in

Il rallentamento del movimento delle placche tettoniche controllava i tempi dei principali eventi vulcanici della Terra

vulcano

Credito fotografico: Unsplash/CC0 di dominio pubblico

Gli scienziati hanno gettato nuova luce sui tempi e sulla probabile causa dei principali eventi vulcanici che si sono verificati milioni di anni fa e hanno causato sconvolgimenti climatici e biologici tali da innescare alcuni degli eventi di estinzione più devastanti nella storia della Terra.

Sorprendentemente, la nuova ricerca pubblicata oggi in progressi scientificisuggerisce che un rallentamento del movimento della placca tettonica sia stato l’evento critico che ha permesso al magma di salire sulla superficie terrestre e di innescare gli effetti devastanti.

La storia della Terra è stata segnata da grandi eventi vulcanici chiamati grandi province vulcaniche (LIP), il più grande dei quali ha portato a forti aumenti delle emissioni di carbonio nell’atmosfera, al riscaldamento del clima terrestre, ai cambiamenti senza precedenti negli ecosistemi e alle estinzioni di massa verso la terraferma e verso l’interno hanno guidato gli oceani .

Utilizzando i dati chimici di antichi depositi di fango recuperati da un pozzo profondo 1,5 km in Galles, un team internazionale guidato da scienziati della School of Natural Sciences del Trinity College di Dublino è stato in grado di identificare due eventi chiave circa 183 milioni di anni fa (il periodo Toarcian) con l’un l’altro. .

Il team ha scoperto che questo periodo, caratterizzato da alcuni dei cambiamenti climatici e ambientali più gravi mai registrati, coincideva direttamente con il verificarsi di una grande attività vulcanica e con il rilascio associato di gas serra nell’emisfero australe, nell’attuale Africa australe, in Antartide e Australia.

Dopo ulteriori indagini, e soprattutto, i modelli di ricostruzione delle placche del team li hanno aiutati a scoprire il processo geologico fondamentale alla base che sembrava guidare i tempi e l’inizio di questo evento vulcanico e di altri eventi su larga scala.

Micha Ruhl, assistente professore presso la Trinity School of Natural Sciences, ha guidato il team. Ha detto: “Gli scienziati hanno a lungo ipotizzato che l’inizio dell’ascesa di roccia vulcanica fusa, o magma, dalle profondità dell’interno della Terra come nubi del mantello fosse l’innesco di tale attività vulcanica, ma le nuove prove mostrano che il tasso normale di il movimento delle placche supera quello di diversi centimetri all’anno impedisce efficacemente al magma di entrare nella crosta continentale.

“Sembra che i magmi dei pennacchi del mantello possano emergere efficacemente solo quando la velocità del movimento delle placche continentali rallenta fino a quasi zero, portando a grandi eruzioni vulcaniche nelle province magmatiche e ai conseguenti disturbi climatici ed estinzioni di massa.

“Criticamente, un’ulteriore valutazione mostra che una riduzione del movimento della placca continentale probabilmente ha controllato l’inizio e la durata di molti dei più importanti eventi vulcanici nel corso della storia della Terra, rendendoli un processo fondamentale nel controllo dell’evoluzione del clima e della vita”. la terra nel corso della storia fa questo pianeta.”

Lo studio degli eventi passati di cambiamento globale, come nel Toarcian, consente agli scienziati di svelare i vari processi che guidano le cause e le conseguenze dei cambiamenti del ciclo globale del carbonio e di vincolare i processi fondamentali del sistema terrestre che determinano i punti di non ritorno nel sistema climatico terrestre.


Gli scienziati mostrano che i processi nel sistema solare controllano il ciclo del carbonio nel corso della storia della Terra


Maggiori informazioni:
Micha Ruhl, Cronometraggio a movimento ridotto della placca del vulcanismo della grande provincia magmatica del primo Giurassico Karoo-Ferrar, progressi scientifici (2022). DOI: 10.1126/sciadv.abo0866. www.science.org/doi/10.1126/sciadv.abo0866

Fornito dal Trinity College di Dublino

Citazione: Il rallentamento del movimento della placca continentale ha controllato i tempi dei più grandi eventi vulcanici della Terra (9 settembre 2022) Estratto il 10 settembre 2022 da https://phys.org/news/2022-09-continental-plate-movement-earth -largest.html

Questo documento è protetto da copyright. Fatta eccezione per il commercio equo e solidale a scopo di studio o ricerca privata, nessuna parte può essere riprodotta senza autorizzazione scritta. Il contenuto è solo a scopo informativo.

Il razzo Starship di SpaceX accende un incendio in un habitat protetto durante un test antincendio statico

Harvest Moon: guarda la luna piena sorgere vicino a Giove e Nettuno