in

I punti di ricarica aumenteranno di dieci volte entro il 2030 mentre il governo guida la rivoluzione dei veicoli elettrici

  • tariffe convenienti, convenienti e affidabili per tutti poiché il governo stanzia 1,6 miliardi di sterline per espandere la rete di ricarica del Regno Unito, con circa 300.000 caricabatterie pubblici che dovrebbero essere disponibili entro il 2030
  • Gli ostacoli principali alla guida dei veicoli elettrici sono stati rimossi poiché gli operatori delle stazioni di ricarica sono tenuti per legge ad aderire a standard rigorosi in modo che i conducenti possano pagare facilmente e trovare i caricabatterie nelle vicinanze
  • arriva quando il settore privato sostiene la transizione verso un trasporto su strada pulito e a basse emissioni, con bp pulse che annuncia un investimento di 1 miliardo di sterline nella ricarica ultraveloce

il Regno UnitoOggi (25 marzo 2022) la rete di ricarica ha ricevuto un enorme impulso mentre il governo annuncia piani per sostenere Regno Unito Mercato per raggiungere 300.000 veicoli elettrici pubblici (EV) Stazioni di ricarica entro il 2030: è quasi cinque volte il numero di distributori di benzina nelle nostre strade oggi.

Con un supporto di 1,6 miliardi di sterline nell’ambito della strategia per le infrastrutture dei veicoli elettrici, la ricarica sarà più facile ed economica rispetto al rifornimento di un’auto a benzina o diesel, mentre i nuovi requisiti normativi per gli operatori vedranno i conducenti di veicoli elettrici veicoli elettrici in grado di pagare contactless, confrontare i prezzi di ricarica e trovare stazioni di ricarica nelle vicinanze tramite app.

La nuova strategia stabilisce l’obiettivo del governo di espandersi Regno Unitodella rete di ricarica in modo che sia solida, equa e copra l’intero paese, oltre a migliorare l’esperienza del consumatore in tutti i punti di ricarica, con un supporto significativo incentrato su coloro che non hanno accesso al parcheggio fuori strada e la ricarica rapida per i viaggi più lunghi.

Saranno investiti 500 milioni di sterline per fornire punti di ricarica pubblici di alta qualità ea prezzi competitivi nelle comunità di tutto il mondo Regno Unito. Ciò include un’infrastruttura di veicoli elettrici locali da 450 milioni di sterline (LEVI) fondo che sostiene progetti come EV Hub e innovativa ricarica su strada, così chi non ha una guida non perde un trasporto più pulito.

Un progetto pilota per LEVI Al lancio del fondo oggi, le autorità locali faranno un’offerta per una quota di 10 milioni di sterline del finanziamento per consentire ad aree selezionate di collaborare con l’industria e migliorare la tariffazione pubblica.

Intanto il LEVI Il finanziamento include fino a 50 milioni di sterline per finanziare il personale che lavora sulle sfide locali e la pianificazione di punti di ricarica pubblici per garantire che ogni sviluppo integri tutti gli altri modi di trasporto a emissioni zero come camminare e andare in bicicletta.

L’attuale Fondo di ricarica rapida da 950 milioni di dollari Regno Unito continua a guidare il mondo occidentale nella fornitura di caricabatterie pubblici veloci e ultraveloci.

Ciò si aggiunge all’impegno dei ministri di continuare ad affrontare eventuali ostacoli all’adozione dei punti di ricarica nel settore privato, come ad esempio: B. il ritardo nella concessione edilizia da parte delle amministrazioni comunali e gli elevati costi di allacciamento.

Gli ambiziosi e innovativi gestori di punti di ricarica si sono già impegnati a installare altri 15.000 punti di ricarica rapida sulla rete stradale inglese entro il 2025, quadruplicando la fornitura attuale, e oltre 100.000 punti di ricarica su strada.

Il primo ministro Boris Johnson ha dichiarato:

Stiamo andando avanti con i nostri piani per aiutare gli inglesi a passare all’elettricità, con la nostra rete di ricarica in crescita che rende più facile viaggiare attraverso il paese.

