in

Il personale dell’aeroporto di Manchester ha chiesto di fare volontariato per aiutare dopo giorni di code caotiche

Al personale dell’aeroporto di Manchester è stato chiesto di offrirsi volontario per supportare i colleghi dopo giorni di enormi code e ritardi per centinaia di passeggeri.

Una lettera vista dal Manchester Evening News è stata inviata ieri (17 marzo) chiedendo al personale di aiutare i passeggeri nel Terminal Uno oggi. L’e-mail è stata inviata dopo che un certo numero di passeggeri ha dovuto affrontare lunghe code ai controlli di sicurezza in più occasioni.

I passeggeri si sono anche lamentati di tempi di attesa simili per il check-in e il ritiro dei bagagli, con code che si estendevano anche ai parcheggi all’inizio di questa settimana. L’e-mail, intitolata “Assistenza volontaria di venerdì 18 marzo”, chiedeva ai dipendenti che lavoravano in ruoli non operativi di fare volontariato per essere utilizzati nell’area del check-in, per aiutare le code e per gestire le richieste dei passeggeri.

LEGGI DI PIÙ: L’aeroporto di Manchester si scusa per le code di passeggeri purché finiscano nel parcheggio

Il messaggio, inviato da un Terminal Duty Manager, diceva: “A causa di un volume di passeggeri superiore al previsto domani, venerdì 18, avremo bisogno di ulteriore assistenza nei terminal. È necessaria assistenza davanti casa nell’area check-in per gestire le code e informare i passeggeri”.

Ha aggiunto: “Ci aspettiamo una giornata impegnativa, quindi qualsiasi assistenza tra le 4:00 e le 18:00 sarebbe inestimabile.” L’aeroporto di Manchester ha confermato che la lettera è stata inviata, con i volontari che offrono tutto il tempo che desiderano.



Code all’aeroporto di Manchester il 17 marzo 2022

In una dichiarazione, un portavoce dell’aeroporto di Manchester ha dichiarato: “Le nostre operazioni sono state sottoposte a forti pressioni negli ultimi giorni e come parte della nostra risposta a questo abbiamo dato a coloro che lavorano in diversi dipartimenti l’opportunità di supportare i loro colleghi e di aiutare a fornire il miglior servizio possibile ai clienti.

“Non c’era alcun obbligo in tal senso, ma siamo grati a tutti coloro che hanno offerto il loro supporto alle squadre in prima linea”.

Il mese scorso il Manchester Evening News ha riferito di code per il controllo passaporti o la sicurezza dopo aver ricevuto lamentele dai lettori in mezzo a volumi di passeggeri “imprevedibili” mentre l’industria si riprende rapidamente dal Covid. L’aeroporto ha affermato di recente che fino al 60% dei bagagli dei clienti è stato rifiutato a causa di articoli soggetti a restrizioni durante i controlli di sicurezza.

Alcuni clienti hanno descritto le code come “caotiche” e “imprevedibili”. Altri hanno detto che hanno dovuto aspettare circa due ore prima di passare i controlli di sicurezza per salire a bordo dei loro voli.

Com’è la tua esperienza con l’aeroporto? Condividi i tuoi pensieri nei nostri commenti qui sotto

Un passeggero, Paul Keegan, ha detto che gli ci sono volute due ore per superare i controlli di sicurezza nonostante avesse pagato per “fast track”. Ha twittato: “Certamente l’aeroporto di Manchester è uno dei più caotici al mondo. Questo posto non è mai piacevole.”

Affrontando le preoccupazioni, ieri l’aeroporto di Manchester si è scusato con le persone colpite. L’aeroporto ha affermato di essere attualmente sottoposto a “una pressione significativa” sulle operazioni e di aver “reclutato personale da altre parti dell’operazione per assistere con la sicurezza”.

“I nostri colleghi hanno lavorato instancabilmente per far passare i passeggeri in sicurezza il più rapidamente possibile e vorremmo ringraziarli per i loro sforzi”, ha aggiunto l’aeroporto. “Vorremmo scusarci con coloro che sono stati colpiti da queste sfide e assicurare loro che stiamo facendo tutto il possibile per correggere la situazione”.

Un mese con Steam Deck: cosa è cambiato e cosa ho imparato

L’aggiornamento “next-gen” di Grand Theft Auto 5 è la versione migliore