su cui poggia il razzo
  • Il calcestruzzo fuso è stato quindi convogliato nel sito circostante

Alcuni ipotizzano che la navicella spaziale numero di serie 24 (SN24) di SpaceX abbia scatenato un intenso fuoco d’erba dopo aver condotto un test di fuoco statico di otto secondi, scatenando più di 1.000 tonnellate di spinta e probabilmente sciogliendo il cemento sotto il razzo.

I blob fusi sono stati quindi lanciati a più di 300 piedi dal missile e sono caduti in un cassonetto e in un habitat protetto che circonda la base stellare a Boca China, in Texas.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno domato le fiamme fino alle ore serali.

SpaceX ha ricevuto il via libera dalla Federal Aviation Administration per lanciare il suo razzo Starship a giugno dopo essere rimasto a terra per quasi un anno a causa delle preoccupazioni sull’impatto ambientale di tali test.

Una delle condizioni del permesso è che l’azienda deve adottare misure per prevenire gli incendi boschivi e utilizzare anche spruzzi d’acqua per sopprimere la polvere e l’inquinamento atmosferico – e l’incendio di giovedì suggerisce che SpaceX non ha ancora soddisfatto tale requisito.

L'astronave SpaceX numero di serie 24 (SN24) ha acceso un intenso fuoco d'erba dopo aver condotto un test di fuoco statico di otto secondi

L’astronave SpaceX numero di serie 24 (SN24) ha acceso un intenso fuoco d’erba dopo aver condotto un test di fuoco statico di otto secondi

Il test di fuoco statico è iniziato subito dopo le 17:30 ET, un test cruciale per garantire che lo stadio superiore sia pronto per il suo primo lancio orbitale, per il quale il CEO Elon Musk deve ancora fissare una data.

SN24 ha avuto un altro test di fuoco statico di successo il 9 agosto, ma solo due dei motori Raptor si sono accesi in quell’evento.

Ci sono stati diversi test durante il mese, ma Teslarati riferisce che sono stati tutti giudicati come fallimenti.

Ciò ha costretto SpaceX a sostituire tre dei motori all’inizio di questo mese e lo sforzo è stato ripagato poiché il mondo ha assistito a un test di successo, anche se ha causato un grave incendio sull’erba.

Teslarati stima inoltre che il più recente test di fuoco statico abbia prodotto 1.380 tonnellate di spinta, ritenuta la più alta mai condotta su Starbase.

Il media suggerisce che la forte spinta potrebbe aver sciolto lo strato superiore di cemento su cui si trova il razzo.

Il test di fuoco statico è fondamentale per garantire che lo stadio superiore sia pronto per un lancio orbitale.  SpaceX non ha ancora annunciato una data per la missione

Il test di fuoco statico è fondamentale per garantire che lo stadio superiore sia pronto per un lancio orbitale. SpaceX non ha ancora annunciato una data per la missione

La prova di fuoco statico è iniziata poco dopo le 17:30 ET, durante la quale i sei motori si sono accesi

La prova di fuoco statico è iniziata poco dopo le 17:30 ET, durante la quale i sei motori si sono accesi

E quelle bolle fuse furono lanciate a centinaia di piedi dall’astronave, accendendo il fuoco.

Tutte le aree intorno al sito di prova erano in fiamme, anche un cassonetto SpaceX era in fiamme, che è durato alcune ore.

La navicella spaziale di Musk non ha subito un altro incendio fino a luglio: il razzo è stato inghiottito da una gigantesca palla di fuoco durante un test a terra dell’11 luglio.

Il filmato mostra una potente palla di fuoco che avvolge il fondo del razzo, inviando schegge che volano intorno e scuotendo drammaticamente il punto di vista della telecamera.

L’ultimo veicolo spaziale a volare è stato il numero di serie 15 (SN 15) il 5 maggio 2021 ed è atterrato nominalmente.

Tuttavia, non tutti i razzi sono tornati sulla Terra in un unico pezzo.

Il precedente volo di prova il 31 marzo dello scorso anno si è concluso con SN11 a pezzi sulla rampa di lancio.

SN10 è stato il primo dei quattro veicoli spaziali precedenti a sopravvivere all’atterraggio, ma l’enorme razzo è esploso circa 10 minuti dopo a causa di una perdita di metano.

Fuoco, fumo e detriti sono esplosi da terra e sono stati visti per miglia

Fuoco, fumo e detriti sono esplosi da terra e sono stati visti per miglia

Il fumo del test ha inghiottito il missile e la struttura di prova a Boca Chica, in Texas

Il fumo del test ha inghiottito il missile e la struttura di prova a Boca Chica, in Texas

Il fallimento è arrivato dopo che SpaceX ha dichiarato il successo quando SN10 volava e si capovolgeva, senza schiantarsi e bruciarsi come i precedenti prototipi SN8 e SN9. Musk ha elogiato il razzo per “essere atterrato tutto intero” in un tweet.

E sia SN8 che SN9 sono esplosi in una palla di fuoco quando sono atterrati ed entrambi hanno ottenuto valutazioni dalla FAA.

SpaceX prevede di inviare umani su Marte in una navicella spaziale a due stadi composta da Starship (la sezione di trasporto passeggeri) e dal razzo Super Heavy.

annuncio

Luna piena settembre 2022: come ottenere una buona foto della luna del raccolto stasera sul tuo telefono o fotocamera | fotografia

Il rallentamento del movimento delle placche tettoniche controllava i tempi dei principali eventi vulcanici della Terra