Trasporti più puliti non sono solo migliori per l’ambiente, ma anche un modo per ridurre la nostra dipendenza dalle fonti energetiche esterne. Creerà anche nuovi posti di lavoro altamente qualificati per le nostre industrie automobilistiche ed energetiche e, in definitiva, garantirà un’automobilismo più sostenibile e conveniente per tutti.

I conducenti sono al centro del piano rivoluzionario, che introduce nuovi standard e leggi rigorosi per migliorare l’esperienza delle persone nell’utilizzo dei punti di ricarica pubblici.

Il governo richiede agli operatori di fornire dati in tempo reale sulle stazioni di ricarica. Garantisce che i consumatori possano confrontare i prezzi e pagare senza problemi le spese con le carte contactless. Puoi anche utilizzare le app per trovare la stazione di ricarica disponibile più vicina.

Questi piani richiedono anche un tasso di affidabilità del 99% sulle stazioni di ricarica rapida per garantire che siano di prim’ordine e dare ai consumatori la sicurezza di trovare stazioni di ricarica che funzionino ovunque viaggino e aiutino a sradicare la cosiddetta “ansia da autonomia”.

Anche con le ultime tendenze dei prezzi dell’elettricità veicoli elettrici beneficiano ancora di costi di carburante, gestione e manutenzione inferiori rispetto ai loro equivalenti a benzina e diesel e la strategia spera di incoraggiare i conducenti di tutto il paese a effettuare il passaggio.

Anche i costi di produzione continuano a diminuire e alcuni analisti prevedono che la parità di prezzo con le auto a benzina e diesel sarà raggiunta negli anni ’20.

Questo fa parte dei più ampi piani di riduzione del governo Regno Unitodipendenza dalle importazioni di petrolio dall’estero, migliorando la nostra sicurezza energetica e riducendo la vulnerabilità del Paese alle fluttuazioni dei prezzi globali dell’energia.

Il segretario ai trasporti Grant Shapps ha dichiarato:

Non importa dove vivi, in centro città o in campagna, a nord, sud, est o ovest del paese, passiamo all’elettricità e ci assicuriamo che nessuno rimanga indietro.

La portata della sfida climatica che tutti dobbiamo affrontare è ben nota e la decarbonizzazione dei trasporti è al centro della nostra agenda.

Quindi ci assicuriamo che il paese lo sia EV-adatta per le generazioni future entro la fine di questo decennio, rivoluzionando la nostra rete di ricarica e mettendo il consumatore al primo posto.

Il settore privato svolge un ruolo chiave nell’aiutare il paese nella transizione verso l’elettricità e il Regno Unitola società di reti di ricarica più utilizzata, bp pulse, annuncia oggi i propri piani per spendere 1 miliardo di sterline per sviluppare l’infrastruttura di ricarica negli Stati Uniti Regno Unitoche supporta centinaia di nuovi posti di lavoro.

Il segretario ai trasporti Grant Shapps a bp pulse.

Richard Bartlett, Senior Vice President, bp pulse ha dichiarato:

Questo investimento da 1 miliardo di sterline è fondamentale per fornire l’infrastruttura di ricarica Regno Unito bisogni. Investiamo nella creazione di una rete di livello mondiale.

Questo investimento ci consente di offrire di più. Più ricarica ad alta velocità in hub dedicati e in serbatoi esistenti e in luoghi convenienti. Più servizi di ricarica a domicilio. E miglioramenti significativi nella nostra tecnologia digitale che rendono la ricarica rapida, facile e affidabile.

Oltre alla strategia rivoluzionaria, il governo sta anche lanciando una tabella di marcia per l’industria automobilistica, delineando gli impegni congiunti del governo e dell’industria per decarbonizzare il trasporto su strada.

Questa è la prima di una serie di tabelle di marcia pubblicate nel corso dell’anno per ciascun settore del piano in dieci punti del Presidente del Consiglio, che mostrano come il Regno Unito onora i suoi impegni verdi.

La tabella di marcia riunisce le politiche del governo volte ad aiutare e sostenere il settore automobilistico nel passaggio a trasporti più ecologici e aiuterà le aziende a pianificare in modo più efficace la transizione verso un futuro a emissioni zero.

Il tour caraibico di Kate e William è stato colpito dalle affermazioni di pubbliche relazioni sorde

Hammerhead La funzionalità CLIMBER aggiornata non richiede più un percorso