in

Il London Metal Exchange subisce un nuovo problema tecnico durante il trading di nichel

Il London Metal Exchange ha sospeso il commercio elettronico di nichel mercoledì, pochi istanti dopo la riapertura del principale mercato mondiale del metallo dopo una chiusura di una settimana.

Il commercio è stato nuovamente interrotto dopo che il prezzo del nichel è crollato all’apertura del mercato. I cordoli di nuova installazione per supportare la ripresa dovrebbero impedire al prezzo di scendere di oltre il 5%, ma una manciata di operazioni ha superato i $ 45.590 a tonnellata, secondo i dati Refinitiv.

Ciò ha costretto l’LME a chiudere l’e-commerce subito dopo le 8 di mercoledì per “indagare” sul problema, mentre il commercio telefonico e il famoso business dei divani rossi della sua sede di Ring sono continuati, sebbene anche i prezzi siano scesi intorno al limite del 5 percento. Alle 14 il mercato ha riaperto per la seconda volta.

La caotica ripresa degli affari è un altro imbarazzo per il LME, che fissa i prezzi di riferimento globali per i metalli di base. L’exchange è stato pesantemente criticato per la sua decisione di sospendere il mercato la scorsa settimana dopo una massiccia short squeeze.

“L’entità degli ordini di vendita illustra il sentimento del mercato: i long vogliono semplicemente uscire da un mercato che è diventato, e probabilmente rimarrà, disfunzionale”, ha affermato Alastair Munro della società di intermediazione Marex in un rapporto.

Il riavvio fallito di mercoledì segue uno degli episodi più drammatici nei 145 anni di storia del LME. La scorsa settimana, diversi membri più piccoli del LME si sono trovati sull’orlo del fallimento dopo che il prezzo del nichel è aumentato del 250 percento in due giorni. Il forte rally è stato guidato in gran parte da Xiang Guangda, il magnate dietro Tsingshan Holding, il principale gruppo cinese di acciaio inossidabile, che si stava arrampicando per soddisfare le richieste di denaro extra su un’enorme scommessa ribassista che si è ritorta contro.

Il LME ha sospeso le negoziazioni in seguito all’impennata dei prezzi dell’8 marzo e ha anche annullato diversi orari di negoziazione, provocando una violenta reazione da parte di hedge fund e trader elettronici.

L’exchange ha deciso di riprendere le negoziazioni, con limiti di prezzo, dopo che Xiang ha raggiunto un accordo con le sue controparti bancarie per evitare ulteriori richieste di margini. Tsingshan ha affermato che ridurrà la sua posizione corta “in modo equo e ordinato man mano che le insolite condizioni di mercato diminuiranno”.

I rapporti dei media sostenuti dallo stato in Cina mercoledì hanno affermato che Tsingshan ha raggiunto un accordo con due società per scambiare i suoi prodotti di nichel di qualità inferiore con una forma più pura del metallo che può essere utilizzata per chiudere la sua posizione corta sul LME.

“Tutti sapevano che il contratto sarebbe stato chiuso immediatamente”, ha affermato Colin Hamilton, analista di BMO Capital Markets. “Avresti pensato che il LME e i fornitori avrebbero fatto dei test per questo scenario”.

Più tardi mercoledì, il LME ha annunciato che avrebbe aumentato il limite di prezzo per la sessione di giovedì dal 5% all’8%.

Il nichel è usato per produrre acciaio inossidabile, ma il suo mercato in più rapida crescita è nelle batterie che alimentano i veicoli elettrici. Il CEO di Tesla Elon Musk ha affermato che il nichel è il metallo di cui è più preoccupato.

La Russia è un grande produttore di nichel di alta qualità utilizzato nelle batterie e i commercianti erano preoccupati che le forniture potessero essere interrotte dalle sanzioni occidentali contro Mosca.

Il calo dei prezzi sarà un sollievo per Xiang, che ha dovuto affrontare potenziali miliardi di dollari di perdite sulla sua scommessa ribassista che ha costruito l’anno scorso quando i prezzi del nichel sono aumentati a causa della guerra in Ucraina.

Tuttavia, potrebbe irritare gli investitori che si sono seduti su grandi guadagni la scorsa settimana solo per vedere annullate le loro operazioni. Il giorno in cui il nichel è stato sospeso, è raddoppiato raggiungendo un record di oltre $ 100.000 a tonnellata.

Don Wilson, uno dei maggiori trader di derivati ​​del mondo, ha contestato la decisione del LME di annullare le negoziazioni la scorsa settimana.

Wilson, fondatore e CEO di DRW, una società commerciale con sede a Chicago, ha descritto la mossa come “una delle mosse più goffe che uno scambio abbia fatto a cui riesco a pensare”.

Il LME ha dichiarato la scorsa settimana di aver preso la decisione di annullare le negoziazioni “nell’interesse del mercato in generale”.

Recensione del distruggi documenti | Recensioni di Xbox Series X|S

Comodo: trasforma il tuo Nintendo Switch in un Gundam con questa custodia