in

Il ragazzo inglese di 16 anni, che vive con la madre, potrebbe essere la mente dietro il gruppo di hacker Lapsus$

Un ragazzo di 16 anni autistico che vive in Inghilterra con sua madre è sospettato di essere la mente multimilionaria dietro il gruppo di hacker LAPSUS$, che è stato accusato di una serie di attacchi ransomware di alto profilo contro Microsoft, Nvidia e una società di autenticazione di sicurezza Okta.

Gli esperti di sicurezza informatica assunti dalle società hackerate hanno affermato di essere stati in grado di far risalire le violazioni a un adolescente che vive vicino a Oxford, noto con i soprannomi online “White” e “Breachbase”.

Bloomberg, che per primo ha riportato queste rivelazioni, non ha identificato il 16enne perché minorenne.

La BBC ha descritto il sospetto come affetto da autismo e che frequentava una scuola per bisogni speciali a Oxford, e ha riferito che avrebbe guadagnato l’incredibile cifra di 14 milioni di dollari dalle sue attività di hacking.

Il modo in cui funzionano gli hacker è rubare dati da un’azienda e quindi chiedere un riscatto per rilasciare le informazioni.

Questa foto del profilo da un account di Telegram mostra il rendering di un ragazzo di 16 anni dall'Inghilterra ritenuto la mente dietro il gruppo di hacker LAPSUS$

Questa foto del profilo da un account di Telegram mostra il rendering di un ragazzo di 16 anni dall’Inghilterra ritenuto la mente dietro il gruppo di hacker LAPSUS$

Giovedì, la polizia di Londra ha annunciato di aver arrestato sette persone, di età compresa tra i 16 ei 21 anni, in connessione con gli hack di LAPSUS$, ma l’agenzia non ha detto se la presunta mente fosse tra gli arrestati.

La polizia ha detto che tutti e sette i sospetti sono stati rilasciati in attesa delle indagini.

La BBC ha riferito di aver parlato con il padre del presunto leader della LAPSUS$, che ha detto alla rete che la famiglia era preoccupata per le sue attività online e che stavano cercando di tenerlo lontano dal computer.

“Fino a poco tempo non ne avevo mai sentito parlare”, ha detto il padre senza nome alla BBC. “Non ha mai parlato di hacking, ma è molto esperto di computer e passa molto tempo al computer. Ho sempre pensato che stesse giocando”.

Ha aggiunto: “Cercheremo di impedirgli di andare sui computer”.

Bloomberg ha riferito che l’adolescente vive con sua madre in una modesta casa a circa 5 miglia dalla famosa Oxford University.

DailyMail.com non sta nominando l’adolescente in questo momento poiché la polizia non ha confermato che sia stato accusato di un crimine.

Parlando con i giornalisti al citofono, la madre avrebbe detto a Bloomberg di non essere a conoscenza delle accuse di pirateria informatica contro suo figlio.

Quattro ricercatori che hanno lavorato al caso hanno affermato di non essere stati in grado di collegare “in modo definitivo” il sedicenne a ogni singolo hack di LAPSUS $.

I membri di LAPSUS$ si sono vantati questa settimana di aver violato Okta, un'azienda con sede a San Francisco che aiuta i dipendenti di oltre 15.000 organizzazioni ad accedere in modo sicuro alle proprie reti e applicazioni

I membri di LAPSUS$ si sono vantati questa settimana di aver violato Okta, un’azienda con sede a San Francisco che aiuta i dipendenti di oltre 15.000 organizzazioni ad accedere in modo sicuro alle proprie reti e applicazioni

LAPSUS$ si era precedentemente assunto la responsabilità dell'hacking di Nvidia, che sviluppa processori grafici per l'industria dei giochi

Microsoft ha confermato mercoledì che gli hacker hanno ottenuto un

Microsoft ha confermato mercoledì che gli hacker hanno ottenuto un “accesso limitato” al codice sorgente di LAPSUS$ e hanno compromesso un account. LAPSUS$ si era precedentemente assunto la responsabilità dell’hacking di Nvidia, che sviluppa processori grafici per l’industria dei giochi

Gli esperti di sicurezza informatica hanno anche identificato alcuni degli altri sospetti membri del collettivo di hacker, incluso un altro adolescente che vive in Brasile.

LAPSUS$, che si ritiene abbia sede in Sud America, non ha avuto paura dei suoi exploit online illegali.

In una serie di post sull’app di messaggistica Telegram, i membri del gruppo oscuro si sono vantati di aver violato Okta, l’azienda con sede a San Francisco che aiuta i dipendenti di oltre 15.000 organizzazioni ad accedere in modo sicuro alle proprie reti e applicazioni.

Okta ha confermato martedì che gli hacker potrebbero aver avuto accesso ai dati di centinaia di Okta dopo aver violato digitalmente il laptop di un ingegnere per un appaltatore con sede a Miami.

Le azioni di Okta sono crollate dell’11% a causa delle critiche alla lenta risposta della società di autenticazione digitale all’intrusione.

LAPSUS$ ha precedentemente rivendicato la responsabilità dell’hacking di Nvidia, Samsung Electronics e della società di giochi Ubisoft Entertainment, produttori di Assassin’s Creed.

LAPSUS$ ha anche affermato di aver rubato il codice sorgente dal motore di ricerca Bing di Microsoft, Bing Maps e dal programma di assistente digitale Cortana.

Microsoft ha confermato la violazione in un post sul blog mercoledì, affermando che agli hacker è stato concesso un “accesso limitato” al codice sorgente e che gli aggressori hanno compromesso un singolo account.

“Nessun codice o dato cliente è stato coinvolto nelle attività osservate”, si legge nel post sul blog. “I nostri team di risposta alla sicurezza informatica sono intervenuti rapidamente per riparare l’account compromesso e prevenire ulteriori attività”.

Secondo Microsoft, LAPSUS$ ha iniziato a prendere di mira le organizzazioni nel Regno Unito e in Sud America prima di prendere di mira obiettivi internazionali tra cui governi, società tecnologiche, media, vendita al dettaglio e settore sanitario.

Sebbene gli esperti di sicurezza informatica affermino di aver identificato solo di recente il sospetto di 16 anni, il suo nome circola da mesi sui social media e nei circoli di hacker da quando i suoi rivali lo hanno “doxxato” rivelando il suo vero nome e altre informazioni personali.

Activision Blizzard sta affrontando una nuova causa per presunte molestie sessuali e discriminazione

Nicolas Cage nei panni di Dracula PRIMO SGUARDO: l’attore indossa un abito rosso e denti aguzzi, facendo la sua prima apparizione sul set di Renfield