in

Iconici “pilastri della creazione” catturati in una nuova immagine Webb

Iconici

I pilastri della creazione sono evidenziati in un caleidoscopio di colori nella vista del vicino infrarosso dal telescopio spaziale James Webb della NASA. I pilastri sembrano archi e guglie che emergono da un paesaggio desertico, ma sono pieni di gas e polvere semitrasparenti e cambiano continuamente. Questa è una regione in cui le giovani stelle si stanno formando – o sono appena esplose dai loro bozzoli polverosi mentre continuano a formarsi. Credito: NASA, ESA, CSA, STScI; Joseph DePasquale (STScI), Anton M. Koekemoer (STScI), Alyssa Pagan (STScI).

Il telescopio spaziale James Webb ha catturato gli iconici “pilastri della creazione”, enormi strutture di gas e polvere piene di stelle, ha affermato la NASA mercoledì, e l’immagine è maestosa come si potrebbe sperare.

Il luccichio di migliaia di stelle illumina la prima visuale del telescopio dei giganteschi pilastri d’oro, rame e marrone che si ergono in mezzo al cosmo.

Alle estremità di diversi pilastri ci sono macchie rosse simili a lava. “Si tratta di materiale espulso da stelle che si stanno ancora formando”, ha affermato la NASA in una dichiarazione vecchia di poche centinaia di migliaia di anni.

Queste “giovani stelle sparano regolarmente jet supersonici che si scontrano con nuvole di materiale come questi spessi pilastri”, ha aggiunto l’agenzia spaziale statunitense.

I “Pilastri della Creazione” si trovano a 6.500 anni luce dalla Terra nella Nebulosa Aquila della nostra Via Lattea.

I pilastri sono stati resi famosi dal telescopio spaziale Hubble, che li ha catturati per la prima volta nel 1995 e di nuovo nel 2014.

Ma grazie alle capacità a infrarossi di Webb, il nuovo telescopio, lanciato meno di un anno fa, può vedere attraverso l’opacità dei pilastri e rivelare molte nuove stelle che si stanno formando.

“A grande richiesta, dovevamo realizzare i Pilastri della Creazione” con Webb, ha dichiarato mercoledì su Twitter Klaus Pontoppidan, il direttore del programma scientifico dello Space Telescope Science Institute.

Iconici

Credito: NASA, ESA, CSA, STScI; Joseph DePasquale (STScI), Anton M. Koekemoer (STScI), Alyssa Pagan (STScI).

STScI gestisce Webb da Baltimora, nel Maryland.

“Ci sono così tante stelle!” Aggiunto Pontoppidan.

L’astrofisica della NASA Amber Straughn ha detto in modo succinto: “L’universo è bellissimo!”, ha scritto su Twitter.

L’immagine, che copre un’area di circa otto anni luce, è stata catturata dall’imager principale di Webb, NIRCam, che cattura le lunghezze d’onda del vicino infrarosso, invisibili all’occhio umano.

I colori dell’immagine sono stati “tradotti” in luce visibile.

Secondo la NASA, la nuova immagine “aiuterà i ricercatori a perfezionare i loro modelli di formazione stellare identificando un numero molto più accurato di stelle di nuova formazione, nonché le quantità di gas e polvere nella regione”.

In funzione da luglio, Webb è il telescopio spaziale più potente mai costruito e ha già scoperto una serie di dati senza precedenti. Gli scienziati sperano che inaugurerà una nuova era di scoperte.

Uno degli obiettivi principali del telescopio da 10 miliardi di dollari è studiare il ciclo di vita delle stelle. Un altro obiettivo della ricerca sono gli esopianeti, pianeti al di fuori del sistema solare terrestre.







Webb cattura una tarantola cosmica


© 2022 AFP

Citazione: Iconic “Pillars of Creation” catturato in una nuova immagine Webb (2022, 19 ottobre) recuperata il 20 ottobre 2022 da https://phys.org/news/2022-10-iconic-pillars-creation- capture-webb.html

Questo documento è protetto da copyright. Fatta eccezione per il commercio equo e solidale a scopo di studio o ricerca privata, nessuna parte può essere riprodotta senza autorizzazione scritta. Il contenuto è solo a scopo informativo.

La cometa di Halley dovrebbe regalarci la migliore pioggia di meteoriti dell’anno stasera

Gli scienziati hanno appena assistito a una delle più potenti esplosioni cosmiche di tutti i tempi