in

‘Ha contribuito a plasmare il mondo moderno’: il creatore di GIF Stephen Wilhite muore dopo aver contratto il Covid | tecnologia

“,”alt”:”leonardo dicaprio raises a glass in a gif from The Great Gatsby that has become a meme”,”index”:0,”isTracking”:false,”isMainMedia”:false}”>

Se un’immagine vale più di mille parole, una GIF vale milioni. Il formato del file immagine è stato un elemento determinante della cultura di Internet per decenni, con i DiCaprio che alzano il vetro e gli Obama che lasciano cadere il microfono che facilitano l’espressione personale in un mondo digitale senza volto. E dobbiamo ringraziare un uomo per tutte le battute, le allusioni e gli elogi: Stephen Wilhite, inventore della gif, morto la scorsa settimana all’età di 74 anni.

Wilhite, che viveva a Milford, Ohio, ha contratto il Covid due settimane prima della sua morte, ha detto a NPR sua moglie Kathaleen Wilhite.

Stephen Wilhite, un programmatore permanente, ha creato la GIF nel 1987 mentre lavorava presso CompuServe. I file di immagine compressi erano utili in un momento in cui le connessioni Internet erano lente. “Se vuoi una grafica compressa e senza perdita di dati, non c’è niente come GIF”, ha detto al Daily Dot nel 2012 Sandy Trevor, che ha guidato il team di Wilhite.

“,”alt”:”tribute”,”index”:4,”isTracking”:false,”isMainMedia”:false}”>

Wilhite “ha inventato la GIF da solo – l’ha effettivamente realizzata a casa e l’ha messa in funzione dopo averla perfezionata”, ha detto Kathaleen Wilhite a The Verge. “Ha sognato tutto in privato nella sua testa e poi è andato in città per programmarlo sul computer.” È stato il suo risultato più orgoglioso, ha detto.

Nello stesso anno, un aggiornamento ha introdotto la grafica animata. “Penso che la prima GIF fosse l’immagine di un aeroplano. È passato molto tempo”, ha detto Stephen Wilhite al Daily Dot nel 2012. In effetti, secondo Giphy, il luogo di riferimento per i cercatori di gif, era questa immagine:

“,”alt”:”plane”,”index”:7,”isTracking”:false,”isMainMedia”:false}”>

Wilhite ha lavorato per Compuserve fino al 2001, quando ha avuto un ictus. Nel frattempo, la popolarità delle gif è aumentata, anche sui primi siti di social media come MySpace. Nel 1996, l’immagine del “bambino che balla” – uno dei preferiti di Wilhite, ha detto al New York Times – è stata pubblicata su Internet e allegata alle e-mail. Nel 2012, “gif” è stata nominata Parola dell’anno da Oxford American Dictionaries. L’anno successivo, il New York Times ha definito il formato “il biglietto da visita estetico della moderna cultura di Internet”.

“,”alt”:”dancing baby”,”index”:9,”isTracking”:false,”isMainMedia”:false}”>

L’anno successivo, Wilhite ha ricevuto un Webby Lifetime Achievement Award. Chiamato sul palco, ha mantenuto una faccia da poker mentre pronunciava un discorso di accettazione in un formato appropriato:

Wilhite ha continuato a programmare per il resto della sua vita. Era anche appassionato di modellini di treni, ha detto Kathaleen Wilhite a NPR, e la coppia era un accanito campeggiatore; “amava viaggiare”, secondo il suo necrologio. A parte il suo lavoro e i suoi hobby, “era probabilmente uno degli uomini più gentili e umili che tu abbia mai incontrato”, ha detto Kathaleen Wilhite alla stazione radio. “Le persone lo amavano e rispettavano il suo lavoro e questo significherebbe per lui più di ogni altra cosa il modo in cui rispettavano ciò che faceva… Mi manca più di quanto chiunque possa immaginare”.

I tributi si riversarono sulla sua pagina del necrologio. “Hai trasformato il modo in cui ci divertiamo come società e hai immortalato innumerevoli momenti che altrimenti sarebbero fugaci”, ha scritto un benefattore. “Grazie per aver aiutato il mondo moderno a prendere forma”, ha scritto un altro.

Giphy ha offerto un proprio tributo, elogiando “la semplicità del formato, la potenza dell’immagine ripetitiva. Siamo in debito con la creatività e la visione del signor Wilhite”.

Per coloro che vogliono onorare personalmente la memoria di Wilhite, ci sono molte gif che rendono omaggio al loro inventore. Forse ancora meglio, puoi ascoltare il suo consiglio inequivocabile: pronuncialo “jif”.

Sospetti hacker di Okta arrestati dalla polizia britannica

Le ossa dense hanno permesso a Spinosaurus – il più grande dinosauro carnivoro mai scoperto – di cacciare sott’acqua